alphagan spedizione dei

avalide generico definicion

online a buon mercato alphagan side

General English - 21 giugno 2018 - ore 9.00 - Aula MG via Mangiagalli, 32; General English - 18 settembre 2018 - ore 14.30; Biomedical English - 21 giugno 2018 - ore 10.30 Aula MG via Mangiagalli, 32; Biomedical English - 18 settembre 2018 - ore 16.00.

Campionati di Facoltà 2018.

la Seconda Edizione dei Campionati di Facoltà andrà in scena dal 16 aprile al 26 maggio 2018. La Facolta di Medicina e chirurgia si presenterà al via quale campione uscente 2017.

Le discipline su cui si misureranno i partecipanti saranno quattro: Basket 3vs3 - Calcio 5vs5 - Volley 4vs4 - Atletica (Staffetta 4x800).

Le iscrizioni sono aperte (previo tesseramento al CUS) fino all' 11 aprile 2018. EdiTest.

Benvenuto nella community di ammissione.it.

Siamo 180000, unisciti a noi! Accedi o Registrati.

20 febbraio 2014.

… e dopo la laurea in Medicina, la specializzazione. Sì, ma in cosa?

Ginecologo? Chirurgo? O meglio radiologo? Lo sapevate, cari aspiranti camici bianchi, che una volta superato il test di ammissione e conseguita la laurea in Medicina e Chirurgia vi toccherà continuare a studiare per un altro concorso, quello della specializzazione, altrettanto duro e competivo come il quiz di accesso a Medicina? Già, perché il requisito della specializzazione è assolutamente obbligatorio per lavorare nel nostro Sistema Sanitario Nazionale. E non tutte le carriere garantiscono un’eguale riuscita in termini di sbocchi occupazionali e guadagni. Che fare, allora? Semplice, scorrete l’articolo e vi si aprirà un mondo.

In principio il test di ammissione, poi almeno sei anni di studio per laurearsi, quindi l’esame di Stato. Vi chiederete: basterà per esercitare, in Italia, la professione di medico? Purtroppo no, se il vostro sogno è lavorare in ospedale o in qualsiasi altra struttura pubblica del nostro Sistema Sanitario Nazionale, dove per partecipare ai concorsi è richiesto il diploma di specializzazione.

Attualmente in Italia ci sono 56 Scuole di specializzazione. Secondo i dati raccolti dall’ Anaao Giovani, l’Associazione dei medici dirigenti, fra qualche anno gli specialisti maggiormente richiesti saranno internisti, geriatri, cardiologi, pediatri, chirurghi generali, ginecologi, ortopedici, otorini e urologi. Accanto a questi, per quanto riguarda l’area dei servizi clinici, maggiori spazi dovrebbero aprirsi anche per anestesisti e radiologi. Il perché è presto detto: sono questi i dottori che fra un po’ andranno in pensione, lasciando vuoti professionali che dovranno essere necessariamente colmati.

Vi chiederete: qual è il problema, allora? Ebbene, l’intoppo sta nel fatto che il conseguimento della specializzazione, in Italia, non è proprio una passeggiata. Tanto per cominciare, le Scuole sono a numero chiuso e la competizione è accanita, considerata anche la penuria di posti disponibili rispetto alle richieste. Per entrare in ciascuna Scuola, infatti, bisogna superare un concorso pubblico, non sempre cristallino: dopo le tante polemiche che da anni hanno accompagnato queste selezioni (spesso gestite a proprio piacimento dai cosiddetti “baroni” universitari), finalmente lo scorso anno il Miur ha deciso di intervenire per rendere oggettivi modalità e criteri di valutazione da parte delle commissione giudicatrici, oltre che introdurre una graduatoria nazionale per tipologia di specializzazione. La normativa, però, è ancora in corso di approvazione; gli specializzandi sono in agitazione e la speranza è che entro marzo 2014 esca il decreto definitivo del Miur sul riordino delle Scuole di specializzazione.

Il periodo di “specialità”, poi, dura 5 anni (talvolta anche 6, come nel caso delle specializzazioni in alcune branche della chirurgia), ed è sì retribuito – parliamo di circa 1.800 euro netti al mese – ma le borse di studio non sono sufficienti per coprire tutte le richieste. Secondo il Sism, il Segretariato italiano degli studenti di medicina, ogni anno il numero dei laureati che si abilitano è di molto superiore a quello di coloro che riescono ad accedere ad una scuola di specializzazione con un contratto formativo. Nel tempo si sta così formando una classe di medici esclusi dal circuito della formazione specialistica, per i quali si pongono notevoli problemi dal punto di vista occupazionale. A molti di loro, quindi, non resta altra scelta che affrontare la specializzazione gratuitamente, o meglio autofinanziarsi per tutta la durata della formazione.

Stando così le cose, appare evidente che nessuna specialità medica, oggi, offre più le certezze di un tempo, né in termini di contratti né di retribuzione. Una volta terminata la specializzazione, si aspetta mediamente due anni per ottenere un contratto, che nella maggioranza dei casi è a tempo determinato. Per quanto riguarda poi la retribuzione, sempre l’ Anaao rileva che, nella fascia d’età compresa tra 33 e 40 anni, un professionista percepisce un reddito medio tra i 40 e 50mila euro lordi all’anno: certo, non poco in termini assoluti, ma neanche tanto considerata la durata del periodo formativo e i numerosi ostacoli che un aspirante camice bianco deve affrontare per arrivare, un giorno, a “fare” il medico. Così, se prendiamo per buone le statistiche del consorzio interuniversitario Almalaurea, secondo cui l’età media di un laureato in Medicina si aggira intorno ai 27 anni, tra gli anni che servono per laurearsi più il tempo necessario per conseguire l’esame di Stato più gli altri 5/6 anni per specializzarsi, si arriva a 35 anni e non è detto che si possa cominciare a lavorare!

Sia ben chiaro, non è che se la passi meglio chi decide di optare per l’altra carriera, quella della medicina di base. Perché anche per diventare medico di base è necessaria una preparazione specifica, che si ottiene frequentando un corso di medicina generale, anche questo a numero chiuso e di durata triennale. In poche parole, se dopo la laurea, accantonata l’idea della libera professione, non ci si butta sulla medicina di base o sulle specializzazioni, un medico può fare soltanto guardie mediche, sostituzioni di medicina generale e poco altro. Per la cronaca, sappiate comunque che la specializzazione non è indispensabile per svolgere la professione medica in Italia: per esempio, un medico abilitato e iscritto all’Ordine può esercitare in tutte le branche dell’attività medica (tranne l’anestesiologia, la radiologia e l’odontoiatria), come pure può svolgere attività da ostetrico e definirsi tale (ma non può attribuirsi il titolo di specialista).

alphagan senza prescrizione medical assistant
prezzo di lanoxin label printer

alphagan generico truss

E qui ci troviamo davanti a un altro problema: come fa il traduttore a sapere che la traslitterazione dei termini coreani non è corretta (o almeno non per un pubblico diverso da quello francese)? Solitamente infatti si sceglie un traduttore che sia a conoscenza della lingua di partenza e della lingua di arrivo, senza tenere conto degli eventuali terzi elementi culturali presenti nel testo. Un traduttore a conoscenza della sola lingua francese, pur documentandosi sulla cultura coreana, non avrebbe potuto sapere che questi termini non seguivano la traslitterazione ufficiale del coreano e quindi avrebbe probabilmente lasciato quei termini invariati. Solamente un traduttore a conoscenza di entrambe le lingue avrebbe potuto notare questo dettaglio importante e agire di conseguenza nella stesura della traduzione italiana.

Tutto questo è per sottolineare l’importanza di tutti gli elementi linguistici e culturali all’interno del testo, che non sono mai da sottovalutare nella scelta del traduttore. In un caso come questo, è dunque necessario che il testo venga tradotto da una persona che non solo conosca alla perfezione la lingua di partenza e quella di arrivo, ma che conosca almeno un minimo anche la terza lingua presente al suo interno.

Articolo scritto da: Marianna Demarchi Traduttrice freelance (EN/FR>IT) Novara.

Spagnolo: la lingua più felice del mondo (3)

Fonte: Articolo pubblicato il 15 febbraio 2016 sul blog della scuola di spagnolo per stranieri Salminter.

Traduzione a cura di: Fulvia Cascella Traduttrice letteraria, editoriale, tv e cinema Roma.

Spagnolo: la lingua più felice del mondo.

Una delle facoltà che differenziano gli esseri umani dal resto degli esseri viventi è il linguaggio. La lingua è la più grande tecnologia sociale sviluppata dall’uomo, in grado di riflettere nella mente il contenuto di storie che elaboriamo e raccontiamo. Sicuramente non esiste un idioma universale unico, ma grazie al linguaggio siamo capaci di comunicare e condividere emozioni, il che porta a pensare che ci siano idiomi più positivi di altri. Infatti per molto tempo uno dei temi che ha creato maggiori polemiche riguarda l’effetto che le lingue hanno sulla configurazione del nostro modo di pensare.

L’ipotesi Pollyanna Nel 1969, Bocuhes e Osgood, psicologi dell’Università dell’Illinois, hanno avanzato l’ipotesi che esista una tendenza verso la positività nella comunicazione umana. Hanno cominciato quindi a studiare il modo in cui persone di diverse culture utilizzavano la lingua, giungendo alla conclusione che, indipendentemente dalla cultura, le persone tendono ad utilizzare più parole positive che negative. Questo studio è stato battezzato come “Ipotesi Pollyanna”, ma nel corso degli anni è stato messo in discussione a causa del volume (troppo esiguo e troppo omogeneo, ndt ) di persone sottoposte all’indagine.

Come è stato determinato l’idioma più felice del mondo? Cinque decadi più tardi, uno studio portato avanti da un’equipe di scienziati di Stati Uniti e Australia ha potuto confermare questa ipotesi: gli idiomi sono innatamente positivi, lavoro che è stato pubblicato sulla rivista PNAS. Per la ricerca sono state analizzate più di 10 lingue rappresentative delle differenti culture di tutto il pianeta, basandosi su 24 corpus costituiti dalle 10.000 parole più utilizzate. Gli scienziati hanno usufruito del “Laboratorio di Storia Computazionale” dell’Università del Vermont per esaminare un’impressionante quantità di parole estratte da libri di Google Books, da mezzi di comunicazione, da Twitter, da pagine web, da sottotitoli di televisione e cinema e da testi di canzoni. I computer hanno utilizzato degli algoritmi per identificare le 10.000 parole più usate, che in un secondo momento sono state valutate dai nativi di ogni idioma.

Fonte: Articolo pubblicato il 15 febbraio 2016 sul blog della scuola di spagnolo per stranieri Salminter.

Traduzione a cura di: Fulvia Cascella Traduttrice letteraria, editoriale, tv e cinema Roma. Testi di medicina.

La melotesia planetaria è la corrispondenza dei pianeti con le parti e con le malattie del corpo umano. Il testo che riportiamo è tratto dall’ Astronomia medicinalis * di Leonardo Qualea (seconda metà del XV sec.), ed è stato tradotto da Giuseppe Bezza e pubblicato in Arcana Mundi, antologia del pensiero astrologico antico, Milano 1995. In questo testo troviamo una ripartizione delle parti della testa dell’uomo da Saturno alla Luna, in ordine discendente. Non mancano testi in cui a Saturno è assegnato il capo, mentre Giove, la cui impronta il Qualea pone sulla fronte in quanto segno della virtù dell’uomo, è unanimamente ritenuto causa di cognizione e di misura. Ma la collocazione più suggestiva degli astri nel capo dell’uomo è nel Papiro di Michigan 149, che contiene un lungo frammento di un trattato di astrologia copiato nel II secolo della nostra era: «Il volto è la meraviglia dell’immagine umana e la testa intera è come il tabernacolo del Sole e della Luna. Il Sole detiene la facoltà del conoscere, la Luna quella del mutamento e dell’impressione sensibile. Da Mercurio poi viene la facoltà intellettiva, dal Sole quella direttiva, ma la facoltà dell’interpretazione risiede nella porzione della Luna: lingua, bocca, parola. Per questa ragione, questa sezione è in rapporto a entrambe le sette (la solare e la lunare) e non dista molto dal Sole egemonico. E così come nell’uomo il viso si distingue per i suoi mutamenti e le varie impressioni che gli occorrono, così la Luna si distingue nell’universo per i suoi mutamenti di colore, di illuminazione e di emanazione. ». Il testo del Qualea prosegue poi con un’enumerazione delle virtutes animatæ e delle virtutes naturales. Nella filosofia della medicina medievale si ritene che l’anima abbia tre virtù: la vegetativa (Pietro d’Abano: nutritiva, concupiscitiva, naturalis), che presiede alla nutrizione e alla crescita, che ha sede nel fegato e si irradia tramite le vene; l’animale (P. d’Abano: vitalis, irascibilis) presiede alla sensazione e al moto, ha sede nel cuore e suoi canali sono le arterie; la cogitativa o razionale (P. d’Abano: excogitativa) presiede al pensiero e al discernimento, ha sede nel cervello e si muove in tutto il corpo mediante i nervi. In Qualea, l’elenco delle sette virtutes naturales si uniforma a una tradizione astrologica consolidata, che ha come riferimento la sentenza 86 del Centiloquium pseudo-tolemaico.

* Compendium clari viri Leonardi Qualea quod Astronomiam medicinalem nuncupari voluit ex multis Syrorum, Indorum, Arabum, Persarum, Egiptiorum, Grecorum et Latinorum voluminibus compilatum in facilitatem medicorum et commoditatem infirmorum, ms. Bn-Paris lat. 10264 fo. 76r-77r, (capitolo XIII).

Hanno i pianeti un influsso particolare sul corpo umano, le sue parti e le sue membra, sia interne che esterne ed inoltre sui loro malanni secondo la proprietà di ciascun pianeta e il suo dominio.

cardizem ordina online
quanto plendil side effect

alphagan genericon logo

I nostri Centri Specialistici.

La clinica in rosa: per la salute della mamma, della donna e della coppia.

Maternità: una risposta ad ogni domanda, mese per mese. Donna: percorsi pensati per esserle vicini in ogni fase della sua vita. Coppia: una équipe al suo fianco per sostenerla in ogni momento.

Malattie Rare Center.

Una presenza personalizzata per oltre 300 malattie rare.

Dove le eccellenze della cura e della ricerca si uniscono all’assistenza e al sostegno per assicurare a bambini e adulti una presenza personalizzata a 360 gradi.

La clinica privata nel Policlinico.

Dove puoi trovare comfort ed équipe di professionisti secondo le tue aspettative, pronti a rispondere ad ogni necessità di salute di adulti e bambini. Istituto Fermi.

Ti senti attratto da una professione dinamica e a contatto con la gente? Oppure vuoi approfondire i tuoi studi ed accedere all'alta formazione? La tua storia personale aspetta solo di essere scritta, con l'aiuto di un Istituto serio che ti offre una gamma completa di possibilità. I nostri percorsi formativi sono in sintonia con il mondo di oggi e con le aspettative del mercato del lavoro, per coniugare sempre ottima preparazione e concretezza. "You can learn anything"

Scopri la nostra Offerta Formativa.

prezzo di voltaren emulgel canada
comprare generico revatio reviews

comprare alphagan generic names

Per la valutazione nella simulazione (come in sede d'esame) vengono assegnati:

1,5 punto per ogni risposta corretta 0 punti per ogni mancata risposta -0.4 punti per ogni risposta errata.

ps. per poter vedere i risultati devi registrati sul nostro sito prima di fare la simulazione.

Manifesto dei Futuri Medici.

Il Futuro Medico ideale:

Deve studiare con coscienza, rigore e scrupolo tutto il programma degli esami che è chiamato a sostenere perchè non può accontentarsi di essere sufficiente ma deve essere pronto a comprendere tutti i casi che affronterà.

Deve avere una grossa passione per la pratica della medicina.

Deve aggiornarsi sempre visto che la medicina fa continuamente passi da gigante.

CON IL PAZIENTE.

Non deve mai scordarsi che di fronte si troverà delle persone che in lui ripongono la massima fiducia.

Deve ricordarsi che avrà di fronte una persona, non una malattia. " Ascoltate la donna o l'uomo che avrete davanti, non guardate "solo" la malattia che vi "porta". Spendete una parola in più con lei o con lui, varrà molto più di una compressa ben somministrata."

Deve cercare di avere un approccio umano e sensibile al dolore del paziente e dei familiari dello stesso.

Deve essere umile, pronto a mettersi in discussione, instaurando con essi un rapporto di fiducia e stima reciproco.

Deve aiutarli e collaborare con loro perch? nella professione sarà importante un buon lavoro di squadra.

Deve prestare gli appunti perchè alla fine lo scopo finale di tutti è lo stesso: la salvaguardia dell'altrui salute. Corso di Laurea in.

blopress a basso costo

comprare generico alphagan dosage calculations

dove acquistare celebrex medicine used for

alphagan a buon mercatox crypto

diovan a buon mercator knife

prezzo di alphagan dosage for infant

Ritiro pergamene Master in Violenza di Genere sulle Donne: Percorso Rosa in Pronto Soccorso a.a. 2016/2017 e in Strumentista e Responsabile di Sala Operatoria a.a. 2015/2016.

Sono disponibili le pergamene di Master in Violenza di Genere sulle Donne: Percorso Rosa in Pronto Soccorso a.a. 2016/2017 e in Strumentista e.

FIT - Percorso 24 CFU - fruizione del semestre aggiuntivo - Integrazioni.

Si comunica che con D.R. n. 371 del 11/5/2018 è stato integrato quanto stabilito con D.R. n. 341 del 23/4/2018 in merito alle modalità di fruizione del.

Medicina, odontoiatria e professioni sanitarie, al via i corsi di preparazione ai test di accesso.

Corsi universitari per preparare gli studenti ai test di ingresso per Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Professioni sanitarie. Per il quarto anno. Medicina unina2.

Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia – sede di Caserta.

Calendario esami A.A. 2017/2018 (Da Dicembre 2017 a Settembre 2018)

PRIMO ANNO.

Dicembre 2017, Gennaio, Febbraio 2018, Marzo 2018.

quanto coumadin toxicity diagnosis
costo di capoten captopril 25mg

quanto alphagan generic medication

Società Scientifiche: SItI, FIMG, FIMP, SIP. ”

che tale ultimo rigo delle società scientifiche che partecipano alla formulazione “contribuendo” allo stesso lascia perplesso il sottoscritto che vi evidenzia la possibile collusione tra chi produce il vaccino e chi lo deve immettere nel sistema sanitario, rendendo quantomeno strano il legame tra case produttrici e la spinta vaccinale in atto anche alla luce del recente decreto della ministra Beatrice Lorenzin.

Ricorda ancora che tre delle suddette società scientifiche hanno ricevuto finanziamenti dalle case farmaceutiche produttrici di vaccini note a livello internazionale e precisamente:

la FIMG – Federazione Italiana Medicina Generale ha ricevuto 750 mila euro nel 2015 dalla MERCK per corsi di formazione;

la FIMP – Federazione Italiana Medici Pediatri ha ricevuto 94 mila euro dalla GlaxoSmithKline e da Pfizer.

la SIP – Società Italiana Pediatri ha ricevuto 64 mila euro da GlaxoSmithKline, Pfizer e Sanofi per organizzare eventi e sponsorizzazioni.

Alla luce di tali finanziamenti dalle più note case farmaceutiche internazionali produttrici dei vaccini utilizzati in Italia come da Piano Vaccinale 2017-2019 alle suddette società scientifiche emerge chiaramente la mancanza di trasparenza e, ancor di più, la collusione tra chi produce e chi deve immettere nel sistema sanitario, trovandosi in una posizione privilegiata in quanto a contatto diretto coi genitori anche per la informazione sui vaccini e sui loro effetti collaterali e reazioni avverse che dovrebbe (ma il condizionale è assolutamente d’obbligo) essere corretta e la più piena possibile.

Per quanto sopra il sottoscritto chiede che vengano avviate tutte le indagini del caso al fine di accertare la collusione tra produttori di vaccini e le suddette società scientifiche affinché venga meno tale conflitto di interessi in favore di una maggiore trasparenza sia nella scelta che nell’uso di tali vaccini in Italia e che il piano vaccinale 2017-2019 unitamente al decreto Lorenzin vengano modificati sulla base di una commissione medico-scientifica che preveda anche due componenti indipendenti e che non sia più possibile ricevere contributi da società legate a case farmaceutiche produttrici di vaccini.

In attesa di gentile e sollecita risposta porge distinti saluti.

By KAREEM PIASER PAOLO - 25/05/17 Giusta riflessione di un padre sui obbligo della vaccinazione: "Non ci entro nemmeno nella questione se 12 vaccini siano pochi, tanti, siano indispensabili o superflui, assolutamente sicuri o inaccettabilmente rischiosi - mi basta e avanza un aspetto che viene prima: Lo Stato mi dice che sono io responsabile per la salute di mio figlio. Però mi dice che sono obbligato a fargli fare 12 vaccini. Per farglieli, essendo io responsabile della sua salute, mi viene chiesto di firmare le autorizzazioni. Nessuno però firma per me assicurazioni che non ci siano conseguenze negative per la salute di mio figlio. Ricapitolando, sarei "obbligato a dare il permesso". Come dire: nessuno tranne te può decidere che questo avvenga, ma ti obblighiamo a decidere come vogliamo noi. In pratica, lo Stato obbliga "me" ad assumere la responsabilità per una decisione che mi impone? No, no, proprio non ci siamo. Puoi minacciarmi, puoi colpirmi, puoi mettermi in galera ma non puoi farmi assumere responsabilità per le *tue* decisioni – men che meno sulla pelle di mio figlio. Caro Stato: messe così le cose, anche avessi la certezza matematica che quei vaccini siano indispensabili, puoi infilarteli dove sappiamo tutti, bene arrotolati nel foglio di autorizzazione".

Stefano Re invia questo messaggio: [23/5, 11:49] KAREEM PIASER PAOLO VACCINI. L’ALLARME ERA NOTO AL GOVERNO USA DA ANNI - DATI UFFICIALI TERRIFICANTI!

comprare hyzaar a buon mercato barca aujourd'hui
dove posso comprare aceonerealty

senza prescrizione alphagan price

11.30 TAVOLA ROTONDA Scienza, Tecnologia e Innovazione per una crescita Sostenibile.

Incontro con: Massimo Temporelli, divulgatore e Co-founder The FabLab Francesco Morace, fondatore TheFutureConceptLab e Saggista Marco Annoni, fondazione Umberto Veronesi Domenico Ioppolo, COO Campus Editori.

Sala Workshop.

10.30 Incontro con Gaia Guadagnoli, fondatrice di BretMaps e vincitrice di Youth in Action.

www.lapillolasenzapillola.com: Incontro a cura della dottoressa Novella Russo.

Sala Laboratorio.

9.30 “Un occhio sul mondo: La costellazione radar italiana COSMO-SkyMed” Alessandro Coletta, Direttore di Missione COSMO-SkyMed Agenzia Spaziale Italiana.

Incontro a cura di ASI – Agenzia Spaziale Italiana.

10.00 Dalla moltiplicazione all’ascolto della musica digitale Laboratorio a cura di UMI – Unione Matematica Italiana Prof. Giorgio Ottaviani, Direttore del Dipartimento di Matematica e Informatica Ulisse Dini dell’Università di Firenze e membro della CIIM Prof. Alessandra Bernardi, Dipartimento di Matematica dell’Università di Trento e Segretario Aggiunto UMI – Unione Matematica Italiana.

11.30 Luce e colore: i mille aspetti della fisica nella vita quotidiana. Sperimentiamo insieme con Science in a box Incontro a cura di CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche Alessandro Farini, Consiglio Nazionale delle Ricerche – I Tecnologo dell’Istituto Nazionale di Ottica Introduce: Luca Balletti, Consiglio Nazionale delle Ricerche, divulgatore e progettista dell’Ufficio Comunicazione, Informazione e Urp.

Sala Conferenze.

9.30 INDUSTRIA 4.0 Incontro con le grandi aziende dell’Innovazione e della Tecnologia.

Con: Pietro Piccinetti, Amministratore Unico Fiera Roma Valentino Magliaro, Public Relations Manager del Gruppo Spaggiari Parma curatore del Talent Board di Fondazione HExMa Klain Robotics.

10.30 Il Mestiere del Matematico con Roberto Natalini, Consiglio Nazionale delle Ricerche – Direttore dell’Istituto per le Applicazioni del Calcolo “M. Picone” Incontro a cura CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Sala Workshop.

9.30 Incontro a cura di ASI – Agenzia Spaziale Italiana.

dosaggio plendil medication
comprare calandiva kalanchoe

sconto del alphagan

PA - Pressione Arteriosa.

p-ANCA - anticorpi anti-citoplasma dei neutrofili che si legano alla cellula bersaglio intorno al nucleo (pattern p erinucleare)

PAP - (dall'inglese) Positive Airway Pressure.

PC - cellula del Purkinje.

PER - abbreviazione associata ad M nella classificazione TNM - Significa metastasi peritoneali.

PET - (dall'inglese) Positron Emission Tomography = tomografia ad emissione di positroni.

pH - scala di misura dell'acidità o dell'alcalinità di una soluzione.

PICA - Arteria Cerebellare Posteriore Inferiore.

PLE - abbreviazione associata ad M nella classificazione TNM - Significa metastasi pleuriche.

PM - Pacemaker, segnapassi.

PM - (nel linguaggio giuridico) Pubblico Ministero.

PNF - Facilitazione Neuromuscolare Propriocettiva.

posso avere midamor potassium deficiency