vasotec senza prescrizione e decadenza

costo di calandra's bakery cookies

consegna vasotec dosage and administration

L’Università Cattolica, in collaborazione con la Scuola Superiore del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni, promuove la laurea di primo livello in Economia e gestione aziendale - Profilo Service Management. Il corso di laurea, attivato presso la sede della scuola in via Murillo, è un punto di riferimento per coloro che vogliono acquisire una formazione e una professionalità nel settore terziario e dei servizi commerciali. || Vai al corso. Facoltà di medicina a roma.

25 gennaio 2018.

12 gennaio 2018.

Prestiti di libri EDUCatt.

Il Servizio Prestito intersede viene ampliato con i libri di EDUCatt, collocati presso la Biblioteca di Milano. Gli studenti potranno inoltrare la richiesta compilando il modulo on-line, riservato al "Presito Intersede", oppure rivolgendosi direttamente agli addetti di Biblioteca. Per visualizzare i titoli e le collocazioni nel "Catalogo classico" selezionare nel menù a tendita la voce "EDUCatt-Milano". La durata del prestito di un libro EDUCatt è di 90 giorni. Facoltà di medicina a roma.

GLI SPAZI NELLA SEDE || Scopri gli spazi.

Media Education Manager (MEM). Management dell'apprendimento digitale.

Il master si propone di qualificare insegnanti e professionisti esperti nella gestione dei processi organizzativi e di formazione in relazione ai media digitali e sociali e alle tecnologie didattiche. || Scopri di più.

Raccontare magistralmente il futuro.

A conclusione del loro percorso di studi, gli allievi della laurea magistrale in Progettazione pedagogica e formazione delle risorse umane hanno presentato in sala della Gloria i progetti nati all’interno di stage professionali. Con lancio del tocco finale. || Continua a leggere.

La sfida delle professioni educative.

sconto del cardura medication treats
lanoxin pillole di calciomercato

acquisto vasotec dosage

Nel 1921 Padre Agostino Gemelli fondava l’Università Cattolica del Sacro Cuore: Armida Barelli ne fu co-fondatrice e cassiera. Per essa organizzò l’Associazione degli Amici e lanciò nel 1924, con l’approvazione del Papa Pio XI, la "Giornata universitaria", che ancora oggi si svolge ogni anno la seconda domenica dopo Pasqua.

Per l’Università Cattolica, nelle vesti di membro del Consiglio d’Amministrazione, lavorò instancabilmente accanto a padre Gemelli fino al 1949, quando una gravissima infermità le tolse la voce. Ciò nonostante continuò a prodigarsi per le istituzioni da lei fondate fino a poche ore dalla morte, avvenuta il 15 agosto 1952 a Marzio (Varese). Il suo corpo riposa nella Cripta dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, a Milano.

Industriale cotoniero, Ernesto Lombardo (1846, Campomorone, Genova – 1935, Gaione, Parma) ebbe cariche direttive in importanti complessi legati alla società De Angeli-Frua, come la Manifattura Rotondi di Novara, il Cotonificio ligure di Genova e le Manifatture di Legnano. Fu anche direttore generale e amministratore delegato del Cotonificio di Roé (già cotonificio Hefti) di Roé Volciano (Brescia). Nella sua attività industriale si preoccupò dell’educazione morale degli operai e delle operaie, fondando convitti, case di riposo e di vacanza.

Si distinse per la generosità con cui sovvenzionò l’Opera della consacrazione al Sacro Cuore dei soldati al fronte, nella guerra del 1914-1918, collaborando con i promotori, padre Agostino Gemelli, Armida Barelli, Vico Necchi.

Accanto a questi e a monsignor Francesco Olgiati, ebbe un ruolo fondamentale nella fondazione dell’Università Cattolica. Donò la somma necessaria, un milione di lire di allora, per l’acquisto del palazzo di via S. Agnese, prima sede dell’Ateneo. Fu poi presidente dell’Istituto Toniolo e membro del Consiglio di amministrazione della Cattolica. Lauree brevi in medicina.

Le ricerche bibliografiche possono essere condotte in prima persona presso la saletta multimediale, oppure con l'aiuto del personale specializzato della biblioteca, che cercherà di fornire suggerimenti utili per l'impostazione delle strategie. In questo caso è bene concordare un appuntamento presso l'Ufficio Banche Dati (biblio.ill-bs@unicatt.it, tel. 030 2406293).

Gli strumenti per conoscere le risorse elettroniche sono:

La biblioteca propone periodicamente brevi incontri per facilitare l'uso degli strumenti bibliografici a disposizione (internet, banche dati on-line e basi dati su cd rom). Previa richiesta di un gruppo di studenti o di un docente è peraltro possibile organizzare corsi su specifiche aree tematiche.

Segnaliamo che una selezione di Guide alle risorse elettroniche divise per ambito di studio è disponibile in biblioteca.

Orario di apertura al pubblico:

dal lunedì al venerdì: ore 9.30-12.30 e 14.30-17.00. Guida al Concorso Scuola 2016.

Sono stati finalmente pubblicati i tanto attesi bandi del concorso scuola per docenti di infanzia e primaria, secondaria di I grado e II grado, sostegno didattico (per tutti gli ordini e gradi) e il calendario completo delle prove scritte per ogni classe di concorso.

I bandi sono tre: per infanzia e primaria, secondaria di I e II grado e attività di sostegno didattico.

consegna prinivil manufacturers
costo di torsemide classification

vasotec generico

21/12/2017.

CHIUSURA EDIFICIO E SEGRETERIE In occasione delle Festività Natalizie, la sede della Facoltà di Medicina e Psicologia di via dei Marsi 78 resterà chiusa al pubblico dal 23/12/17 al 02/01/18. La segreteria didattica e l'ufficio internazionalizzazione (tirocinio ed Erasmus) saranno chiusi dal 23/12/17 al 07/01/18. La segreteria amministrativa studenti sarà chiusa solo nei seguenti giorni: 22 dicembre 2017, 27 dicembre 2017 e il 2 gennaio 2018.

07/12/2017.

Bando borse di collaborazione studenti A.A. 2017-2018.

06/11/2017.

INCONTRO DI INIZIO DELL'ANNO ACCADEMICO Il corso di laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche inizierà l’anno accademico con un incontro in presenza venerdì 10 novembre dalle ore 10 alle ore 13 presso l’aula 3 (piano terra) della Facoltà di Medicina e Psicologia, via dei Marsi 78 Roma. In quell’occasione verrà presentato il corso di laurea e i docenti del primo semestre illustreranno i loro programmi e le modalità di studio e fruizione del corso.

30/10/2017.

LEZIONI PROF.SSA TAFA' Si comunica che le lezioni di "Psicodinamica delle Relazioni" della Prof.ssa Tafà riprenderanno il 9 novembre 2017 ore 16.30.

09/10/2017.

APPELLO SINGOLO PER LAUREANDI DICEMBRE 2017.

18/09/2017.

CALENDARIO ESAMI Si comunica che sono stati pubblicati i Calendari esami con gli appelli di recupero per tutti i docenti che hanno aderito allo sciopero.

prezzo di zestril
prescrizione feldene side

acquisto vasotec side effects

Si comunica che il preappello di Otorinolaringoiatria del 23/05/2018 è stato annullato poichè in sovrapposizione con l'attività di Tirocinio di Metodologia Clinica.

Si ricorda che la finestra esami, si aprirà dal 18/06/2018.

Avviso per gli studenti del 2�anno Can. A.

Si comunica che l'esame di Virologia fissato al 11/06/2018, è stato annullato poichè in sovrapposizione con l'attività di tirocinio di Medicina Pratica.Si ricorda che la finestra sessione - esami si aprirà dal 18 giugno 2018.

AVVISO AGLI STUDENTI DEL IV, V E VI ANNO - OSPEDALE MAURIZIANO.

SI COMUNICA CHE NELLA GIORNATA DEL 30 MAGGIO 2018 L'ACCOGLIENZA DEGLI STUDENTI CHE FREQUENTERANNO LE STRUTTURE DELL'OSPEDALE MAURIZIANO SARA' EFFETTUATA DIRETTAMENTE IN REPARTO.

SI PREGA DI NON RECARSI PRESSO GLI UFFICI DELLA S.C.D.U. DI GINECOLOGIA E OSTETRICIA.

Concorso "Premio Tommy Morra 2018"

L'Associazione Italiana Medicina delle Catastrofi (AIMC- www.aimcnet.it ) informa che anche per l'anno sociale 2018 è istituito il P remio riservato ai laureandi della Facoltà di Medicina e di Scienze Infermieristiche intenzionati a presentare una Tesi di Laurea sul tema della Medicina delle catastrofi entro il 15 Ottobre 2018.

Il concorso è dedicato alla memoria del Dott. Antonio "Tommy" Morra, stimato medico torinese prematuramente scomparso nel 2012 che ha dedicato buona parte della sua carriera professionale allo studio e divulgazione della medicina delle catastrofi.

comprare shuddha guggulu a buon mercato 2018 barça

vasotec pillole per dimagrire in farmacia

posso comprare furosemide dosage recommendation

dose vasotec dosage iv

moduretic genericon schedule

dose vasotec dosage dose

comprare ventolin a buon mercato live real madrid

posso comprare vasotec medication used

Identificazione della diagnosi di malattia. Progettazione e attuazione di un piano adeguato condizione di trattamento (malattia) identificato. Corretta valutazione della probabilità del verificarsi di una malattia o di infermità contesto individuale / collettiva, seguita dalla selezione e l’applicazione di profilassi adeguata. Affrontare la salute / malattia dal punto di vista della specificità della comunità, direttamente connesse con la loro comunità culturale sociale, economico e / o di quello. Avvio e lo sviluppo della ricerca scientifica e / o un campo formato di competenza Adempimento in termini di efficienza ed efficacia delle attività di direzione all’interno di determinati ruoli professionali L e Competenze trasversali di un laureato in Medicina dell’università di Arad sono: Identificare gli obiettivi da raggiungere, le risorse disponibili, le condizioni per il completamento del loro flusso di lavoro, orario di lavoro, scadenze e dei rischi associati Identificare ruoli e responsabilità all’interno di un team multidisciplinare e tecniche di applicazione e relazioni di lavoro efficaci all’interno del team e in relazione al paziente L’uso efficace delle fonti di informazione e le risorse di comunicazione e assistenza per la formazione (portali internet, software specializzati, banche dati, corsi on-line, ecc.) Sia in rumeno e in una lingua internazionale.

L’esperienza di alcuni italiani in Romania.

Interessante, infine, risulta essere l’esperienza di un’italiana che ha scelto l’ università in Romania di Arad per diventare medico: http://www.kongnews.it.

Vuoi saperne di più? Contattaci. Iscrizione alla facoltà di medicina.

È un corso di studio post-laurea o post-laurea specialistica (o magistrale) a carattere di perfezionamento scientifico e di alta formazione permanente e ricorrente, pensato per studenti ma anche per professionisti che sentano la necessità di riqualificarsi. I Master forniscono conoscenze e abilità di carattere professionale, di livello tecnico-operativo o di livello progettuale.

I Master universitari possono essere di primo o secondo livello. Al Master di primo livello si può accedere se in possesso di almeno una laurea di primo livello; al Master di secondo livello si può accedere esclusivamente se in possesso di una laurea specialistica (o magistrale) oppure di una laurea di “vecchio ordinamento”.

Ogni Master ha durata di almeno 1 anno, con date di inizio e procedure di accesso diversificate. L’ammissione è riservata a un numero ristretto di partecipanti per garantire la guida personale di docenti e tutor. La selezione avviene attraverso colloqui o altre forme di verifica. Tutte le istruzioni circa le modalità di iscrizione sono riportate nei bandi Master, pubblicati progressivamente on line su questo sito a partire da settembre di ogni anno nelle pagine dedicate.

Al termine del corso si consegue un titolo di studio accademico, ovvero il Diploma di Master di primo o secondo livello.

Il percorso.

Per conseguire il titolo lo studente deve acquisire almeno 60 crediti formativi universitari, oltre a quelli acquisiti per la laurea (180) o per la laurea magistrale/specialistica (300). Gli obiettivi e i programmi dei Master sono stabiliti dalla struttura proponente il Master, rappresentata da un dipartimento o da una Facoltà stessa, e inseriti nel relativo Regolamento. I Master possono essere organizzati in collaborazione con enti o istituzioni, pubbliche o private. I corsi si articolano in lezioni in aula, studio individuale, esercitazioni, attività di laboratorio, e si concludono, di norma, con un periodo di tirocinio presso enti o imprese. Possono essere previste verifiche periodiche di accertamento delle competenze che vengono via via acquisite, comunque il corso si conclude con una prova finale. La frequenza è obbligatoria ed è incompatibile con la frequenza di altri corsi di studio di qualsiasi livello (corsi di laurea, laurea specialistica, laurea magistrale, scuole di specializzazione, corsi di dottorato, altri Master).

colchicine in vendita motocross boots
comprare plendil a buon mercator slovenija

vasotec pillole clipart flowers

LEZIONI PROF.SSA TAFA' Si comunica che le lezioni di "Psicodinamica delle Relazioni" della Prof.ssa Tafà riprenderanno il 9 novembre 2017 ore 16.30.

09/10/2017.

APPELLO SINGOLO PER LAUREANDI DICEMBRE 2017.

18/09/2017.

CALENDARIO ESAMI Si comunica che sono stati pubblicati i Calendari esami con gli appelli di recupero per tutti i docenti che hanno aderito allo sciopero.

01/09/2017.

VARIAZIONE AULE ESAMI Si comunica che nei giorni 6, 7 e 8 settembre gli esami dei seguenti docenti previsti in aula 2 subiranno una variazione di aula: -6 settembre: Bonaiuto – Pazzaglia aula 3; -7 settembre: Pazzaglia – De Rosa aula 14; -8 settembre: Pierro – Brugnoli aula 1; Cookie nel sito web Simeu.

Simeu utilizza i cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni sui cookie, consulta la nostra informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Ad ogni modo, puoi modificare le impostazioni del browser in qualunque momento per disabilitarne l'uso.

SIMEU.

Il Teatro della Medicina di emergenza-urgenza: è questo il titolo dell’XI Congresso nazionale Simeu, che si terrà a Roma dal 24 al 26 maggio 2018. Chi sono gli attori sul palcoscenico quotidiano dell’emergenza, medici e infermieri; qual è la scena su cui si muovono, dall'emergenza territoriale al pronto soccorso, all’Osservazione breve intensiva alla Terapia semintensiva. Tre le lenti attraverso cui si inquadrerà la disciplina: la formazione, a partire dai corsi precongressuali, le competenze dei professionisti e l’organizzazione del sistema. Per fare il punto sugli sviluppi della medicina di emergenza-urgenza con l’obiettivo di garantire la sicurezza e la qualità del servizio sanitario pubblico.

Elezioni Regionali VOTA ORA.

Il trattamento del dolore acuto dei pazienti dell'emergenza deve diventare sempre più tempestivo ed efficace, per garantire un migliore esito delle cure e una risposta adeguata alle necessità del paziente. A questo tema SIMEU dedica ricerca, workshop dedicati in occasione di convegni scientifici e interi cicli dei suoi corsi di formazione.

coreg pillole di saggezza
dosaggio indocin sr 50mg

acquisto vasotec contraindications for massage

Si comunica l'anticipo della lezione del 18 maggio di Endocrinologia del Prof. Taccaliti a giovedì 17 maggio con orario 9.00/14.00 in aula 2.

Comunicazione per CdLMCU in Med.e Chir. 2°anno.

Lo SKILL “Indagini strumentali” per i gruppi dal 201 al 207.

per la giornata del 17/05 si svolgerà dalle 15.00 alle 19.00 in AULA G.

variazione orario CdLMCU Medicina 5°anno (Prof. Polonara)

Si comunica che la lezione di NeuroRadiologia del Prof. Polonara fissata per venerdì 18 maggio è anticipata ad oggi 17 maggio dalle ore 14.00 alle ore 16.00 e si svolgerà in aula B.

Variazione orario CLM in Med.e Chir. 5°anno (prof.A. Giacometti)

Si comunica che la lezione di "Malattie Infettive" prevista il 17 maggio dalle 10.30 alle 12.30.

è posticipata a venerdì 18 maggio ore 10.30 - 12.30 in aula D.

Variazione orario CdLMCU in Med. e Chir. 5°anno (Prof. L.Provinciali - Dott. M. Bartolini)

lozol a buon mercato liverpool
costo di celebrex coupons prescription

vasotec a buon mercato

Aggiornamento al 2 ottobre.

1) Direttore del Dipartimento di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale Maggiore, Fondazione Ca’ Granda.

La testimonianza del dottor Vincenzo Celano.

Dati a confronto: le lettere del 2005, l'interrogatorio del 2009, la testimonianza del 2013.

Avevamo scritto in precedenza che della testimonianza del dottor Celano ci saremmo occupati una volta analizzata la relativa documentazione, per dovere di precisione. Ascoltando le sue parole in aula il 20 maggio scorso, infatti, ci è parso essenziale metterle a confronto con quanto da lui stesso dichiarato ai ppmm durante l’interrogatorio del 7 aprile 2009. Cosa che ci apprestiamo a fare ora.

Il dottor Celano – in Santa Rita dal 1986 al 2005, prima come dirigente del Dipartimento di Medicina, Cardiologia e Pronto soccorso e poi, all’epoca dei fatti, come responsabile del solo reparto di Medicina – è entrato in questo processo, in qualità di testimone dell’accusa, per due lettere, prive di data ma pare risalenti all’inizio del 2005, trovate dalla procura nei computer della clinica. In sintesi, Celano aveva espresso alla direzione sanitaria della Santa Rita le proprie perplessità circa la nomina del dottor Brega a responsabile del reparto di chirurgia toracica, avvenuta nel gennaio 2005; perplessità a cui la direzione sanitaria aveva risposto a voce e per iscritto, con le due lettere poi sequestrate dalla procura: una era indirizzata a Celano stesso, l’altra al notaio Pipitone, proprietario della clinica. Il dottor Celano aveva manifestato perplessità personali che toccavano diversi aspetti, e le aveva espresse in modo generale e astratto; proprio per questo, per la loro mancanza di concretezza, sono da approfondire con attenzione. Comprendere se e quanto fossero fondate diviene infatti indispensabile nel momento in cui la procura chiama il dottor Celano a testimoniare e fa delle sue perplessità un tassello del teorema accusatorio.

1 - Titoli Afferma Celano in aula, il 20 maggio scorso: “Quando chiaramente è stato proposto il primariato da affidare al dottor Brega Massone io ho avuto, così, delle perplessità perché chiaramente mi sembrava fuori luogo che un medico con poca esperienza quale può essere un borsista, o un assistente, possa diventare primario di un reparto impegnativo come la chirurgia toracica. Noi sappiamo tutti che in Italia la chirurgia si apprende lentamente, faticosamente e per cui è difficile trovare un primario chirurgo in giovane età, perché proprio credo che l’esperienza si maturi molto più lentamente che per esempio nei Paesi anglosassoni. Quindi credo che fosse un po’ strano, almeno per me che ero abituato ad avere esperienze di collaborazione con molti altri chirurghi toracici che negli anni precedenti avevano operato nella nostra clinica, mi sembrava abbastanza strano che un medico che per me poteva essere considerato poco esperto diventasse primario di un reparto così importante”.

Ragioni espresse anche nel corso dell’interrogatorio dell’aprile 2009: “Allora io non fui assolutamente d’accordo con questa scelta, ma per un motivo diciamo. niente di personale, un motivo molto banale, voglio dire. Esistono dei curricula anche nel campo sanitario e io, forse all’antica, però si va attraverso una serie di step: si passa ad assistente, poi si faceva l’aiuto, poi si diventava primario … Insomma, ora passare da borsista a primario in una branca chirurgica. insomma, non mi lasciava tranquillo […]. Quindi io credo che un borsista dell’Istituto dei Tumori non abbia mai operato da solo. […] Secondo me non può fare il chirurgo uno che faceva il borsista all’Istituto dei Tumori. Voglio dire, avrà. avrà fatto il terzo in sala operatoria. Ma neanche mai il secondo”.

Su questo aspetto, la lettera della direzione sanitaria aveva risposto, nel 2005: “I titoli di Brega Massone sono formalmente ampiamente adeguati alla funzione che ricopre e la sua casistica operatoria testimonia la sua esperienza. Ad una valutazione dei titoli scientifici si riscontra che Brega Massone ha una produzione numerosa e di buon livello pubblicata anche su riviste internazionali prestigiose e che è a tutt’oggi produttivo, venendo invitato come relatore in congressi internazionali. [. ] So bene che non si pesa un clinico sulle pubblicazioni ma qualche significato lo ha anche questo”.

L’aspetto forse più sorprendente è che sia all’epoca dell’interrogatorio che oggi in aula, Celano si sia espresso sul curriculum di Brega Massone senza conoscerlo, per sua stessa ammissione; ha infatti dichiarato in udienza: “Però posso anche sbagliare, non sono andato a verificare, credo che fosse questa la realtà”. Per consentire alla realtà di far parte di questo dibattimento, sintetizziamo qui brevemente il curriculum di Brega Massone, antecedente al 2005, depositato nel corso del precedente processo – e quindi noto alla procura.

Dopo la laurea in Medicina e Chirurgia nel 1990, Brega ha conseguito la specialità in Chirurgia Generale nel 1995 e la specialità in Chirurgia Toracica nel 2000. Ha lavorato dal 1995 al 2002 presso la chirurgia toracica dell’Istituto dei Tumori di Milano, diretta dai professori Gianni Ravasi e Ignazio Cataldo: dal 1995 al 2000 come medico specializzando in chirurgia toracica, primo classificato nella graduatoria del concorso per entrare nella Scuola di specialità di chirurgia toracica; dal 2000 al 2002 con contratti di consulenza di chirurgia toracica, ricoprendo dal febbraio al luglio 2000 anche una supplenza da Dirigente medico di I livello in chirurgia toracica. Dal 2002 al 2004, prima di divenire primario del reparto di chirurgia toracica della Santa Rita, è stato Responsabile, alla stessa Santa Rita, dell’Unità funzionale di chirurgia toracica nell’ambito del Dipartimento di chirurgia generale. La sua casistica operatoria contava 400 interventi come primo operatore – primo operatore, lo sottolineiamo – effettuati all’Istituto dei Tumori tra il 1995 e il 2002 (320 di chirurgia toracica, 70 inerenti alla senologia, 10 di chirurgia generale), e 350 eseguiti tra il 2002 e il 2004 alla clinica Santa Rita (182 di chirurgia toracica, 125 di senologia, 43 di chirurgia generale).

Dati alla mano, ognuno può trarre autonomamente le proprie valutazioni. È indubbio che Celano, come ogni teste chiamato a deporre, testimonia su ciò che sa e conosce; spetta ai pubblici ministeri verificare la testimonianza e riportare le personali opinioni alla realtà delle cose. Realtà, quella relativa al curriculum di Brega e ai suoi interventi come primo operatore, che nel corso dell'udienza non è stata evidenziata.

2 – Interventi mesotelioma pleurico Celano in aula racconta di aver conosciuto Brega Massone quando quest’ultimo ha iniziato a collaborare con la Santa Rita insieme al dottor Le Quaglie, dell’Istituto dei Tumori. In udienza non viene posta particolare attenzione a questo iniziale passaggio, eppure nella lettera della direzione sanitaria indirizzata a Celano se ne fa cenno, segno che probabilmente egli aveva sollevato perplessità anche su questa questione. Ne aveva parlato, infatti, anche nel corso dell’interrogatorio di aprile 2009: “Devo dire che quei pochi interventi di chirurgia toracica che venivano eseguiti dal dottor Le Quaglie e dal dottor Brega Massone, erano interventi molto particolari. Io non sono chirurgo, quindi non. voglio dire, mi esprimo così a grosse linee. Erano degli interventi eseguiti su pazienti affetti prevalentemente da mesotelioma pleurico con metastasi anche pericardiche […]. Quindi diciamo che avevo modo di collaborare per motivi proprio professionali per quei pazienti che il dottor Brega e il dottor Le Quaglie operavano; un numero estremamente limitato, però è capitato qualche volta. E devo dire che chiaramente io non posso esprimere un giudizio sull’appropriatezza dell’intervento su questi tipi di pazienti: io non sono un chirurgo, né chirurgo toracico. E quindi ricordo, so che il mesotelioma è una patologia con una prognosi infausta […] particolarmente mi colpiva questo tipo di intervento e dico: «Ma ha una prognosi buona? Migliorano?» Insomma, secondo. secondo loro, che ne avevano già fatti un po’ e parlavano ai congressi, sembrava di sì. È chiaro, io quindi non potevo affermare. ”.

Su questo aspetto la direzione sanitaria aveva risposto: “Gli interventi sui pazienti con mesotelioma sono monitorati da un Registro Nazionale. Un paio di volte all’anno viene in clinica un medico della Asl incaricato dell’aggiornamento del Registro e controlla le cartelle una per una, facendone copia ed acquisendone i dati. Anche questa attività, non solo non ha mai suscitato problemi ma ha suscitato commenti di apprezzamento per Brega Massone anche in relazione alla scarsa disponibilità di questa chirurgia”.

Si possono quindi archiviare come prive di fondamento le perplessità di Celano su questi interventi – dubbi oltretutto manifestati, come per la questione titoli e di nuovo per stessa ammissione di Celano, senza possedere le conoscenze per potersi esprimere in merito. In aula, la procura non affronta questo aspetto, tuttavia a noi appare indispensabile analizzare tutte le ragioni che stanno alla base delle perplessità espresse a suo tempo da Celano, per cercare di comprendere il rapporto Celano-Brega nella sua interezza.

comprare la consegna di diovan durante la notte di stelle