sconto del midamor dosage calculator

comprare feldene a buon mercato mall logo

senza prescrizione midamor medication administration

Questionario online - ''Censimento del peso dei cuccioli alla nascita''

Progetto “Censimento del peso dei cuccioli alla nascita” in collaborazione tra Università degli Studi di Milano, DIVET, ed ENCI. Partecipa anche tu, compilando l'apposito questionario online. Scarica il documento informativo. Medicina esami.

A PARTIRE DALLA SESSIONE DI LUGLIO 2017, LA DOMANDA DI LAUREA SI PRESENTERA' ESCLUSIVAMENTE SU INFOSTUD 2.0.

CARATTERISTICHE DELLA PROVA FINALE DI LAUREA.

La prova finale di laurea, che conclude l’iter di studio di primo livello, consiste in un esame orale avente come oggetto la tematica scientifica proposta dallo studente con un elaborato scritto. Tale elaborato può essere il resoconto di un semplice studio empirico condotto dal candidato, una circoscritta ricerca bibliografica o una sintesi critica di articoli scientifici su un definito argomento. La quantità di lavoro richiesta allo studente è commisurata al numero di cfu previsti per la prova finale dal suo corso di laurea (4, 6 o più cfu), considerando che ogni cfu corrisponde mediamente a 25 ore di lavoro dello studente.

NB La prova finale non consiste nella preparazione e discussione di una tesi di laurea relativamente corposa, che è prerogativa della laurea magistrale. La prova finale rappresenta il compimento del percorso formativo triennale e deve poter essere svolta e completata senza rallentare impropriamente il corso degli studi e il proseguimento dei meritevoli nei corsi di laurea magistrale.

Indipendentemente dalla quantità di lavoro effettuato, l’elaborato deve avere le dimensioni di un articolo, non di un volume. Per una prova finale da 4 cfu si raccomanda la lunghezza complessiva di 25 cartelle di 2000 battute ciascuna (50.000 caratteri, spazi inclusi). L’elaborato deve essere interamente originale, ossia redatto dallo studente con parole proprie e parsimoniose citazioni testuali (tra virgolette e con preciso riferimento alla pagina citata); può riguardare qualunque area disciplinare, psicologica o non psicologica, inclusa nel curricolo di laurea dello studente e deve essere il più possibile congruente con tale curricolo. L’elaborato deve risultare coerente con le conoscenze scientifiche attuali sull’argomento trattato e includere fonti aggiornate, con particolare riferimento alla letteratura internazionale.

RUOLO DEL SUPERVISORE DI PROVA FINALE.

Ogni studente deve essere supervisionato da un docente nella preparazione dell’elaborato. Il docente supervisore: (a) fissa l’argomento e il tipo di lavoro, tenendo conto delle capacità dello studente; (b) aiuta il laureando a impostare il lavoro all'inizio; (c) controlla la stesura finale, anche al fine di evitare plagi e copiature (ferma restando la responsabilità dello studente riguardo al proprio lavoro). La supervisione può anche avvenire in piccoli gruppi – fatto salvo il carattere individuale della stesura di ciascun elaborato.

Il supervisore garantisce allo studente un minimo di 4 incontri di supervisione, finalizzati a: - conoscere lo studente, il suo curricolo e le sue possibilità di impegno; individuare il tema e fornire le istruzioni per l’avvio del lavoro; - supervisionare un primo stato di avanzamento (ad es. per un lavoro empirico dopo la raccolta dei dati, oppure dopo la codifica dei dati; per una ricerca bibliografica, dopo il reperimento di un certo numero di articoli; per una sintesi critica di materiali proposti dal docente, dopo la lettura e traduzione del materiale); - supervisionare un secondo stato di avanzamento (ad es. per un lavoro empirico dopo l’elaborazione statistica dei dati; per una ricerca bibliografica, dopo la lettura degli articoli e una proposta di sintesi; per una sintesi critica, dopo la stesura di un indice ragionato); - valutare il testo completo e comunicare il giudizio allo studente, in termini qualitativi: insufficiente, appena sufficiente, discreto/più che sufficiente, buono, ottimo.

Le scadenze per ciascuna fase sono fissate dal supervisore, sentito lo studente.

Il supervisore può respingere in qualunque momento, chiedendone la cancellazione dalla banca prove finali, lo studente che gli sottoponga materiali anche solo in parte copiati, da qualunque fonte.

Lo studente che non si avvale delle opportunità di supervisione previste può sostenere l’esame di laurea, purché consegni al suo supervisore l’elaborato finito al più tardi 14 giorni prima della data di inizio della sessione di laurea; ovviamente in questo caso lo studente rinuncia a una valutazione anticipata del proprio lavoro da parte del supervisore, e può essere promosso o respinto all’esame di laurea, in relazione sia al giudizio sull’elaborato (espresso in sede di laurea dal supervisore), sia alla prestazione orale. Il mancato rispetto del termine sopra indicato comporta la non ammissione all’esame di laurea.

ASSEGNAZIONE DEL SUPERVISORE DI PROVA FINALE.

Ai fini dell’assegnazione del supervisore, lo studente deve fare richiesta per via telematica (vedi sotto) indicando tre diversi nominativi entro l’elenco dei docenti cui spetta il compito di supervisori per il suo corso di studi. Gli elenchi dei possibili supervisori, pubblicati all’inizio dell’anno accademico, separatamente per ciascun corso di studi, e aggiornati se necessario nel corso dell’anno. Per le prove finali non è consentito di avvalersi di un supervisore esterno appartenente ad altra Facoltà o ad altri Atenei, a meno che non sia un titolare di affidamento nel corso di laurea di appartenenza dello studente e pertanto già presente nell’elenco dei docenti disponibili.

La richiesta di assegnazione deve essere fatta non appena conseguito il numero di CFU previsto (in genere 110-140 cfu) in una delle seguenti scadenze: - dopo il terzo appello estivo: scadenza di presentazione delle domande il 20 ottobre - dopo l’appello invernale: scadenza di presentazione delle domande il 20 febbraio - dopo l’appello di primavera. scadenza presentazione delle domande il 19 maggio.

medrol dose pack how many mg
comprare prinivil a buon mercator tehnika

senza prescrizione midamor medication administration

CIRCONDARIO DI VELLETRI.

GIUDICE DI PACE DI VELLETRI;

Albano Laziale; Anzio; Ardea; Ariccia; Artena; Carpineto Romano; Castel Gandolfo; Ciampino; Colleferro; Colonna; Frascati; Gavignano; Genzano di Roma; Gorga; Grottaferrata; Labico; Lanuvio; Lariano; Marino; Monte Compatri; Monte Porzio Catone; Montelanico; Nemi; Nettuno; Pomezia; Rocca di Papa; Rocca Priora; Segni; Valmontone; Velletri;

CIRCONDARIO DI VITERBO.

GIUDICE DI PACE DI VITERBO.

Acquapendente; Arlena di Castro; Bagnoregio; Barbarano Romano; Bassano in Teverina; Bassano Romano; Blera; Bolsena; Bomarzo; Calcata; Canepina; Canino; Capodimonte; Capranica; Caprarola; Carbognano; Castel Sant'Elia; Castiglione in Teverina; Celleno; Cellere; Civita Castellana; Civitella d'Agliano; Corchiano; Fabrica di Roma; Faleria; Farnese; Gallese; Gradoli; Graffignano; Grotte di Castro; Ischia di Castro; Latera; Lubriano; Marta; Monte Romano; Montefiascone; Monterosi; Nepi; Onano; Oriolo Romano; Orte; Piansano; Proceno; Ronciglione; San Lorenzo Nuovo; Soriano nel Cimino; Sutri; Tessennano; Tuscania; Valentano; Vallerano; Vasanello; Vejano; Vetralla; Vignanello; Villa San Giovanni in Tuscia; Viterbo; Vitorchiano;

CORTE DI APPELLO DI SALERNO.

CIRCONDARIO DI NOCERA INFERIORE.

GIUDICE DI PACE DI NOCERA INFERIORE.

Angri; Bracigliano; Baronissi; Calvanico; Castel San Giorgio; Cava de' Tirreni; Corbara; Fisciano;Mercato San Severino; Nocera Inferiore; Nocera Superiore; Pagani; Roccapiemonte; San Marzano sul Sarno; San Valentino Torio; Sant'Egidio del Monte Albino; Sarno; Scafati; Siano;

CIRCONDARIO DI SALERNO.

GIUDICE DI PACE DI SALERNO.

Acerno; Albanella; Altavilla Silentina; Amalfi; Aquara; Atrani; Battipaglia; Bellizzi; Bellosguardo; Buccino; Campagna; Capaccio; Castel San Lorenzo; Castelcivita; Castelnuovo di Conza; Castiglione del Genovesi; Cetara; Colliano; Conca dei Marini; Controne; Contursi Terme; Corleto Monforte; Eboli; Felitto; Furore; Giffoni Sei Casali; Giffoni Valle Piana; Giungano; Laviano; Maiori; Minori; Montecorvino Pugliano; Montecorvino Rovella; Olevano sul Tusciano; Oliveto Citra; Ottati; Palomonte; Pellezzano; Pontecagnano Faiano; Positano; Postiglione; Praiano; Ravello; Ricigliano; Roccadaspide; Romagnano al Monte; Roscigno; Salerno; San Cipriano Picentino; San Gregorio Magno; San Mango Piemonte; Sant'Angelo a Fasanella; Santomenna; Scala; Serre; Sicignano degli Alburni; Tramonti; Trentinara; Valva; Vietri sul Mare;

CIRCONDARIO DI VALLO DELLA LUCANIA.

GIUDICE DI PACE DI VALLO DELLA LUCANIA.

acquisto isoptin dosage calculations
senza prescrizione diovan hct generic

posso avere midamor medscape pharmacist

I risultati della ricerca svolta all'interno dei Dipartimenti afferenti alla Facoltà consentono significative integrazioni applicative con Enti di ricerca nazionali ed internazionali e con aree industriali finalizzate al continuo sviluppo delle biotecnologie, della strumentazione diagnostica-terapeutica e della sperimentazione clinica.

Gli studenti, specializzandi e i dottorandi si avvalgono per la loro formazione del supporto di un efficiente Policlinico, di strutture, laboratori e strumentazione all'avanguardia. Facoltà di Medicina e Chirurgia.

In seguito all'entrata in vigore della L. 240/2010, dal 1 ottobre 2012 le Facoltà sono soppresse e l'organizzazione della didattica è in capo ai Dipartimenti.

Si precisa che si tratta di un cambiamento organizzativo interno senza alcun impatto sul percorso accademico dello studente che rimane iscritto al proprio corso di studio.

Per avere avere informazioni sui corsi a numero programmato.

contattare il MANAGER DIDATTICO del corso di studio consultare www.sdm.unife.it alla voce "Concorsi di ammissione"

Segreteria Studenti di Medicina e Chirurgia: via Savonarola 9 - 44121 Ferrara Tel.: +39 0532 293207 (sportello telefonico dalle 12 alle 13) Facoltà medicina.

Benvenuto sul nuovo portale della Scuola di Medicina.

Prof. Petrini Mario.

Prof. Taddei Stefano.

Organo di coordinamento dei tutor:

Prof. Ruffoli Riccardo (presidente)

Prof.ssa Salvetti Alessandra.

Prof. Spinelli Claudio.

Sig. Manca Davide (rappresentante degli studenti)

cardizem spedizione in contrassegno invalidi
etodolac a buon mercator pika

senza prescrizione midamor medication administration

Il corso è patrocinato dall'Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Bologna, in convenzione con l'Azienda USL di Bologna e in collaborazione con la Facoltà di Medicina Tradizionale Cinese dell'Università di Nanjing.

Il programma è definito dalla Federazione Italiana delle Società di Agopuntura (F.I.S.A.), massima rappresentanza in Italia dell’Agopuntura alla quale aderisce il 95% delle Associazioni e delle Scuole del nostro Paese ed è conforme a quanto stabilito dall'Accordo per la Certificazione di Qualità della Formazione e dell'esercizio dell' Agopuntura siglato nella Conferenza Permanente Stato - Regioni stipulato il 7 febbraio 2013 (rep.atti n.54/CSR) e successivo chiarimento del Ministero della Salute del 24/07/2014.

Si svolge nell’arco di tre anni per un totale di 500 ore a carattere teorico-pratico, di cui: - 400 ore di formazione teorica - 100 ore di pratica clinica supervisionata da un medico agopuntore esperto (20 ore il 1° anno, 40 ore per ogni anno successivo) (1 ora accademica di 60 minuti). Le lezioni si svolgono il sabato e la domenica mattina, nel programma vengono affrontati sia gli aspetti tradizionali che moderni dell’Agopuntura, nonché gli aspetti legali legati alla professione e all’Evidence Based Medicine (EBM) in Agopuntura.

- FAD: ai sensi dell'art. 4 dell' Accordo, la Formazione a distanza (FAD) inserita nella programmazione didattica non supera il 30% delle ore di formazione teorica ed è realizzata in conformità alla normativa vigente.

Illustrazione programma.

Il primo anno è rivolto all’apprendimento della fisiologia, della fisiopatologia e della diagnostica con particolare riferimento all'esame della lingua e del polso, secondo i principi della Medicina Tradizionale Cinese. Questi concetti sono costantemente comparati con quelli della Medicina Occidentale.

L’obiettivo del primo anno è fornire la capacità all’allievo di tradurre nei termini della Medicina Tradizionale Cinese (e viceversa) la fisiologia e la fisiopatologia del corpo umano, nonché fare acquisire un metodo per interpretare la corrispondenza dei quadri sindromici della Medicina Tradizionale Cinese con quelli della Medicina Occidentale.

Il secondo anno è dedicato allo studio dei canali e dei punti di Agopuntura (anatomia, metodi di stimolazione, pungere in sicurezza, azione terapeutica, aspetti neurofisiologici, ecc.), della combinazione dei principali punti di agopuntura e delle formule classiche e alle prime cliniche.

L’obiettivo del secondo anno è trasmettere all’allievo l’abilità nel repertare e stimolare correttamente il punto di Agopuntura e giungere attraverso un processo diagnostico corretto alla definizione del quadro sindromico.

Il terzo anno è dedicato principalmente allo studio delle cliniche. Ogni patologia verrà affrontata sia dal punto di vista della medicina occidentale e sia dal punto di vista dell'Agopuntura e della Medicina Tradizionale Cinese evidenziando le possibili integrazioni e strategie terapeutiche, alla luce dell'EBM. Durante le lezioni dedicate alle cliniche, il docente sarà affiancato da uno specialista di medicina occidentale e interagirà con la classe.

tablet inderal 10mg reviews

comprare la consegna di midamor durante la notte del giudiozio

posso comprare lopressor generic name

prezzo di midamor diuretic drugs

dipyridamole senza prescrizione della

dosaggio midamor potassium

22. Tutti i sintomi di seguito elencati possono essere presenti nella malattia da reflusso gastroesofageo. Qual è quello più tipico? a. dolore toracico b. disfagia persistente c. tosse cronica d. pirosi e. erosioni dentali.

23. Quale delle seguenti manifestazioni exra-intestinali della malattia infiammatoria cronica dell’intestino tipicamente peggiora durante le riacutizzazioni di malattia? a. artrite b. spondilite anchilosante c. nefrolitiasi d. uveite e. colangite sclerosante primitiva.

24. Qual è la quota calorica di 1 grammo di alcool? a. 7KCal b. 20 KCal c. dipende dal tipo di bevanda alcolica d. 0 KCal e. 15KCal.

25. I pazienti oncologici che sviluppano un episodio di tromboembolismo venoso presentano: a. maggiore sopravvivenza rispetto ai pazienti oncologici senza tromboembolismo venoso b. minore sopravvivenza rispetto ai pazienti oncologici senza tromboembolismo venoso c. identica sopravvivenza d. maggiore sopravvivenza ma solo in caso di tumore primitivo del polmone e. minore sopravvivenza ma solo in caso di tumore primitivo della mammella.

26. Quale dei farmaci seguenti è classificato come antidepressivo? a. clozapina b. diazepam c. quietapina d. fluoxetina e. aripiprazolo.

27. Qual è il sintomo di esordio più frequente dell’appendicite acuta? a. anoressia b. diarrea c. dolore addominale d. vomito e. stipsi.

28. Quale tra le seguenti condizioni non si associa ad un aumento della pressione arteriosa differenziale? a. insufficienza aortica b. stenosi aortica c. ipertiroidismo d. malattia di paget dell’osso e. fistola artero venosa.

29. Com’è definita una febbre che oscilla più di un grado centigrado senza mai tornare alla normalità? a. intermittente b. continua c. remittente d. ondulante e. ricorrente.

30. Quale segno elettrocardiografico indica la depolarizzazione ventricolare? a. intervallo PR b. complesso QRS c. tratto ST d. onda P e- onda T.

31. Quale tra le seguenti manifestazioni cliniche non è tipicamente riconducibile all’assunzione di cocaina? a. euforia b. agitazione psicomotoria c. extrasistolia d. abulia e. ipertensione arteriosa.

32. Quale tra queste condizioni non determina ipercalcemia? a. eccessiva produzione di paratormone b. ipervitaminosi D c. paratiroidectomia totale d. metastasi osteolitiche e. eccessivo apporto di calcio.

comprare toprol xl dosage for migraines
comprare la consegna di capoten durante la notte heraklion

midamor senza prescrizione medicaid

1. Per l'a.a. 2013/2014, tenuto conto di quanto comunicato dalle amministrazioni interessate e nei limiti della capacità ricettiva delle singole scuole, è prevista l'assegnazione di posti riservati e in sovrannumero ai sensi della normativa vigente esclusivamente alle seguenti categorie:

a) Medici Militari. Possono concorrere per la riserva dei posti disponibili i candidati in possesso di formale atto di designazione da parte della Direzione Generale della Sanità Militare, per un contingente non superiore al 5% per le esigenze della Sanità Militare, individuato nell'ambito della programmazione di cui all'art. 35, comma 3 del D.Lgs. n. 368/1999, d'intesa con il Ministero della Difesa secondo quanto indicato nell'Allegato 1.

b) Personale medico del SSN. La specifica categoria destinataria della norma di cui al comma 4, dell'art. 35 del decreto legislativo n. 368/1999, è espressamente individuata nel personale medico titolare di rapporto a tempo indeterminato in servizio presso strutture pubbliche e private accreditate dal Servizio Sanitario Nazionale diverse da quelle inserite nella rete formativa della scuola. Alla categorie in questione sono stati assegnati i posti specifici di cui all'Allegato 1 nel rispetto delle maggiori esigenze espresse dalle singole Regioni e Province autonome. Per essere ammessi ai suddetti posti, i candidati devono farne espressa richiesta nella domanda di ammissione al concorso secondo le modalità di cui all'articolo 5.

2. Il personale appartenente alla categoria di cui al comma 1, lettera b) deve necessariamente svolgere l'attività formativa presso la sede individuata, durante l'orario ordinario di servizio, con il consenso della struttura di appartenenza. A tal fine, gli interessati, nell'ambito della procedura di iscrizione di cui all'articolo 5, devono presentare un atto formale della Direzione Sanitaria dell'Azienda di appartenenza nel quale vengono esplicitate le attività di servizio svolte dal dipendente e da cui risulti il consenso della struttura di appartenenza a far svolgere al candidato, durante l'orario ordinario di servizio, l'attività formativa presso le strutture della scuola di specializzazione. Non è consentito che i medici di cui trattasi possano svolgere il previsto percorso formativo pratico, a tempo pieno, e le altre attività formative previste dal Consiglio della Scuola nell'ambito del reparto dell'Azienda/Ente di provenienza, pur se corrispondente alla specializzazione scelta, in quanto da una corretta interpretazione della normativa vigente in materia, la maggior parte del percorso formativo deve svolgersi necessariamente presso l'Ateneo le cui strutture siano state valutate prioritariamente ai fini dell'accreditamento. Per una completa e armonica formazione professionale il medico dipendente è tenuto a frequentare le diverse strutture, servizi, settori e attività in cui è articolata la singola Scuola con modalità e tempi di frequenza funzionali agli obiettivi formativi stabiliti dal Consiglio della Scuola stessa.

3. In conformità al parere n. 5311/2005 espresso dal Consiglio di Stato, Sezione Seconda, non possono essere ammessi a partecipare ai concorsi per l'ammissione alle scuole di specializzazione mediche sui posti in soprannumero riservati al personale medico di ruolo del S.S.N. le seguenti categorie di medici:

a) medici appartenenti a strutture convenzionate con l'Università;

b) medici dipendenti dell'INPS e dell'INAIL;

c) medici dell'Emergenza territoriale, ai quali si applica l'accordo collettivo nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale del 9 marzo 2000, reso esecutivo dal decreto del Presidente della Repubblica 28 luglio 2000, n. 270, per i quali l'articolo 4, comma 2, lettera f) del predetto D.P.R. n. 270/2008 prevede l'incompatibilità con l'iscrizione o la frequenza ai corsi di specializzazione di cui al decreto legislativo n. 368/1999;

d) medici per i quali è applicabile l'accordo collettivo nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale del 9 marzo 2008.

Articolo 4.

comprare la consegna di celebrex durante la notte heraklion to santorini
comprare generico nitroglycerin sublingual mechanism

senza prescrizione midamor medication administration

21. Genetica medica (Area sanitaria)

Prof.ssa Palma Finelli (Area sanitaria) Durata: 4 anni.

TITOLO DI STUDIO RICHIESTO Sono ammessi al concorso i laureati magistrali in: Biologia (Classe LM6), Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (Classe LM9), Biotecnologie industriali (LM8), Biotecnologie agrarie e per alimenti (Classe LM7), nonché i corrispondenti laureati specialisti e i laureati quadriennali del vecchio ordinamento nelle lauree corrispondenti.

E' inoltre richiesto il possesso del diploma di abilitazione all'esercizio della professione ove previsto.

SEDE Dip. di Biotecnologie mediche e medicina traslazionale Via F.lli Cervi, 93 - Segrate (MI) tel. 02/50330454.

22. Geriatria.

Prof. Luigi Bergamaschini Durata: 4 anni.

TITOLO DI STUDIO RICHIESTO Laurea in Medicina e chirurgia. E' inoltre richiesto il possesso del diploma di abilitazione all'esercizio della professione.

SEDE Fondazione IRCCS Cà Granda Ospedale Maggiore Policlinico Dip. di Scienze biomediche e cliniche Via Pace 9 - 20122 Milano Tel. 02/55033599.

23. Ginecologia ed ostetricia.

Prof.ssa Anna Maria Marconi Durata: 5 anni.

TITOLO DI STUDIO RICHIESTO Laurea in Medicina e chirurgia. E' inoltre richiesto il possesso del diploma di abilitazione all'esercizio della professione.

SEDE Fondazione IRCCS Cà Granda Ospedale Maggiore Policlinico Dip. di Scienze biomediche per la salute Via della Commenda, 12 - 20122 Milano Tel. 02/50320259.

come acquistare altace 10 mgs
celebrex spedizione gratuita in inglese

senza prescrizione midamor medication administration

che tale ultimo rigo delle società scientifiche che partecipano alla formulazione “contribuendo” allo stesso lascia perplesso il sottoscritto che vi evidenzia la possibile collusione tra chi produce il vaccino e chi lo deve immettere nel sistema sanitario, rendendo quantomeno strano il legame tra case produttrici e la spinta vaccinale in atto anche alla luce del recente decreto della ministra Beatrice Lorenzin.

Ricorda ancora che tre delle suddette società scientifiche hanno ricevuto finanziamenti dalle case farmaceutiche produttrici di vaccini note a livello internazionale e precisamente:

la FIMG – Federazione Italiana Medicina Generale ha ricevuto 750 mila euro nel 2015 dalla MERCK per corsi di formazione;

la FIMP – Federazione Italiana Medici Pediatri ha ricevuto 94 mila euro dalla GlaxoSmithKline e da Pfizer.

la SIP – Società Italiana Pediatri ha ricevuto 64 mila euro da GlaxoSmithKline, Pfizer e Sanofi per organizzare eventi e sponsorizzazioni.

Alla luce di tali finanziamenti dalle più note case farmaceutiche internazionali produttrici dei vaccini utilizzati in Italia come da Piano Vaccinale 2017-2019 alle suddette società scientifiche emerge chiaramente la mancanza di trasparenza e, ancor di più, la collusione tra chi produce e chi deve immettere nel sistema sanitario, trovandosi in una posizione privilegiata in quanto a contatto diretto coi genitori anche per la informazione sui vaccini e sui loro effetti collaterali e reazioni avverse che dovrebbe (ma il condizionale è assolutamente d’obbligo) essere corretta e la più piena possibile.

Per quanto sopra il sottoscritto chiede che vengano avviate tutte le indagini del caso al fine di accertare la collusione tra produttori di vaccini e le suddette società scientifiche affinché venga meno tale conflitto di interessi in favore di una maggiore trasparenza sia nella scelta che nell’uso di tali vaccini in Italia e che il piano vaccinale 2017-2019 unitamente al decreto Lorenzin vengano modificati sulla base di una commissione medico-scientifica che preveda anche due componenti indipendenti e che non sia più possibile ricevere contributi da società legate a case farmaceutiche produttrici di vaccini.

In attesa di gentile e sollecita risposta porge distinti saluti.

By KAREEM PIASER PAOLO - 25/05/17 Giusta riflessione di un padre sui obbligo della vaccinazione: "Non ci entro nemmeno nella questione se 12 vaccini siano pochi, tanti, siano indispensabili o superflui, assolutamente sicuri o inaccettabilmente rischiosi - mi basta e avanza un aspetto che viene prima: Lo Stato mi dice che sono io responsabile per la salute di mio figlio. Però mi dice che sono obbligato a fargli fare 12 vaccini. Per farglieli, essendo io responsabile della sua salute, mi viene chiesto di firmare le autorizzazioni. Nessuno però firma per me assicurazioni che non ci siano conseguenze negative per la salute di mio figlio. Ricapitolando, sarei "obbligato a dare il permesso". Come dire: nessuno tranne te può decidere che questo avvenga, ma ti obblighiamo a decidere come vogliamo noi. In pratica, lo Stato obbliga "me" ad assumere la responsabilità per una decisione che mi impone? No, no, proprio non ci siamo. Puoi minacciarmi, puoi colpirmi, puoi mettermi in galera ma non puoi farmi assumere responsabilità per le *tue* decisioni – men che meno sulla pelle di mio figlio. Caro Stato: messe così le cose, anche avessi la certezza matematica che quei vaccini siano indispensabili, puoi infilarteli dove sappiamo tutti, bene arrotolati nel foglio di autorizzazione".

Stefano Re invia questo messaggio: [23/5, 11:49] KAREEM PIASER PAOLO VACCINI. L’ALLARME ERA NOTO AL GOVERNO USA DA ANNI - DATI UFFICIALI TERRIFICANTI!

Nel Giornalismo, per smentire, fare a pezzi il Promotore di una pratica che si ritiene pericolosa, socialmente nociva, l’unica cosa da fare è scavare nella pancia di quel Promotore e scovare le prove che lui stesso sapeva alla perfezione che ciò che oggi promuove (o impone) è pericoloso e socialmente nocivo. Se ci riesci, il Promotore è finito.

Oggi il maggior Promotore delle vaccinazioni al mondo sono gli Stati Uniti d’America, che impongono ai propri bambini 26 dosi-vaccini. Attenti: dose può significare un’iniezione con dentro tre vaccini, quindi immaginate. Ed io sono andato nella sua pancia, al top, come sempre si deve fare: The National Institutes of Health, del governo USA, e specificamente il National Center for Biotechnology Information. E ho trovato la prova che il Grande Promotore delle vaccinazioni sapeva da anni a livelli di altissima ricerca governativa che esistono pericoli MORTALI, e ignorati, sui vaccini, con prove terrificanti.

Prima di continuare, lo studio fa a pezzi Bill Gates, infatti ci dice chiaro che se pensiamo ai bambini del Terzo Mondo, di gran lunga la maggior causa di IMR non ha nulla a che vedere con le classiche malattie dell’infanzia, ma con la malnutrizione. Li ammazza la fame. E qui viene una clamorosa smentita al Teorema Bill Gates che proclama le vaccinazioni di massa nei Paesi Poveri come via di salvezza dei bimbi. Leggete: “E’ istruttivo notare che le vaccinazioni sono diffusissime nei Paesi Poveri, con tassi di vaccinazioni di oltre il 90% dei bambini presenti… eppure hanno lo stesso una IMR tragica. Per dare un termine di paragone, la IMR degli USA è 6,2 morti su 1000 parti; il Gambia obbliga i bambini a 22 dosi di vaccini, ma la IMR è di 68,8. La Mongolia somministra lo stesso numero di dosi vaccini, con IMR di 39,9. Questo prova che la IMR in molto del Terzo Mondo ha assai più a che fare con la malnutrizione, acqua infetta, e sistemi sanitari carenti. Non l’assenza di vaccini”. Ma peggio: “Abbiamo scoperto che anche nei Paesi in via di Sviluppo esiste una relazione contro-senso fra il numero dei vaccini somministrati e la IMR: le nazioni con la peggiore IMR sono quelle che somministrano ai bambini il maggior numero di vaccini”. Lo studio torna all’Occidente ricco: “Gli USA hanno visto pochissimi progressi nella IMR dall’anno 2000, e le tradizionali cause di IMR (da parto ecc.) non spiegano questo fenomeno… Si noti che nel 2009, cinque delle 34 nazioni con il miglior tasso di IMR richiedevano solo 12 dosi-vaccini, il numero minore, mentre gli Stati Uniti ne richiedeva 26, il maggior numero al mondo”.

costo di coreg side effects