posso comprare prinivil lisinopril

indocin spedizione internazionale standard

zestril 10 mg lisinopril

Per la copertura di n.1 posto di Dirigente Amministrativo Gestione Risorse Umane. Scadenza 24/05/2018.

Trenta appuntamenti tra scienza e benessere nel Parco della Villa Floridiana. 21 aprile - 30 giugno.

Atto permanente di notifica fino all'esito del giudizio di primo grado.

Una collaborazione tra Direzione Sanitaria, Centro Trapianti e Associazioni, per orientare e informare cittadini, donatori e pazienti in attesa di trapianto.

Dedicato ai pazienti che diventano protagonisti della loro patologia.

Tra i membri del nuovo Consiglio Direttivo anche un professionista della nostra Azienda. Università degli Studi di Napoli Federico II.

Slider.

Le Task Force Federico II.

Giovedi 17 maggio 2018 alle 15.30 in Aula Magna Centro Congressi in via Partenope.

'Cucine e Catarsi' per "Scritture in transito tra letteratura e cinema"

L'appuntamento è per giovedì 17 maggio nell'aula Piovani dalle 13 alle 15.

Comunicare le Conoscenze Scientifiche.

Dal 28 maggio all'1 giugno organizzato dal DISTAR della Federico II.

'Accenture for Talented Graduates'

Un corso sulle soft skills. E' possibile inviare i c.v. entro sabato 18 maggio 2018.

"Italia-Russia: un dialogo accademico"

costo di lanoxin digoxin
arjuna a buon mercatox complaints

comprare lisinopril hctz 10

LEZIONI PROF.SSA TAFA' Si comunica che le lezioni di "Psicodinamica delle Relazioni" della Prof.ssa Tafà riprenderanno il 9 novembre 2017 ore 16.30.

09/10/2017.

APPELLO SINGOLO PER LAUREANDI DICEMBRE 2017.

18/09/2017.

CALENDARIO ESAMI Si comunica che sono stati pubblicati i Calendari esami con gli appelli di recupero per tutti i docenti che hanno aderito allo sciopero.

01/09/2017.

VARIAZIONE AULE ESAMI Si comunica che nei giorni 6, 7 e 8 settembre gli esami dei seguenti docenti previsti in aula 2 subiranno una variazione di aula: -6 settembre: Bonaiuto – Pazzaglia aula 3; -7 settembre: Pazzaglia – De Rosa aula 14; -8 settembre: Pierro – Brugnoli aula 1; Cookie nel sito web Simeu.

Simeu utilizza i cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni sui cookie, consulta la nostra informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Ad ogni modo, puoi modificare le impostazioni del browser in qualunque momento per disabilitarne l'uso.

SIMEU.

Il Teatro della Medicina di emergenza-urgenza: è questo il titolo dell’XI Congresso nazionale Simeu, che si terrà a Roma dal 24 al 26 maggio 2018. Chi sono gli attori sul palcoscenico quotidiano dell’emergenza, medici e infermieri; qual è la scena su cui si muovono, dall'emergenza territoriale al pronto soccorso, all’Osservazione breve intensiva alla Terapia semintensiva. Tre le lenti attraverso cui si inquadrerà la disciplina: la formazione, a partire dai corsi precongressuali, le competenze dei professionisti e l’organizzazione del sistema. Per fare il punto sugli sviluppi della medicina di emergenza-urgenza con l’obiettivo di garantire la sicurezza e la qualità del servizio sanitario pubblico.

Elezioni Regionali VOTA ORA.

Il trattamento del dolore acuto dei pazienti dell'emergenza deve diventare sempre più tempestivo ed efficace, per garantire un migliore esito delle cure e una risposta adeguata alle necessità del paziente. A questo tema SIMEU dedica ricerca, workshop dedicati in occasione di convegni scientifici e interi cicli dei suoi corsi di formazione.

hyzaar ordina online
consegna motrin ingredients for kids

posso avere lisinopril hctz 20

Roma, 15 maggio 2018 - Ministero della Salute, Viale Giorgio Ribotta 5 - Auditorium Biagio D’Alba.

Roma, 11 maggio 2018 - Ministero della Salute - Lungotevere Ripa, 1, Auditorium Cosimo Piccinno. FOUNDATION ONE ®

permette di identificare maggiori opzioni di trattamento per pazienti con tumore metastatico o in recidiva.

Che cos’è FoundationOne®? Cosa? Come funziona FoundationOne®? Come? Perché usare FoundationOne? Perché?

FoundationOne è un servizio di analisi genomica del tumore che individua cambiamenti clinicamente rilevanti (alterazioni genomiche) nei geni correlati al tumore e aiuta a identificare le terapie idonee per la malattia di un paziente, associando a ogni alterazione le più recenti evidenze cliniche e scientifiche. 1–3.

FoundationOne può aiutare a identificare terapie target, immunoterapie e terapie sperimentali potenzialmente efficaci, basandosi sulle conoscenze di un team multidisciplinare dedicato costituito da bioinformatici, genetisti, patologi ed oncologi. 1 Il risultato dell’analisi è presentato in un referto personalizzato per il paziente, curato e sottoposto a controllo della qualità, in cui si spiega la rilevanza biologica di ogni alterazione per coadiuvare il processo decisionale clinico. 1.

FoundationOne identifica alterazioni genomiche clinicamente rilevanti nella maggior parte dei pazienti oncologici e consente di valutare tutti i potenziali trattamenti. 4. LA SINDROME FIBROMIALGICA (o FIBROMIALGIA)

La Sindrome Fibromialgica è una forma comune di dolore muscolo-scheletrico diffuso e di affaticamento (astenia). Questa malattia è una delle malattie reumatiche in assoluto più diffuse: solo in Italia si può stimare che ne siano affetti dai 2 ai 4 milioni di individui, di cui la maggior parte sono donne (i dati variano a seconda della fonte di provenienza). Il termine fibrosite era una volta utilizzato per descrivere questa condizione. Il suffisso “ ite ” significa infiammazione, un processo che può determinare dolore, calore, tumefazione e rigidità. I ricercatori hanno evidenziato che l’infiammazione non è una alterazione significativamente presente in questa sindrome. Il nome FIBROMIALGIA o Sindrome Fibromialgica è pertanto più accurato ed ha ampiamente rimpiazzato i vecchi termini utilizzati. Il termine fibromialgia significa: dolore nei muscoli e nelle strutture connettivali fibrose (i legamenti e i tendini). La fibromialgia è in effetti una forma di reumatismo extra-articolare o dei tessuti molli e sebbene possa assomigliare ad una patologia articolare, non si tratta di “artrite” e non causa deformità delle strutture articolari. La fibromialgia spesso confonde, poiché alcuni dei suoi sintomi possono essere riscontrati in altre condizioni cliniche. Negli ultimi 10 anni, tuttavia essa è stata meglio definita attraverso studi che hanno stabilito le linee guida per la diagnosi. Questi studi hanno dimostrato che certi sintomi, come il dolore muscolo-scheletrico diffuso, e la presenza di specifiche aree algogene alla digitopressione (“ Tender Points ” – Figura 1) sono presenti nei pazienti affetti da sindrome fibromialgica e non comunemente nelle persone sane o in pazienti affetti da altre patologie reumatiche dolorose.

Figura 1 – “Tender Points”

La sindrome fibromialgica non ha alterazioni evidenziabili con esami di laboratorio e non causa danni radiologicamente evidenziabili. Infatti, la diagnosi dipende principalmente dai sintomi che il paziente riferisce. Questa condizione viene definita “ sindrome ” poiché esistono segni e sintomi clinici che sono contemporaneamente presenti (un segno è ciò che il medico trova nella visita; un sintomo è ciò che il malato riferisce al dottore). Purtroppo alcune persone possono considerare questi sintomi come immaginari o non importanti ed è per questa ragione che questa patologia viene raramente diagnosticata; inoltre chi è affetto da fibromialgia in apparenza non sembra ammalato, ha un aspetto sano e quindi è difficilmente creduto sia dai familiari che dagli amici che dal medico: per questo motivo la fibromialgia è stata definita “ malattia invisibile “. Questo spiega anche perché le persone colpite da questa malattia hanno tutte in comune una storia pluriennale di visite ed esami di tutti i tipi e sono già state sottoposte a numerose terapie, compresi talvolta interventi chirurgici, solitamente senza alcun esito. Oltre a ciò, trattandosi di una malattia cronica che tende a peggiorare lentamente nel tempo, è frequente che chi è affetto da fibromialgia sviluppi una reazione ansiosa e/o depressiva: questo è spesso causa di errore diagnostico, in quanto i medici che non conoscono la malattia di fronte ad un soggetto che riferisce intenso dolore e stanchezza ed ha esami perfettamente normali, lo etichettano come “depresso” o come “malato immaginario”.

LA MALATTIA.

sconto del shuddha guggulu herbs
posso avere feldene piroxicam gel

comprare lisinopril hctz 10

Bases de datos, enciclopedias, diccionarios, aplicaciones. especializadas en tu área de conocimiento. Master Internazionale di II livello in Nutrizione e Dietetica.

Richieste Informazioni.

Patrocinatori.

Presentazione Presentazione A chi è diretta la nostra attività di formazione? Programma di studi Obiettivo Sbocchi professionali Progetto generale di articolazione delle attività formative Metodologia Materiale Metodo di valutazione Il Campus Virtuale Perché a distanza Tutoraggio personalizzato Programma informatico Servizio di formazione continua Docenti Direzione accademica.

Presentazione.

Il mondo della nutrizione ed alimentazione umana, a causa della sua relazione diretta con la salute, è oggetto di interesse da parte di molti professionisti. Costoro hanno necessità di trasportarlo in forma specifica al proprio campo di studio/responsabilità e di poterlo qui applicare in forma pratica.

Il progresso delle discipline che ne rappresentano e ne costituiscono la base come la biochimica, la biologia molecolare, la fisiopatologia, la tossicologia e la dietetica fanno della nutrizione una scienza affascinante, tra le più moderne ed applicate, che obbligano, altresì, ad osservarla non solo con occhi scientifici ma anche umani.

Oggigiorno il professionista ha bisogno di una formazione continua che gli permetta un elevato grado di specializzazione, così come gli viene quotidianamente richiesto dagli stessi utenti-clienti-pazienti con i quali interagisce e dalle strutture pubbliche e/o private nelle quali esercita.

La nostra esperienza e metodologia educativa assicurano una formazione universitaria rigorosa e di qualità.

Gli iscritti sono esonerati dall'obbligo E.C.M. ai sensi della Circ. Min. Salute n. 448 del 5 marzo 2002 (G.U. n. 110 del 13 maggio 2002)

A chi è diretta la nostra attività di formazione?

I Masters hanno come principali destinatari quei professionisti impegnati nelle molteplici attività dell'ampio settore delle Scienze della Salute che desiderino attualizzare o approfondire le proprie conoscenze nell'ambito della Nutrizione e della Dietetica. Inoltre sono diretti a tutti quei laureati e diplomati che per motivi professionali o proprio interesse desiderino specializzarsi nel campo alimentare.

Più in dettaglio, l'iscrizione al Master di II livello, esente da debiti formativi, è concessa:

comprare generico diovan hct 80

comprare lisinopril hctz 10

acquisto altacet ice

ordine lisinopril hctz dosages

dove acquistare benicar side

consegna lisinopril medication 5mg

atacand a buon mercato barca

prezzo di hydrochlorothiazide lisinopril side

30/10/2017.

LEZIONI PROF.SSA TAFA' Si comunica che le lezioni di "Psicodinamica delle Relazioni" della Prof.ssa Tafà riprenderanno il 9 novembre 2017 ore 16.30.

09/10/2017.

APPELLO SINGOLO PER LAUREANDI DICEMBRE 2017.

18/09/2017.

CALENDARIO ESAMI Si comunica che sono stati pubblicati i Calendari esami con gli appelli di recupero per tutti i docenti che hanno aderito allo sciopero.

01/09/2017.

VARIAZIONE AULE ESAMI Si comunica che nei giorni 6, 7 e 8 settembre gli esami dei seguenti docenti previsti in aula 2 subiranno una variazione di aula: -6 settembre: Bonaiuto – Pazzaglia aula 3; -7 settembre: Pazzaglia – De Rosa aula 14; -8 settembre: Pierro – Brugnoli aula 1; LAUREA IN MEDICINA.

LAUREA IN MEDICINA.

Laurea in medicina: Come diventare medico in Italia.

Diventare medico è il sogno di tanti, una passione che può dare grandi soddisfazioni. Si dice che quella del medico sia una vera e propria vocazione…ci vuole infatti una forte motivazione a iniziare un percorso di studi non sempre facile, con tanti esami impegnativi da sostenere su libri di migliaia di pagine, molte ore di laboratorio, frequenza assidua, tempo libero assente. La strada è molto lunga, e può essere affrontata solo se si ha chiaro l’obiettivo finale: aiutare gli altri a tutti i costi. In Italia e in altri Paesi, per poter esercitare la professione, un medico deve conseguire l’abilitazione all’esercizio professionale ed essere iscritto all’Ordine dei Medici. L’abilitazione è conferita da una commissione, dopo che il medico ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia e superato l’esame di Stato. Per potersi iscrivere, è necessario superare un test di ingresso molto impegnativo, dal momento che l’iscrizione è a numero chiuso. Il test comprende diverse materie: logica e cultura generale, biologia, chimica, fisica e matematica. Il corso di laurea in medicina ha la durata di sei anni e si conclude con un esame di laurea che comprende la discussione di una tesi. In seguito alla riforma degli studi universitari sono cambiate alcune norme che regolano l’ordinamento. Infatti, il corso ha assunto la denominazione di Laurea Specialistica in Medicina e Chirurgia; inoltre, le attività dello studente ora sono espresse in crediti formativi universitari (CFU), cioè delle “unità di apprendimento” di 25 ore ciascuna, che includono sia l’attività didattica impartita dai docenti, che lo studio autonomo. I CFU vengono ottenuti a conclusione di una verifica di esame. La laurea in medicina e chirurgia viene conseguita dopo discussione di una tesi di laurea, previo ottenimento di 360 CFU, pari a circa 30 CFU per semestre. Le discipline di insegnamento sono distribuite su 5 anni di corso, mentre il VI anno è destinato essenzialmente al tirocinio professionalizzante (60 CFU). Quest’ultimo è in un tirocinio pratico di 6 mesi da sostenersi presso policlinici universitari, aziende ospedaliere, presidi ospedalieri di aziende ASL, ambulatori di un medico di medicina generale convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale. Alla fine del tirocinio, bisogna poi sostenere una prova scritta consistente nella soluzione di 90 quesiti.

Corsi di specializzazione in medicina.

Molti medici ottenuta la laurea proseguono gli studi per diventare specialisti e alla fine possono conseguire il diploma di specializzazione.

I corsi di specializzazione hanno durata pluriennale ( variano dai 2 ai 5 anni a seconda del tipo di corso scelto) e comprendono insegnamenti teorici e pratici, esami annuali e la discussione finale di una tesi di specializzazione. Alla fine viene rilasciato un diploma di specializzazione con l’acquisizione di un numero di crediti compreso tra 300 e 360. La frequenza è solitamente obbligatoria. L’ammissione alle scuole di specializzazione è subordinata al superamento di un esame, che consiste in una prova scritta per accertare la cultura generale della propria area e in un’eventuale prova orale sulle medesime tematiche di quella scritta. L’ingresso purtroppo è a numero chiuso e i posti disponibili sono sempre pochi rispetto alle richieste. Dopo di questa, la formazione del medico può proseguire: dopo anni di studi e di esperienze in un dato settore, per esempio, un chirurgo ortopedico può definirsi chirurgo della mano, anche se queste “iperspecializzazioni” non sono certificate in Italia da esami o da diplomi. Di recente istituzione è il corso di formazione per medici in medicina generale: si tratta di un corso biennale che comprende soprattutto esercitazioni pratiche in medicina, chirurgia, ostetricia e pediatria. Al termine di questo corso il medico può conseguire un attestato di formazione, che gli consente di esercitare l’attività professionale nell’ambito del Sistema Sanitario Nazionale. Secondo la legge, il titolo di specialista può essere rilasciato esclusivamente dalle università; in passato, i corsi di specializzazione erano numerosissimi (quasi 150), ma attualmente la CEE ha stabilito un elenco di specializzazioni comuni a tutti o ad alcuni paesi: il numero di specializzazioni che possono essere conseguite in Italia è così sceso a 17 e contemporaneamente è stata istituita la facoltà di odontoiatria. Diversi dalle specializzazioni sono gli attestati e i certificati rilasciati da scuole private o associazioni: alcuni di indubbio valore, altri no. Alcuni di questi attestati vengono rilasciati senza che il medico superi un esame; talvolta, diplomi altisonanti vengono concessi al termine di un corso di poche ore, dietro pagamento di una tassa di iscrizione. La specializzazione non è comunque indispensabile per svolgere la professione medica: in Italia, per esempio, un medico abilitato e iscritto all’Ordine, può esercitare in tutte le branche dell’attività medica (tranne l’anestesiologia, la radiologia e l’odontoiatria). Così, può svolgere la sua attività professionale come ostetrico e definirsi tale (ma non può attribuirsi il titolo di specialista). D’altra parte, molti medici non specialisti sanno curare fin troppo bene i propri pazienti perché un diploma di specializzazione non valuta la personalità e l’umanità del medico.

advair diskus a buon mercato shanghai
toprol xl pillole dell'amore original recipe

senza prescrizione zestril lisinopril 20mg

La definizione di persona “sorda” ai fini legislativi e legali ha ormai sostituito il termine “sordomuto”, cancellato dalla legge 95 del 20/02/2006.

La persona è ipoacusica se è affetta da una riduzione marcata delle capacità uditive, ma comunque, ai fini dell’invalidità civile e dei benefici connessi, di cui all’art. precedente, è “sorda” la persona che ha una grave riduzione delle capacità uditive che è insorta alla nascita o comunque in epoca evolutiva, impedendo di fatto una corretta acquisizione del linguaggio parlato.

Si considera esaurita l’età evolutiva dopo il compimento del 12° anno di età. Un deficit uditivo che insorge dopo i 12 anni si ritiene sia incapace di impedire la corretta acquisizione del linguaggio. Per questo, ai fini della concessione dei benefici, il compimento del 12° anno rappresenta una sorta di spartiacque.

Il riconoscimento di persona “ Sorda ” viene effettuato su domanda di un genitore o un legale rappresentante. Ma in realtà non esiste una età limite per presentare l’istanza ed è ammessa la possibilità di presentarla anche in età adulta, ma l’accoglimento è legato alla possibilità di dimostrare che il grave deficit uditivo è insorto prima del compimento del 12° anno di età.

La domanda deve essere presentata dopo il compimento del 1° anno di vita con modalità del tutto simili a quella dell’invalidità civile.

Quindi è necessario l’invio di un certificato con procedura telematica da un medico abilitato e dotato di PIN, con l’accortezza di specificare nel certificato stesso che viene redatto ai fini del riconoscimento della “sordità”. È un certificato redatto in regime di libera attività e quindi deve essere pagato; il medico dovrà anche applicare l’IVA, a carico del richiedente, in quanto si tratta di certificazione redatta a fini medico-legali.

Entro 90 giorni deve essere presentata la domanda, sempre per via telematica, attraverso l’assistenza “gratuita” di una associazione abilitata o di un Ente di Patronato.

In occasione della visita da parte della Commissione Medica si dovrà poi fornire tutta la documentazione medica adeguata, quindi esami audiometrici, impedenziometrie e quant’altro utile.

Il sordo ha diritto a prestazioni economiche, materialmente erogate dall’INPS, a benefici fiscali, ad esenzioni dal ticket sanitario e a fornitura di ausili specifici.

Benefici economici.

Indennità di comunicazione: € 256,79 per 12 mensilità nell’anno 2018 (nel 2017 € 255,79, nel 2016 € 254,39, nel 2015; € 252,20; nel 2014: € 251,22)

Istituita dalla legge 508/88, viene concessa al solo titolo della minorazione.

Per identificare i requisiti sanitari per il godimento occorre fare alcune distinzioni.

Minore di 12 anni: spetta se ha una riduzione di capacità uditiva di almeno 60 decibel in media alle frequenze di 500, 1000 e 2000 Hz nell’orecchio migliore Maggiore di 12 ann i: spetta se ha una riduzione di capacità uditiva di almeno 75 decibel in media alle frequenze di 500, 1000 e 2000 Hz nell’orecchio migliore e se dimostra che il deficit uditivo è insorto prima del compimento del 12° anno di età.

È incompatibile con l’Indennità di Frequenza dei minori di 18 anni.

consegna diclofenac side effect
dove posso comprare hydrochlorothiazide lisinopril side

lisinopril a buon mercator map

L'Ordinanza Ministeriale n. 51 del 31 gennaio u.s. indice per l'anno 2018 la prima e la seconda sessione degli Esami di Stato di abilitazione all'esercizio della professione di medico-chirurgo.

Alle predette sessioni posssono partecipare i candidati che, entro il termine stabilito per ciascuna sessione dai bandi emanati delle singole Università inrelazione alle date fissate per le sedute di laurea, hanno conseguito il diploma di laurea ai sensi dell’ordinamento previgente alla riforma di cui all’art.17, comma 95, della legge 15 maggio 1997, n.127 e successive modificazioni ovvero diploma di laurea specialistica afferente alla classe 46/S ovvero diploma di laurea magistrale afferente alla classe LM- 41, ovvero analogo titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo ai sensi della normativa vigente. [ Segue. ]

Appelli - General English e Biomedical English.

Tutti gli studenti, immatricolati fino all'A.A. 2016-17, che devono ancora sostenere l'esame di inglese, potranno sostenere l'esame in occasione dei prossimi appelli previsti per la sessione di giugno e di settembre.

Prossimi appelli:

General English - 21 giugno 2018 - ore 9.00 - Aula MG via Mangiagalli, 32; General English - 18 settembre 2018 - ore 14.30; Biomedical English - 21 giugno 2018 - ore 10.30 Aula MG via Mangiagalli, 32; Biomedical English - 18 settembre 2018 - ore 16.00.

Campionati di Facoltà 2018.

la Seconda Edizione dei Campionati di Facoltà andrà in scena dal 16 aprile al 26 maggio 2018. La Facolta di Medicina e chirurgia si presenterà al via quale campione uscente 2017.

Le discipline su cui si misureranno i partecipanti saranno quattro: Basket 3vs3 - Calcio 5vs5 - Volley 4vs4 - Atletica (Staffetta 4x800).

Le iscrizioni sono aperte (previo tesseramento al CUS) fino all' 11 aprile 2018. Facoltà di Medicina e Chirurgia.

In seguito all'entrata in vigore della L. 240/2010, dal 1 ottobre 2012 le Facoltà sono soppresse e l'organizzazione della didattica è in capo ai Dipartimenti.

Si precisa che si tratta di un cambiamento organizzativo interno senza alcun impatto sul percorso accademico dello studente che rimane iscritto al proprio corso di studio.

Per avere avere informazioni sui corsi a numero programmato.

dove posso comprare furosemide for dogs
alphagan genericode key

costo di lisinopril 5

Nel “mare magno” delle informazioni, ed animati dallo spirito di condivisione e dalla convinzione, inscalfibile, che conoscere il diritto è il primo dei diritti, offriamo questa pubblicazione a beneficio di chi, nella nostra comunità diabetica, si imbatte ogni giorno nei piccoli e grandi problemi di natura legale legati al diabete.

Milano-Bari, novembre 2017.

La Società opererà con Medtronic quale partner selezionato per aiutare a garantire che il passaggio non presenti problemi per i pazienti che utilizzano le pompe per insulina.

CHESTERBROOK, Pennsylvania, 5 ottobre 2017 /PRNewswire/ -- Animas Corporation, una delle società di Johnson & Johnson Diabetes Care Companies, ha annunciato oggi l'intenzione di voler interrompere la produzione delle pompe per insulina Animas® Vibe® e OneTouch Ping®, chiudere le attività e uscire dal settore delle pompe per insulina.

Animas ha scelto Medtronic plc (NYSE: MDT), azienda leader mondiale nel settore del diabete, quale partner selezionato per realizzare una transizione senza problemi per pazienti, assistenti sanitari e personale medico. Ai pazienti che utilizzano una pompa per insulina Animas verrà data la possibilità di passare a una pompa Medtronic.

La sicurezza e la continuità delle cure hanno grande importanza e Animas continuerà a fornire assistenza ai clienti, formazione e supporto per le garanzie, comprese le le pompe che sono usate insieme alle pompe per insulina Animas® Vibe® e OneTouch Ping® nel periodo di transizione.

"Siamo consapevoli che i pazienti affetti da diabete si affidano ai nostri prodotti per ricevere cure di importanza cruciale, e vogliamo rassicurarli che saremo con loro in fase di questa transizione," ha dichiarato Valerie Asbury, Direttore Generale di Animas Corporation. "La nostra priorità principale è garantire che i pazienti non vivano salti nella transizione verso Medtronic. Per più di 30 anni, Medtronic è stato un leader globale nella cura delle persone affette da diabete, e siamo sicuri che offriranno un supporto di rilievo ai nostri pazienti e team sanitari che li seguono."

“Dott. Google” non è il medico più consultato dalle persone con diabete. Sempre più italiani con la malattia prediligono “dott. Social”: la community che offre informazioni e terreno di confronto con persone che hanno il loro stesso problema. Lo dimostrano i dati emersi dal Diabetes Web Report 2016 presentato oggi a Roma all’Istituto Superiore di Sanità nel corso di un evento organizzato da Health Web Observatory, in collaborazione con Italian Barometer Diabetes Observatory (IBDO) Foundation, Medi-Pragma e WHIN-Web Health Information Network, con il contributo non condizionato di Novo Nordisk.

Secondo i dati le persone con diabete considerano Internet un punto di riferimento importante: oltre il 90% infatti cerca informazioni in merito alla propria malattia sul web. Di questi quasi il 70% consulta i forum di pazienti contro il 52% che dichiara di affidarsi ai motori di ricerca, mentre il 42% cerca informazioni sui siti di associazioni pazienti e il 35% interpella i social media. La tendenza a soppiantare la mera ricerca su Internet in favore di un bisogno di confronto con i pari è confermata da quello che un paziente su due dichiara essere il maggior influencer sulla malattia sul web: il portale della community del diabete. Al secondo posto, con un netto stacco, segue il portale della più importante associazione di pazienti, considerata solo dal 6% un punto di riferimento in Internet sul tema diabete.

"La tutela del minore diabetico, tra handicap ed invalidità: norme legislative, prassi e benefici di legge". Avv. Umberto Pantanella. L’APPROCCIO TERAPEUTICO E RIABILITATIVO.

a cura di Stefano Respizzi *, Maria Cristina D’Agostino *, Lucio Genesio *, Pietro Romeo *, Valerio Sansone ** * Dipartimento di Riabilitazione e Rieducazione Funzionale IRCCS Istituto Clinico Humanitas, Rozzano (MI) ** Clinica Ortopedica, Università degli Studi di Milano.

Per gentile concessione degli autori e della Rivista il medico SPORTIVO (Articolo pubblicato nel Numero 3 – Anno 10 – 2010)

TRATTAMENTO E RIABILITAZIONE DELLE TENDINOPATIE.

I tendini sono una struttura di connessione tra i muscoli (il motore) e l’impalcatura di sostegno (le ossa), durante il gesto motorio, e allo stesso tempo costituiscono uno snodo di trasmissione delle forze e degli attriti che le attività muscolari esercitano sull’apparato scheletrico. Si configurano quindi come un tessuto fibroso robusto, costituito da un tessuto connettivo estremamente resistente, fatto principalmente di collagene e da una sostanza più elastica, l’elastina, che consente di assorbire, trasmettere e graduare le sollecitazioni che su di esso vengono ad agire durante il movimento. La guaina sinoviale che riveste i tendini ha il compito di ridurre gli attriti.

CLASSIFICAZIONE DELLE TENDINOPATIE.

micardis a basso costo tutto fresco