dose shuddha guggulu reviews for

comprare blopress plus 8mg

acquistare a buon mercato shuddha guggulu wikipedia deutsch

Prossimi appelli:

General English - 21 giugno 2018 - ore 9.00 - Aula MG via Mangiagalli, 32; General English - 18 settembre 2018 - ore 14.30; Biomedical English - 21 giugno 2018 - ore 10.30 Aula MG via Mangiagalli, 32; Biomedical English - 18 settembre 2018 - ore 16.00.

Campionati di Facoltà 2018.

la Seconda Edizione dei Campionati di Facoltà andrà in scena dal 16 aprile al 26 maggio 2018. La Facolta di Medicina e chirurgia si presenterà al via quale campione uscente 2017.

Le discipline su cui si misureranno i partecipanti saranno quattro: Basket 3vs3 - Calcio 5vs5 - Volley 4vs4 - Atletica (Staffetta 4x800).

Le iscrizioni sono aperte (previo tesseramento al CUS) fino all' 11 aprile 2018. Università medicina in inglese.

Preside: Prof. Rocco Domenico Alfonso Bellantone.

Career Day 2018.

Giovedì 17 maggio CAREER DAY ROMA 2018 Economics, Medical, Pharma & Healthcare.

Studenti e laureati incontrano recruiter e manager aziendali. Appuntamento dalle 9.30 presso il Polo Universitario "Giovanni XXIII"

Medicina e Odontoiatria 2018/19. Test il 27 marzo.

minipress ordina online calculator
come acquistare colchicine side effects

quanto shuddha guggulu benefits of cider

CORSO RIVOLTO AL PERSONALE INTERNO ALL'ASST DEI SETTE LAGHI.

I ED: 10 maggio 2018 09.30-13.30.

II ed: 17 maggio 2018 09.30-13.30.

Aula Michelangelo - ASST DEI SETTE LAGHI.

DALLE ORE 8.00 ALLE ORE 17.00.

(Vecchio Ospedale - Padiglione centrale - Ex Urologia)

VIALE L. BORRI 57 - VARESE.

Accreditamento ECM/CPd Regione Lombardia per:

- Medici di tutte le discipline.

- Tecnici Sanitari di Laboratorio Biomedico.

coumadin in vendita ispra
posso avere aldactone 50 mgs

senza prescrizione shuddha guggulu herbal medicine

74. Ibid., pp. 48-52 (con bibl.). Cf. L.R. Lind, Studies, pp. 69 ss.; Loris Premuda, Le conquiste metodologiche e tecnico-operative della medicina nella scuola padovana del secolo XV, in Scienza e filosofia all'Università di Padova nel Quattrocento, a cura di Antonino Poppi, Trieste 1983, pp. 395-428; G. Ongaro, La medicina, pp. 87-89, 97-98. Ma cf. ora Giovanna Ferrari, Gli errori di Plinio. Fonti classiche e medicina nel conflitto tra Alessandro Benedetti e Nicolò Leoniceno, in Sapere e/è potere, a cura di Andrea Cristiani, Bologna 1990, pp. 173-204.

75. M. Sanuto, I diarii, VI, coll. 78, 101, 120, 122, 124. Cf. L.R. Lind, Studies, pp. 139-156, 323-324.

76. Cf. Jerome J. Bylebyl, The School of Padua: Humanistic Medicine in the Sixteenth Century, in Health, Medicine and Mortality in the Sixteenth Century, a cura di Charles Webster, Cambridge-London-New York 1979, pp. 335-370; Daniela Mugnai Carrara, La biblioteca di Nicolò Leoniceno. Tra Aristotele e Galeno: cultura e libri di un medico umanista, Firenze 1991.

77. Cf. Giovanni Degli Agostini, Notizie istorico-critiche intorno la vita e le opere degli scrittori viniziani, II, Venezia 1754, pp. 529-548. Sul Superchio e sul Trincavella, cf. inoltre Emmanuele A. Cicogna, Delle inscrizioni veneziane, I-VI, Venezia 1824-1853: I, pp. 55, 354; II, pp. 213, 447 ss.; R. Palmer, The Studio, passim.

78. Cf. Margaret L. King, Umanesimo e patriziato a Venezia nel Quattrocento, I-II, Roma 1989 (però le mie citazioni sono tratte dall'edizione originale Venetian Humanism in an Age of Patrician Dominance, Princeton, N J. 1986). Sull'opera del Caldiera, cf. ibid., pp. 98 ss.; Angelo Ventura, Scrittori politici e scritture di governo, in AA.VV., Storia della cultura veneta, 3/III, Dal primo Quattrocento al Concilio di Trento, Vicenza 1981, pp. 544-545 (pp. 513-565).

79. Cf. il passo citato da M.L. King, Venetian Humanism, p. 108 n. 48. L'opera è dedicata al segretario del senato Antonio Vinciguerra.

80. Antonio Giunio, di Chiari nel Bresciano, fu priore del collegio medico di Venezia nel 1503 e, nel 1522, medico del capitano generale da mar Domenico Trevisan; ma nel testamento dello stesso anno lasciò ben 40 ducati a scuole di devozione di Chiari. Il figlio Giovanni Paolo, membro del collegio veneziano dal 1532, rientrò a Brescia, dove fece parte del locale collegio medico dal 1541 (A.S.V., Notarile, Testamenti, b. 50, nr. 5; Venezia, Biblioteca Nazionale Marciana, ms. it. cl. VII. 2379 [= 9686>, c. 1; cf. R. Palmer, The Studio, p. 92). Giulio Mainardi, figlio di Pietro (che fu celebre medico del collegio veneziano e docente a Padova dal 1520) Si laureò nel 1527 a Venezia, ma entrò nel 1529 nel collegio medico di Verona, città di cui il padre era originario (ibid., pp. 85-86).

81. A.S.V., Notarile, Testamenti, b. 878, nr. 184, testamento di Giacomo Surian, 3 novembre 1499; Dieci Savi alle Decime, b. 127, nr. 702, redecima del 1566 di Andrea Surian e fratelli, q. Giovanni "fisico", q. Giacomo. Cf. Francesco Sansovino, Venetia città nobilissima et singolare, ampliata da Giovanni Stringa, I, Venezia 1604, cc. 97-98; Giuseppe Tassini, Curiosità veneziane, Venezia 1970 8, pp. 50-51; Giulio Lorenzetti, Venezia e il suo estuario, Trieste 1974, pp. 503-505.

82. Venezia, Biblioteca Nazionale Marciana, ms. it. cl. VII. 361 (= 8623), cc. 221-222.

83. Qualche esempio del '500: tre generazioni di Grattarol, di origine bergamasca ( Venezia, Biblioteca Nazionale Marciana, ms. it. cl. VII. 341 [= 8623>, c. 164; E.A. Cicogna, Delle inscrizioni veneziane, I, pp. 125-126; R. Palmer, The Studio, indice, alle voci Grattarol, Girolamo e Antonio). Padri e figli: Ambrogio e Camillo Leo, nolani; Francesco e Vincenzo Ottato, napoletani; Alessandro e Giovanni Alberto da Bagnacavallo. Zii e nipoti: Annibale e Girolamo Zucchella; Niccolò ed Apollonio Massa (ibid., indice, ad voces).

84. A.S.V., Avogaria di Comun, Cittadinanza originaria, b. 361/1, nr. 97 (famiglia Abbioso); ibid., b. 365/5, nr. 83 (Galuppo); b. 363/3, nr. 28 o 30 (Bino); b. 366/6, nr. 48 (Superchi) e nr. 76 (Marucini). Cf. inoltre R. Palmer, The Studio, indice, alla voce Abbioso, Girolamo, Agostino e Bartolomeo; E.A. Cicogna, Delle inscrizioni veneziane, III, p. 450 e V, p. 148 (sui Bino); ibid., I, pp. 55, 354 e II, pp. 213, 447 ss. (Superchi).

85. Fra gli esempi più illustri, Pietro Tommasi (1380-1458), figlio di un notaio e genero di un giureconsulto (cf. Arnaldo Segarizzi, La corrispondenza familiare di un medico erudito del Quattrocento (Pietro Tomasi), "Atti dell'Accademia di Scienze, Lettere ed Arti degli Agiati in Rovereto", ser. III, 13, 1907, pp. 5-34). Il riminese Bartolomeo di Giovanni Surian, giureconsulto, fu padre del medico Giacomo (cf. sopra, n. 81).

86. Così i Massa (cf. Richard Palmer, Nicolò Massa, His Family and His Fortune, "Medical History", 25, 1981, pp. 385-410), i Barbaro (A.S.V., Avogaria di Comun, Cittadinanza originaria, b. 365/5, nr. 99) ed i Marucini (ibid., nr. 76).

acquisto calanka somaliland
diclofenac pillole per erezione duratura

dosaggio shuddha guggulu capsules for essential oils

Le prove scritte inizieranno giovedì 28 aprile e proseguiranno fino a martedì 31 maggio. I primi a sostenere la prova saranno i candidati alle classi di concorso A54 – Storia dell’Arte, B04 – Laboratori di liuteria, A51 Scienze, tecnologie e tecniche agrarie, A43 – Scienze e tecnologie nautiche, A04 – Design del libro, B17 Laboratori di scienze e tecnologie meccaniche. Chiuderanno le prove scritte i candidati alla Scuola Primaria (30 maggio) e i candidati alla Scuola Infanzia (31 maggio)

63.712 i posti messi a bando, di cui 57.611 comuni e 6.101 per attività di sostegno didattico e 165.578 le istante inoltrate Consulta la tabella delle candidature inoltrate regione per regione.

Nel dettaglio, la prossima procedura concorsuale servirà a selezionare: - 7.237 posti per la scuola dell’ infanzia (di cui 6.933 comuni e 304 di sostegno) - 21.098 posti per la scuola primaria (di cui 17.299 comuni e 3.799 di sostegno) - 16.616 posti per la scuola secondaria di I grado (di cui 15.641 comuni e 975 di sostegno) - 18.255 posti per la scuola secondaria di II grado (17.232 comuni e 1.023 di sostegno) - 506 posti per la nuova classe A-23 Italiano per studenti stranieri L2.

Le prove d’esame.

I 165.578 candidati, che parteciperanno alla selezione, accederanno direttamente alla prova scritta computer based.

+ Quali saranno i programmi d’esame?

Il MIUR accoglie la richiesta di un minor nozionismo in sede d’esame. La prova verterà dunque sull’accertamento di competenze pedagogiche e metodologie didattiche, tuttavia non potrà prescindere dalla conoscenza dei programmi di insegnamento specifici di ciascuna classe di concorso. I programmi di studio sono contenuti nell’ Allegato A del DM n. 95 del 23 febbraio 2016. Parte comune al programma per tutti i candidati sono le Avvertenze Generali, consistenti in competenze pedagogico-didattiche, nozioni su psicologia dell’età evolutiva, competenze metodologiche relative alla trasmissione delle conoscenze ed alla mediazione didattica mediante le diverse forme del “fare lezione”. Sono comprese conoscenze ordinamentali sui diversi ordini e gradi di scuola e sulle principali normative relative al funzionamento delle istituzioni scolastiche.

- Per lo studio degli argomenti contenuti nelle Avvertenze Generali la scelta degli utenti è il Manuale Avvertenze Generali per tutte le classi di concorso a cura di E. Barbuto e G. Mariani- Leggi le opinioni dei clienti.

+ Che tipologia di domande per la lingua straniera.

L’accertamento sulla lingua straniera si baserà su 2 domande, ciascuna composta da cinque sotto-quesiti a risposta chiusa per i quali occorrerà dimostrare un livello di competenza pari almeno al B2 del Quadro europeo. Per il Ministro, occorrerà verificare quantomeno “la competenza passiva della lingua straniera” (la capacità di comprensione) ma bisognerà premiare chi dimostra una competenza attiva.” (capacità di espressione). Questo lascia intendere che i quesiti della prova scritta saranno probabilmente basati su brevi testi da comprendere, mentre in sede di colloquio orale, una domanda potrebbe essere in lingua straniera.

Per favorire l’esercitazione sui quesiti di lingua straniera, mettiamo a disposizione dei nostri clienti un software di simulazione basato sulla banca dati ufficiale del concorso a cattedra 2012 e arricchito da domande inedite, elaborate dai nostri autori.

Il software è stato caricato nelle aree riservate dei clienti in possesso del volume su Le Avvertenze Generali e dei volumi specifici su competenze Professionali in lingua Inglese e Francese insieme agli altri contenuti extra tra cui le sintesi di fine capitolo in lingua straniera. Per accedere alla propria area riservata è sufficiente autenticarsi sul sito edises.it, utilizzando le credenziali scelte in fase di registrazione.

+ Quali saranno i tempi del concorso?

Il calendario delle prove verrà pubblicato nella Gazzetta del prossimo 12 aprile 2016. Le prove scritte, secondo quanto già annunciato dal ministro Giannini si svolgeranno a partire da fine aprile, mentre le prove orali dovranno necessariamente svolgersi entro il mese di luglio, se si vuole tener fede all’intenzione di insediare i vincitori nelle scuole a partire dall’anno scolastico 2016/2017.

+ Dove studiare? Guida alla scelta dei manuali per la preparazione.

senza prescrizione alphagan drops per ml

shuddha guggulu senza prescrizione medicaid

tablet doxazosin 8 mg

shuddha guggulu mgm grand

senza prescrizione clonidine dosage

shuddha guggulu pillole per impotenza e

micardis in vendita motocross

shuddha guggulu senza prescrizione medicaid

Centro per i Disturbi Respiratori in Sonno SSD Laboratorio di Fisiopatologia Respiratoria e Centro Disturbi Respiratori nel Sonno Dipartimento Fisiopatologia Cardio-Respiratoria Azienda Ospedaliera Universitaria S.Luigi Gonzaga Regione Gonzole 10, 10034 Orbassano TO Telefono: 011 – 9026738 Fax: 011 – 9026488 E-mail: centrosonno.fpr@sanluigi.piemonte.it – r.torchio@sanluigi.piemonte.it Sito Web: www.sanluigi.piemonte.it/reparti/sonno/index.shtml Responsabile: Dott. Roberto Torchio Medico Esperto in Disturbi del Sonno (AIMS): Dott.ssa Donatella Lodico.

VERCELLI.

Ambulatorio di Medicina del sonno a specializzazione pneumologica per adulti Dott.ssa Patrizia Pochetti Ambulatorio per Disturbi Respiratori nel Sonno Ospedale Sant’Andrea Corso Abbiate, 21 13100 Vercelli Telefono: 0161 593402 Fax: 0161 593330 E-mail: patrizia.pochetti@aslvc.piemonte.it.

VERUNO (NO)

Centro per i Disturbi Respiratori in Sonno ad indirizzo Respiratorio Fondazione “Salvatore Maugeri” I.R.C.C.S. Divisione di Pneumologia Riabilitativa Istituto Scientifico di Veruno (NO) Via per Revislate 13 28010 Veruno (NO) Telefono: 0322 – 884711/959 Fax: 0322 – 884776 E-mail: alberto.braghiroli@fsm.it Responsabile: Dott. Alberto Braghiroli Medici Esperti in Disturbi del Sonno (AIMS): Dott. Alberto Braghiroli, Dott. Carlo Sacco.

REGIONE LOMBARDIA.

MILANO.

Centro per i Disturbi Respiratori in Sonno U.O.C. di PNEUMOLOGIA Azienda Ospedaliera-Polo Universitario “L.Sacco” Via G B Grassi 74 – 20157 Milano Telefono: 02 – 39042277 Fax: 02 – 39042613 E-mail: centro.sonno@hsacco.it – pecis.marica@hsacco.it Direttore: Prof. Delfino Legnani Medici Esperti in Disturbi del Sonno (AIMS): Dott.ssa Marica Pecis.

MILANO.

Centro di Medicina del Sonno (Multidisciplinare) Dipartimento di Neuroscienze Cliniche Ospedale San Raffaele – Sede San Raffaele-Turro Via Stamira D’Ancona 20 – 20127 Milano Telefono: 02 – 26433476; 02 -26433383 (laboratorio); Reparto 02 – 26433343 Fax: Fax 02 – 26433394 E-mail: ferinistrambi.luigi@hsr.it – zucconi.marco@hsr.it – oldani.alessanDr.o@hsr.it sito web: www.hsr.it Direttore: Prof. Luigi Ferini-Strambi Medici Esperti in Disturbi del Sonno (AIMS): Prof. Luigi Ferini-Strambi, Dott. Marco Zucconi, Dott. Alessandro Oldani Psicologo Esperto in Disturbi del Sonno (AIMS): Dott.ssa Cinzia Castronovo.

MILANO.

Centro di Medicina del Sonno (Multidisciplinare, anche pediatrico) Centro per la Chirurgia dell’Epilessia e del Parkinson “C. Munari” Dipartimento di Neuroscienze Ospedale Niguarda Piazza Ospedale Maggiore 3 – Milano Telefono 02-64447323; 02- 64442874; 02- 64447203 Fax 02 – 64442868 E-mail: lino.nobili@ospedaleniguarda.it Responsabile: Dott. Lino Nobili Medici Esperti in Disturbi del Sonno (AIMS): Dott. Lino Nobili, Dott.ssa Paola Proserpio, Dott. Dante Facchetti.

MILANO.

Centro di Medicina del Sonno (Multidisciplinare, età evolutiva e adulta) Neuropsichiatria infantile – Centro Regionale Epilessia Azienda Socio-Sanitaria Territoriale Santi Paolo e Carlo Ospedale San Paolo – Polo Universitario Telefono: 02 – 81844201 Fax: 02 – 50323159 E-mail: medicinasonno.hsp@asst-santipaolocarlo.it Direttore: Prof.ssa Maria Paola Canevini Responsabile: Dott.ssa Elena Zambrelli Medici Esperti in Disturbi del Sonno (AIMS): Dott.ssa Elena Zambrelli, Dott.ssa Francesca Furia.

MILANO.

alphagan generico significado de respeto
comprare aldactone a buon mercato mall cinema

comprare generico shuddha guggulu cholesterol chart

Scadenza termini: 17/05/2018.

Tipologia: Ricercatori tempo determinato.

Selezione pubblica, per titoli ed esami, ad un posto di ricercatore - III livello dal titolo «Validazione e ottimizzazione di osservazioni di pulsar con SRT» Aperto.

OA Cagliari (pubblicato su GU n.33 del 24-04-2018)

Scadenza termini: 24/05/2018.

Tipologia: Ricercatori tempo determinato.

Assegno di ricerca nell'ambito del progetto EUCLID Aperto.

Scadenza termini: 25/05/2018.

Tipologia: Assegni di ricerca.

Concorso pubblico, per titoli ed esame orale, a un posto di Tecnologo, III livello, nell'ambito del progetto EUCLID Aperto.

OA Trieste (publicato su GU n.34 del 27-04-2018)

Scadenza termini: 27/05/2018.

Tipologia: Tecnologi tempo determinato.

Assegno di ricerca nel'ambito del progetto FRONTIERA Aperto.

Scadenza termini: 28/05/2018.

dose zestril medication uses
comprare diclofenac gel a buon mercato live barca

shuddha guggulu pillole dell'amore

La durata complessiva di questo corso è di 60 e più ore a Riccione e 30 e più ore per la parte teorica che farai con l’abbondante materiale didattico 2 libri e diversi video corsi che potrai ricevere a iscrizione avvenuta. -Il MASSAGGIO ANTISTRESS e -GUARIRE DIVENTANDO MEDICO DI SE STESSO.

Requisiti di partecipazione: per partecipare a questo corso NON sono necessari particolari requisiti ma, se sei già un operatore del settore, scoprirai un nuovo modo di lavorare senza stancarti e migliorando la tua salute e i tuoi risultati.

A questo punto ti stai chiedendo, ma posso fidarmi?

E’ vero, purtroppo alcuni corsi di massaggio non mantengono le promesse. Diverse persone hanno partecipato a corsi pieni di teorie e dogmi e tante parole che non hanno dato nessun risultato pratico. Nella Scuola Europea del Massaggio il dottor Leanti La Rosa insegna il suo metodo di Massaggio da 36 anni e qui sotto capirai perché.

La quantità e la qualità dei contenuti che troverai in questo corso sono unici perchè unico e inimitabile è il metodo di massaggio creato dal dott. G. Leanti La Rosa. Quello che insegniamo è il frutto di oltre 36 anni di esperienza di medico massaggiatore e di insegnante di corsi di massaggio in tutto il mondo ( Cina, Cile, Messico, Spagna, Portogallo, Francia e Svizzera e in tutte le regioni d'Italia.

Il nostro fine non è venderti a tutti i costi la vacanza-corso di Riccione, ma farti scoprire i benifici che puoi percepire e vivere direttamente mentre ricevi e fai massaggi. Se vuoi diventare un professionista del massaggio Metodo Leanti questo corso è la porta d’ingresso per entrare in un nuovo modo di vivere e di lavorare. Da Massaggiatore Metodo Leanti potrai scoprire il privilegio di essere diventato una persona sempre più ricercata e attraente perchè sa trasmettere positività e benessere a tutte le persone con cui viene in contatto.

Il nostro obiettivo è che tu esca da questo corso arricchito di un’esperienza che ti ha fatto scoprire il grande potere curativo delle tue mani. Io voglio che tu possa massaggiare alla massima efficacia applicando le manualità di massaggio spiegate e quello che hai appreso durante l’esperienza di fare e ricevere massaggi delle 6 giornate del corso di Riccione.

Dal tuo successo dipende anche il nostro successo.

Soltanto se l’esperienza del corso di Riccione ti avrà arricchito e fatto crescere a livello personale e professionale che parlerai bene di noi e, di conseguenza, ci promuoverai gratuitamente agli altri con il tuo passa parola (come hanno già fatto molti altri partecipanti che hanno fatto i corsi di Riccione negli anni scorsi). Cookie nel sito web Simeu.

Simeu utilizza i cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni sui cookie, consulta la nostra informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Ad ogni modo, puoi modificare le impostazioni del browser in qualunque momento per disabilitarne l'uso.

SIMEU.

Il Teatro della Medicina di emergenza-urgenza: è questo il titolo dell’XI Congresso nazionale Simeu, che si terrà a Roma dal 24 al 26 maggio 2018. Chi sono gli attori sul palcoscenico quotidiano dell’emergenza, medici e infermieri; qual è la scena su cui si muovono, dall'emergenza territoriale al pronto soccorso, all’Osservazione breve intensiva alla Terapia semintensiva. Tre le lenti attraverso cui si inquadrerà la disciplina: la formazione, a partire dai corsi precongressuali, le competenze dei professionisti e l’organizzazione del sistema. Per fare il punto sugli sviluppi della medicina di emergenza-urgenza con l’obiettivo di garantire la sicurezza e la qualità del servizio sanitario pubblico.

Elezioni Regionali VOTA ORA.

Il trattamento del dolore acuto dei pazienti dell'emergenza deve diventare sempre più tempestivo ed efficace, per garantire un migliore esito delle cure e una risposta adeguata alle necessità del paziente. A questo tema SIMEU dedica ricerca, workshop dedicati in occasione di convegni scientifici e interi cicli dei suoi corsi di formazione.

ELEZIONI NAZIONALI SIMEU 2017.

Torna il congresso nazionale della Società italiana della medicina di emergenza-urgenza, che ogni due anni fotografa la situazione dell’emergenza sanitaria nazionale e traccia le linee di sviluppo prossime in una situazione di profonda e veloce trasformazione della sanità pubblica. Un palcoscenico, quello dell’emergenza sanitaria, su cui quotidianamente vanno in scena il dolore e le ansie dei pazienti e dei loro familiari, la fatica e l’apprensione di medici e infermieri, tutti tesi insieme a un unico obiettivo: ottenere le cure migliori possibili, il più velocemente possibile, attraverso gli strumenti della formazione, competenza e organizzazione.

sconto del proventil generic inhaler
doxazosin 8 mg c4

consegna shuddha guggulu benefits of drinking

(Requisiti di ammissione)

1. Al concorso per l'accesso alle scuole universitarie di specializzazione in Medicina e Chirurgia possono partecipare tutti i candidati che abbiano conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia entro la data di presentazione della domanda il cui termine è fissato al 30 settembre 2014. Ai fini dell'iscrizione alla Scuola, a pena di esclusione, è richiesto il superamento dell'esame di Stato per l'abilitazione per l'esercizio dell'attività professionale entro la data di inizio delle attività didattiche delle Scuole stabilita al 10 dicembre 2014.

2. Per i contratti regionali finanziati dalla Regione Valle d'Aosta, dalle Province autonome di Trento e di Bolzano e dalla Regione Veneto si specifica inoltre che in aggiunta ai requisiti generali di cui al comma 1 si richiede:

- per i candidati che intendono concorrere per i posti finanziati dalla Regione autonoma Valle d'Aosta a favore delle Scuole dell'Università di Torino e riportati nell'Allegato 1, il possesso dell'iscrizione all'albo dei medici chirurghi della Regione Valle d'Aosta e la residenza presso la stessa Regione da almeno 3 anni; - per i candidati che intendono concorrere per i posti finanziati dalla Provincia autonoma di Trento a favore delle Scuole delle Università di Verona, Padova e Udine e riportati nell'Allegato 1, il rispetto dei criteri di cui agli articoli 3, 4 e 4-bis della Legge Provinciale 6 febbraio 1991, n. 4 "Interventi volti ad agevolare la formazione di medici specialisti e di personale Infermieristico"; - per i candidati che intendono concorrere per i posti finanziati dalla Provincia autonoma di Bolzano a favore delle Scuole delle Università di Verona e Padova e riportati nell'Allegato 1, il possesso dell'attestato di bilinguismo (italiano e tedesco) rilasciato ai sensi degli articoli 3 e 4 del dPR 26 luglio 1976, n. 752 e ss.mm., o di un attestato equipollente; - per i candidati che intendono concorrere per i posti finanziati dalla Regione Veneto a favore delle Scuole delle Università di Verona e Padova e riportati nell'Allegato 1, il possesso della laurea in Medicina e Chirurgia conseguita presso gli atenei del Veneto.

3. I cittadini comunitari medici e i rifugiati politici medici accedono alle Scuole di specializzazione alle stesse condizioni e con gli stessi requisiti dei cittadini italiani (laurea e abilitazione all'esercizio professionale, ovvero possesso del decreto di riconoscimento del titolo ai fini dell'esercizio della professione medica rilasciato dal Ministero della Salute). La domanda è presentata direttamente al Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca, entro il termine e con le modalità previste per i cittadini italiani dall'articolo 5 del presente bando di concorso.

4. I cittadini extracomunitari medici, titolari di carta di soggiorno, ovvero di permesso di soggiorno per lavoro subordinato o per lavoro autonomo, per motivi familiari, per asilo politico, per asilo umanitario, o per motivi religiosi, ovvero i medici non comunitari regolarmente soggiornanti in possesso del diploma di laurea e abilitazione italiana, o con diploma di laurea equipollente e abilitazione italiana, ovvero i medici in possesso del decreto di riconoscimento del titolo ai fini dell'esercizio della professione medica rilasciato dal Ministero della Salute, ai sensi della legge 271/2004 sono ammessi al concorso, a parità di condizioni con gli italiani.

5. Eventuali medici cittadini extracomunitari che non possiedano i requisiti previsti dal comma 4 potranno partecipare al concorso ai sensi dell'articolo 1, comma 7 della Legge 14 gennaio 1999, n. 4, previa verifica delle capacità ricettive delle strutture universitarie, per posti in sovrannumero che siano comunicati dalle Rappresentanze diplomatiche attraverso il Ministero degli Affari Esteri.

6. Tutti i candidati sono ammessi con riserva alla procedura concorsuale.

7. Ogni università può disporre in ogni momento, con provvedimento motivato, l'esclusione per:

a. difetto dei requisiti prescritti;

b. dichiarazioni non veritiere in merito ai titoli di studio posseduti e a tutte le informazioni che incidono sulla determinazione del punteggio.

8. Il provvedimento motivato di esclusione sarà comunicato all'interessato secondo le modalità previste da ciascuna università.

Articolo 5.

consegna clonidine for adhd