dipyridamole ordina online timer

naprosyn ec 500 mg

dipyridamole a buon mercatox wallet

36° Campus Militare di Studi Veterinari.

Per gli studenti del 4° e 5° anno del corso di laurea in Medicina Veterinaria, è possibile candidarsi alla partecipazione del 36° Campus Militare di Studi Veterinari (dal 18 al 29 giugno 2018). Agli interessati è stata inviata una email nella casella di posta elettronica d'Ateneo con i dettagli sulle procedure da seguire per partecipare alla selezione.

La Medicina Veterinaria nella Prima Guerra Mondiale.

Mostra " La Medicina Veterinaria nella prima guerra Mondiale": dal 27 aprile 2018 all'8 giugno, presso la Segreteria Didattica - Via Celoria 10 - Milano (1° piano) Dal Lunedì al Venerdì. Orario: dalle 9.30 alle 12.00 - dalle 14.00 alle 16.00.

AVVISO ABA SPA STPA.

Il presidente del Collegio Didattico STPA, Prof. Moretti, riceve gli studenti il mercoledì dalle 11.00 alle 12.00 presso la Palazzina del Dipartimento Vespa, 3° piano.

Nuovo Regolamento del tirocinio per i CdL in ABA e SPA.

Dal 1 marzo 2018 entra in vigore il nuovo Regolamento del tirocinio per i CdL in ABA e SPA - Classe L-38 (H13-H16). Tutte le informazioni sono disponibili nella pagina dedicata.

ORARIO LEZIONI II SEMESTRE.

Sono disponibili gli orari delle lezioni del secondo semestre dell'a.a. 2017/2018.

Tirocinio Medicina Veterinaria.

Si comunica che nella pagina dedicata sono pubblicati i calendari ed i turni del tirocinio H15.

Comunicazione urgente per studenti Fuoricorso e Ripetenti del 3°, 4° e 5° anno di Medicina Veterinaria.

Carta del Laureando.

Cari Studenti, in prospettiva dell’inizio del nuovo anno accademico, cogliamo l’occasione per inviarvi, insieme ai migliori auguri per una buona ripresa delle vostre attività didattiche, poche righe di commento per sottolineare, e ricordarvi, l’entrata in vigore della Carta del laureando, un documento alla cui redazione hanno collaborato docenti, studenti e personale amministrativo. La seduta di laurea è un momento solenne e importante, che segna il coronamento di un percorso formativo accademico, che richiede impegno, dedizione e determinazione non solo da parte dello studente ma anche del corpo docente. Il raggiungimento di questo traguardo, che ha comportato un grosso investimento di risorse intellettuali e materiali, deve pertanto essere fonte di soddisfazione e orgoglio per gli studenti, per le loro famiglie, per i docenti coinvolti e per l’intera istituzione accademica. Ogni laureando, in occasione di un evento di tal rilevanza per la propria vita personale e professionale, ha il diritto di attendersi un adeguato riconoscimento e una cerimonia dignitosa, e questo diritto può essere garantito solamente se la responsabilità di un comportamento adeguato e consono alla solennità della situazione è condivisa tra personale accademico, laureandi, famiglie ed accompagnatori. La nostra Università intende celebrare degnamente questo momento, valorizzandolo pienamente in tutto il suo significato e riproponendolo nella sua migliore tradizione culturale. E’ con questo unico intento, e per riportare il momento e il luogo della laurea nella dimensione di giusta solennità e sobrietà, che è stato stilato un codice di comportamento a cui il laureando, insieme a coloro che lo accompagnano e festeggiano nel giorno della sua laurea (triennale o magistrale), è invitato ad attenersi nel rispetto della dignità del titolo di studio che gli viene conferito, del decoro dell’Università degli Studi di Milano e del lavoro di tutti coloro che operano all’interno dell’Ateneo. Siamo sicuri che condividerete lo spirito del documento e che collaborerete a far sì che le semplici disposizioni contenute nella Carta siano diffuse il più possibile fra gli studenti in modo che le facciano proprie.

furosemide 20 mg tab
dove acquistare plavix dosage levels

dipyridamole pillole per erezione mattutina

Giovedì 17 maggio CAREER DAY ROMA 2018 Economics, Medical, Pharma & Healthcare.

Studenti e laureati incontrano recruiter e manager aziendali. Appuntamento dalle 9.30 presso il Polo Universitario "Giovanni XXIII"

Medicina e Odontoiatria 2018/19. Test il 27 marzo.

Indetto il concorso pubblico per l’ammissione ai seguenti corsi di laurea magistrale a ciclo unico della Facoltà di Medicina e chirurgia presso il campus di Roma:

Medicina e chirurgia: 270 posti Odontoiatria e protesi dentaria: 25 posti.

Bando e iscrizioni Presentazione domande entro il 16 marzo.

I corsi.

Corso di laurea triennale di area biotecnologica Biotecnologie sanitarie.

ICatt Mobile.

Con la nuova app per gli studenti è possibile accedere in modo facile e veloce ai principali servizi per la gestione della carriera universitaria.

consegna medrol dosepak dosing
consegna singulair dosage chart

dipyridamole a buon mercatox wallet

Pranopratica è una disciplina olistica che studia e utilizza “prana” come strumento per il benessere della persona. È strettamente legata alle filosofie mediche orientali, quali l’Ayurveda e la Medicina Tradizionale Cinese, per le quali l’energia è responsabile del mantenimento della vitalità e del benessere psicofisico.

Pranopratico è colui che influisce sullo stato di benessere della persona riportandola in armonia con il ripristino della sua vitalità.

Bionaturopatia - Wellness Training.

La Bio-Naturopatia è nata con l'intento di fornire all'operatore la padronanza di diverse tecniche basate sull'energia vitale; è una disciplina olistica e adopera come mezzi le forze della natura: le energie del cielo e della terra, e le energie dell'uomo.

Il Bio-Naturopata o Wellness Trainer è un professionista che propone metodiche e tecniche naturali che inducono a stimolare le energie e le risorse positive della persona e che hanno come filosofia di base una visione olistica dell'uomo, riconosciuto come unità corpo-emozione-mente-spirito. L'operato del bio-naturopata si esplica con consulenza e motivazione ad un modo di vivere sano, cultura dell'alimentazione, tecniche di rilassamento, di respirazione, manuali, riflessologiche, energetiche.

Riflessologia Plantare.

I piedi (microcosmo) sono parte dell’uomo (macrocosmo) e riflettono la persona con tutte le sue caratteristiche: energetiche, fisiologiche, anatomiche, emozionali, mentali, psicologiche e perfino spirituali. Se ci si prende cura dei piedi, di “riflesso” ci si prende cura della persona. La riflessologia plantare si basa sulle corrispondenze che gli organi hanno sulla superficie del piede. Tali corrispondenze vengono utilizzate per rilevare le alterazioni energetiche e per riportare armonia.

Tutte le discipline che usano punti di pressione, dall’agopuntura allo shiatsu, dalla digitopressione all’auricologia, partono dal principio che dalle zone o punti di riflesso agli organi ci siano dei percorsi attraverso cui passa l’energia essenziale all’organismo per mantenere equilibrio e vitalità. La mia è una ricerca continua.

TERAPIE OLISTICHE.

Curare la persona nella sua interezza. Mentale, fisica, spirituale, corporea, emozionale. È questo l’obiettivo delle terapie olistiche, un approccio nuovo alla cura della persona che riporta sullo stesso piano le diverse peculiarità del soggetto.

comprare generico isoptin dosage
prezzo di atacand candesartan

dipyridamole spedizione in contrassegno disabili

Dopo essersi laureato presso l’Università “Luiss Guido Carli” di Roma nell’Anno accademico 1994-95, con votazione 110/110 e lode, è ammesso al “Corso di perfezionamento in discipline parlamentari della Luiss Guido Carli 1995” e consegue al termine del Corso un “Attestato di frequenza e profitto lodevole”.

- Dicembre 1995: è vincitore, mediante concorso per titoli e successivo colloquio, della “Borsa di studio Silvano Tosi”, promossa dalla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Firenze “C. Alfieri”, in collaborazione con la Camera dei Deputati e il Senato della Repubblica.

- Giugno 1996: consegue l’Attestato dell’Associazione per gli Studi e le ricerche parlamentari “S. Tosi”, previo superamento dell’esame finale.

- Dall’ottobre 1996: collabora con la Cattedra di Diritto parlamentare dell’Università “Luiss Guido Carli”, con il Centro Studi sul Parlamento della “Luiss Guido Carli” e con il Centro Studi sulle amministrazioni pubbliche “V. Bachelet” della “Luiss Guido Carli”.

- Febbraio 1997: è assegnatario, mediante concorso per titoli e successivo colloquio, di un contratto di ricerca su tematiche inerenti a amministrazione e democrazia presso il Centro Studi sulle amministrazioni pubbliche “V. Bachelet” della “Luiss Guido Carli”.

- Aprile 1997: 1° classificato al concorso di ammissione al Dottorato di ricerca in Diritto pubblico dell’Università degli Studi di Firenze (XII ciclo).

- Giugno 1997: è ammesso, previo concorso per titoli, al Corso “European Law” dell’Istituto universitario europeo di Fiesole e consegue il relativo attestato finale.

- Settembre 1997: consegue il premio per tesi di laurea in materia di Diritto dell’economia e Contabilità di Stato promosso dalla “Fondazione per lo sviluppo degli studi sul bilancio statale” istituito presso la Ragioneria generale del Ministero del tesoro.

- Novembre 1997: è nominato “cultore della materia” presso le cattedre di Diritto pubblico dell’economia e di Istituzioni di diritto pubblico della Facoltà di Scienze politiche della “Luiss Guido Carli”.

- 1997: frequenta il Corso di specializzazione “Il riordino del servizio sanitario nazionale” della Scuola di specializzazione in Diritto amministrativo e Scienza dell’Amministrazione dell’Università degli Studi di Bologna.

- 16 marzo 2001: consegue il titolo di Dottore di ricerca in Diritto pubblico presso l’Università degli Studi di Firenze con una dissertazione dal titolo “Gli organi parlamentari come poteri dello Stato nei conflitti di attribuzione”.

- Buona conoscenza della lingua inglese e francese, attestata da corsi, attività didattica svolta e numerose esperienze in qualità di relatore a convegni nazionali e internazionali, nonché da periodi di ricerca e da esperienze didattiche svolte all’estero come Visiting Professor (v. infra ).

- Negli anni 1997, 1999, 2000 e 2001 svolge attività di tutor per le discipline giuspubblicistiche e di assistenza didattica al Corso in perfezionamento in discipline parlamentari della “Luiss Guido Carli”.

- Dall’anno accademico 1997-98 all’anno accademico 2000-2001: svolge attività didattica, tenendo anche lezioni e seminari, presso le cattedre di Istituzioni di diritto pubblico, Diritto pubblico dell’economia e Diritto parlamentare della Facoltà di Scienze politiche della “Luiss Guido Carli”.

- Anno accademico 2000-2001: svolge attività di tutor per le discipline giuridiche e tiene lezioni seminariali nel Corso di diritto pubblico del Diploma di laurea in economia aziendale e gestione dei servizi della Facoltà di economia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore (sede di Roma).

senza prescrizione cozaar medication and potassium

dipyridamole ordina online filmek

dove acquistare revatio generics

dipyridamole a buon mercato barca aujourd'hui

dosaggio isoptin dosage of amoxicillin

dipyridamole a buon mercato 2018 -2019

consegna aldactone 25mg and hair

dipyridamole spedizione in inglese cosa

La votazione di 30/30 con lode sarà assegnata a coloro che hanno ottenuto punteggio pieno in tutti e tre i moduli.

Per il superamento dell'esame è necessaria la sufficienza in tutti e tre i moduli; in caso di insufficienza in un modulo, l'esito globale sarà considerato insufficiente e lo studente dovrà sostenere nuovamente tutti e tre i moduli.

VARIAZIONE ORARIO RICEVIMENTO STUDENTI.

SI COMUNICA CHE A DECORRERE DAL 21 AGOSTO 2017 IL RICEVIMENTO STUDENTI PER I TIROCINI CURRICULARI DEL CORSO DI LAUREA IN MEDICINA E CHIRURGIA POLO DI TORINO AVRA’ IL SEGUENTE ORARIO:

LUNEDI’ DALLE ORE 13:00 ALLE 15:00.

GIOVEDI’ DALLE ORE 13:00 ALLE 15:00.

PROPEDEUTICITA'

A seguito della delibera assunta dal Consiglio di Corso di Laurea del 26/1/2017 e della decisione della Commissione Consultiva Paritetica del Corso di Laurea riunitasi in data 06/03/2017, si comunica che a partire dal 1/10/2017 non sarà più possibile frequentare ADE e tirocini se non si sono sostenuti gli esami ad essi propedeutici, così come previsto dal Regolamento didattico del Corso di Studi.

Si ricorda, infatti, che per esami si intendono tutte le attività didattiche, anche quelle che prevedono il conseguimento di un giudizio di idoneità e non di una votazione.

Avviso per gli studenti frequentanti il tirocinio presso le strutture dell'ASO Mauriziano.

posso avere inderal la capsules
comprare cardizem la tabs

dipyridamole online filmek cc

- L’Ordine dei Medici promuove un sit-in Sabato 21/04/2018 alle ore 15.30 presso il Politeama per dare un segnale in seguito alla mancanza di sicurezza per il personale sanitarie in ambienti pubblici.

- Giorno 7/5/2018 è convocata una assemblea generale della Scuola di Medicina e Chirurgia, a cui prenderanno parte anche il Magnifico Rettore, l’Assessore all’Istruzione R. Lagalla ed il Commissario Straordinario dell’ AOUP Policlinico “P.Giaccone”.

- Si rende necessario nominare per il nuovo ciclo un nuovo direttore del Dipartimento Assistenziale e un direttore delle Scuole di Specializzazione.

Attualmente è giunta candidatura del Prof. Midiri per il primo e del Prof. Corsello per il secondo. L’elezione si svolgerà il 24/04 dalle 9.00 alle 13.00 in aula Ascoli e le candidature potranno essere presentate entro il 19/04.

3. Comunicazioni dei Componenti il Consiglio;

non ci sono comunicazioni da parte dei componenti del consiglio.

4. Corsi di studio:

• Corsi di Studio;

• Ratifica decreto modifica dell’ordinamento didattico del CdL IN Medicina e Chirurgia.

• Ratifica Decreti Affidamento insegnamenti/tirocini;

Revoca d’incarico di Tutor di tirocinio per il CdL in Infermieristica poiché incompatibile con la mansione ricoperta in atto.

5. Parere Convenzione Università – Fondazione Giglio di Cefalù per Direzione UOC Diagnostica per immagini; A seguito di una riunione del DiBiMed, emerge un parere favorevole sull’affidamento del ruolo a Galia.

6. Programmazione personale docente: impegno didattico richiesto per la procedura relativa alla copertura di n. 1 posto di Professore di prima fascia SSD-MED/11 – S.C. 06/D1; Si prende atto della documentazione inviata al Ministero in merito alla richiesta di un Professore di prima fascia SSD-MED/11 – S.C. 06/D1.

7. Individuazione figura trait d’union tra il Centro Servizi Museale di Ateneo ed i Responsabili scientifici delle collezioni accreditate;

A seguito di una comunicazione pervenuta alla Scuola da parte del Prof. P. Inglese, il Presidente Vitale richiede ai membri del consiglio di esprimersi in merito alla figura della Dott.ssa L. Craxì come trait d’union tra il Centro Servizi Museale di Ateneo e la Scuola di Medicina e Chirurgia, per l’eventuale costituzione di un Museo delle Arti Mediche.

prescrizione celebrex side
dosaggio lotensin generic names

dipyridamole ordina online timer

Come già detto, il termine “ FIBROMIALGIA ” ( FM ) deriva da “ fibro ” che indica i tessuti fibrosi (come tendini e legamenti) e “ mialgia ” che significa dolore muscolare. Il dolore è quindi il sintomo predominante della fibromialgia. Generalmente, si manifesta in tutto il corpo, sebbene possa iniziare in una sede localizzata, come il rachide cervicale e le spalle, e successivamente diffondersi in altre sedi col passar del tempo.

Il dolore fibromialgico viene descritto in una grande varietà di modi: sensazione di bruciore, rigidità, contrattura, tensione ecc. Spesso varia in relazione ai momenti della giornata, ai livelli di attività, alle condizioni atmosferiche, ai ritmi del sonno e allo stress. La maggioranza dei pazienti fibromialgici riferisce di sentire costantemente un certo grado di dolore. La FM è quindi una malattia reumatica che colpisce i muscoli causando un aumento di tensione muscolare: tutti i muscoli (dal cuoio capelluto alla pianta dei piedi) sono in costante tensione. Questo comporta numerosi disturbi:

innanzi tutto i muscoli “tesi” sono causa di dolore che in alcuni casi è localizzato (le sedi più frequenti sono il collo, le spalle, la schiena, le gambe), ma talora è diffuso dappertutto i muscoli in tensione provocano rigidità e possono limitare i movimenti o dare una sensazione di gonfiore a livello delle articolazioni i muscoli contratti è come se lavorassero costantemente per cui sono sempre stanchi e si esauriscono con grande facilità: questo significa che chi è affetto da FM si sente sempre stanco e si affatica anche per minimi sforzi i muscoli ipertonici non permettono al paziente di riposare in modo adeguato: chi è affetto da FM ha un sonno molto leggero, si sveglia più volte durante la notte e al mattino, anche se gli sembra di avere dormito, si sente più stanco di quando si è coricato (si parla di “sonno non ristoratore”).

Per alcune persone affette da fibromialgia, il dolore può essere talvolta molto intenso. La tensione muscolare si riflette a livello dei tendini (che sono strutture fibrose tramite le quali i muscoli si attaccano alle ossa) che diventano dolenti in particolare nei loro punti di inserzione: questi punti dolenti tendinei, insieme ad alcuni punti muscolari, evocabili durante la visita medica con la semplice palpazione, sono una caratteristica peculiare della FM e vengono definiti “ Tender Points ” (Figura 1-2).

Figura 2 – Mappa dei Tender Points (American College of Rheumatology – ACR 1990)

La presenza e la tipologia di queste caratteristiche aree algogene (tender points), con i sintomi del dolore diffuso, distingue i fibromialgici dai pazienti affetti da altre patologie simili. I tender points sono quasi sempre presenti su entrambi i lati del corpo. Sebbene i tender points definiti dai criteri classificativi e diagnostici dell’American College of Rheumatology nel 1990 siano stati utilizzati per la diagnosi, molti altri muscoli o aree inserzionali possono essere dolenti. I tender points possono essere latenti normalmente ed il dolore evocabile solo alla digitopressione. Il dolore è considerato diffuso quando sono presenti tutte le seguenti localizzazioni: dolore al lato sinistro del corpo, dolore al lato destro, dolore al di sopra della vita, dolore al di sotto della vita; dolore scheletrico assiale in almeno una sede (rachide cervicale, torace anteriore, rachide dorsale o lombo-sacrale).

MALATTIA ANTICA O NUOVA?

La FM era già stata descritta nella prima metà del 1800. Agli inizi del 1900 venne considerata una malattia infiammatoria dei muscoli (fibrosite). Alla fine degli anni ’40 venne esclusa la presenza di “infiammazione” per cui la FM venne considerata una malattia su base psicologica. Il moderno concetto di FM e di tender points risale al 1978. Nel 1990 sono stati messi a punto i criteri diagnostici e nel 1994 la diagnosi di FM è stata accettata a livello internazionale con la cosiddetta “Dichiarazione di Copenhagen”. Si tratta quindi di una malattia conosciuta da molto tempo, ma che solo recentemente è stata meglio definita.

LE CAUSE.

La FM è una malattia a genesi multifattoriale. La causa di questa sindrome al momento rimane ignota. Molti differenti fattori possono scatenare una sindrome fibromialgica. Per esempio eventi stressanti (come una malattia, un lutto familiare, un trauma fisico o psichico) possono portare a dolore generalizzato, affaticamento e alterazioni del sonno tipici della fibromialgia. È però improbabile che la sindrome fibromialgica sia provocata da una singola causa; infatti molti pazienti non sono in grado di identificare alcun singolo evento che abbia determinato l’insorgenza dei sintomi.

I numerosi studi volti a capire le cause della malattia hanno documentato numerose alterazioni dei neuro-trasmettitori a livello del sistema nervoso centrale, cioè di quelle sostanze di fondamentale importanza nella comunicazione tra le cellule nervose, o di sostanze ormonali. Altri autori hanno osservato significative alterazioni nella qualità del sonno e/o una particolare vulnerabilità dei muscoli a microtraumi ripetuti. In effetti, la sindrome fibromialgica sembra dipendere da una ridotta soglia di sopportazione del dolore dovuta ad una alterazione delle modalità di percezione a livello del sistema nervoso centrale, degli input somatoestesici (alterazione della soglia nocicettiva). La FM può quindi essere considerata essenzialmente una patologia della comunicazione intercellulare. Immaginando il nostro organismo come un computer, nella FM tutte le periferiche sono integre e in grado di raccogliere le informazioni in modo corretto, ma i dati, una volta raccolti ed inviati a livello centrale, vengono interpretati in modo errato: le due caratteristiche principali della FM sono infatti la Iperalgesia e la Allodinia. Per iperalgesia si intende la percezione di dolore molto intenso in risposta a stimoli dolorosi lievi; per allodinia si intende la percezione di dolore in risposta a stimoli che normalmente non sono dolorosi. Sia l’iperalgesia che la allodinia possono verificarsi transitoriamente in soggetti non fibromialgici a seguito di eventi nocivi (es. eritema solare, ferita post-chirugica) che rendono ipersensibile la zona cutanea colpita: nei fibromialgici iperalgesia ed allodinia sono diffuse e persistenti. Uno degli effetti della disfunzione dei neuro-trasmettitori, ed in particolare della serotonina e della noradrenalina, è la iperattività del Sistema Nervoso Neurovegetativo (una parte del nostro sistema nervoso che controlla con meccanismi riflessi numerose funzioni dell’organismo tra cui la contrazione dei muscoli, ma anche la sudorazione, la vasodilatazione e la vasocostrizione, ecc.) che comporta un deficit di irrorazione sanguigna a livello muscolare con insorgenza di dolore ed astenia e tensione. Tipico della FM, come di altri disturbi neurovegetativi, è che l’andamento dei sintomi varia in rapporto a numerosi fattori esterni che sono in grado di provocarne un peggioramento: c’è una evidente influenza dei fattori climatici (i dolori peggiorano nelle stagioni “di passaggio”, cioè primavera e autunno e nei periodi di grande umidità), dei fattori ormonali (peggioramento nel periodo premestruale, peggioramento in caso di disfunzioni della tiroide), dei fattori stressanti (discussioni, litigi, tensioni sul lavoro e in famiglia).

Fattori Esterni che possono peggiorare i sintomi.

stress (eventi stressanti – traumi – lutti) affaticamento (per lavoro) carenza di sonno rumore freddo umidità cambiamenti meteorologici periodo pre-mestruale.

MALATTIA RARA?

I dati ufficiali italiani sulle malattie reumatiche relativi all’anno 1999 riportano 700.000 casi di reumatismi extra-articolari (pari al 12.6% di tutte le malattie reumatiche e al 1.2% dell’intera popolazione), tra i quali viene inclusa come forma generalizzata la FM (Tabella 1).

FORME MORBOSE.

N° CASI.

posso comprare voltaren cream
prescrizione diovan dosage in elderly

dipyridamole online timer clock

Benvenuti.

La Facoltà di Medicina e Chirurgia è la sede della formazione superiore in campo biomedico e sanitario; essa opera nell’ottica della formazione, integrando con questa la ricerca e l’assistenza sanitaria, finalizzata al raggiungimento e al mantenimento dei più elevati livelli qualitativi.

SERVIZI UNIMI.

UNIVERSITALY.

5 X MILLE.

In evidenza.

Formazione medico-specialistica: la lettera aperta di Carlo Della Rocca.

La Facoltà aderisce alla lettera-appello del presidente della Conferenza permanente delle Facoltà e Scuole di Medicina e Chirurgia verso la decisione del Consiglio dei Ministri dell'8 febbraio, che impugna, per violazione del 3° comma dell’art. 117 della Costituzione, la legge della Regione Lombardia n. 33/2017.

Gentile Presidente del Consiglio,

dopo aver preso atto della decisione del Consiglio dei Ministri dell’8 febbraio 2018 di impugnare, per violazione del terzo comma dell’art.117 della Costituzione, la legge della Regione Lombardia “ Legge regionale 12 dicembre 2017 - n. 33 Evoluzione del Sistema Socio-Sanitario Lombardo: modifiche al Titolo III «Disciplina dei rapporti tra la Regione e le Università della Lombardia con facoltà di medicina e chirurgia per lo svolgimento di attività assistenziali, formative e di ricerca» della legge regionale 30 dicembre 2009, n. 33 (Testo unico delle leggi regionali in materia di sanità) ”, ed in particolare l’art. 34 in cui si delinea il processo tramite il quale l’assistente in formazione deve acquisire una progressiva autonomia professionale, senza entrare nel merito dell’interpretazione di quanto sancito dall’art. 117 della Costituzione, si ribadisce la condivisione di quanto riportato nell’articolo in questione. Per tale motivo si chiede la rivalutazione della problematica nelle sedi opportune, con l’auspicio che si possa giungere ad una definizione più moderna dei compiti dell’assistente in formazione, in considerazione di quanto previsto dal Decreto Interministeriale 402/2017, affinché acquisisca il titolo di specialista essendo pienamente pronto ad entrare nel complesso e delicato mondo della Sanità. Tali obiettivi si possono raggiungere solo attraverso l’acquisizione e il riconoscimento di una progressiva autonomia nel corso degli anni della formazione specialistica, proprio così come è riportato nell’art.34 della legge n.33 di Regione Lombardia.

Nella certezza della Sua autorevole considerazione, si inviano cordiali saluti.

Il Presidente della Conferenza Permanente delle Facoltà e Scuole di Medicina e Chirurgia.

consegna singulair 10mg price