shuddha guggulu spedizione in contrassegno significato

ordine hytrin generic brand

prescrizione shuddha guggulu benefits of turmeric

Ho scelto un luogo meraviglioso nel cuore di Roma, a un passo da Campo de’ Fiori, per continuare la tradizione della mia famiglia.

Qui trovate ristorazione di qualità, le migliori materie prime preparate con amore e servite in tavola in un’atmosfera cordiale, per farvi sentire a casa vostra.

Enjoy your meal, bon appetit, bbbon appetito! La vera Pizza Napoletana a Milano.

Nel 1870 la famiglia Condurro diede origine ad una lunga tradizione di maestri pizzaioli nel cuore del centro di Napoli.

Michele Condurro, figlio di Salvatore, perfezionò l’arte familiare imparando i segreti dai famosi maestri di Torre Annunziata, esperti nella lavorazione della pasta e della cottura della pizza. Michele aprì la prima pizzeria nel 1906, laddove sorge la nuova palazzina dell’ospedale Ascalesi, la cui costruzione costrinse Michele a cambiare sede. Nel 1930 infatti, la pizzeria fu spostata nell’attuale locale di Via Cesare Sersale, definito da molti esperti e giornalisti “il Tempio Sacro della Pizza”.

Nel 1870 la famiglia Condurro diede origine ad una lunga tradizione di maestri pizzaioli nel cuore del centro di Napoli.

Michele Condurro, figlio di Salvatore, perfezionò l’arte familiare imparando i segreti dai famosi maestri di Torre Annunziata, esperti nella lavorazione della pasta e della cottura della pizza. Michele aprì la prima pizzeria nel 1906, laddove sorge la nuova palazzina dell’ospedale Ascalesi, la cui costruzione costrinse Michele a cambiare sede. Nel 1930 infatti, la pizzeria fu spostata nell’attuale locale di Via Cesare Sersale, definito da molti esperti e giornalisti “il Tempio Sacro della Pizza”. Cuore pizzeria.

Forse non sarà la Costa Azzurra. Forse non ricorda quelle locande tipiche romane. Forse l’ingresso non evoca i palazzi della nobiltà principesca romana. Forse…

Basta però entrare e chiedere: “se voi ‘na pizza dillo”! Se non ti spaventi per la fila, se pensi che dovrai aspettare ore e mediti di cambiare locale, se vinci la tua timidezza… se insomma vuoi entrare in una autentico spaccato di Roma, questo è il tuo luogo ideale. La pizza è buona; incanta. La pasta è buona; sorprende. Il servizio è veloce; meraviglia. La pizzeria migliore di Torino?

'e PIZZE.

(salsa, aglio, olio, origano, basilico)

(salsa, fior di latte, basilico)

(salsa, fior di latte, acciughe, capperi, origano, basilico)

(salsa, fior di latte, salamino piccante)

quanto alphagan eye
acquistare a buon mercato hydrochlorothiazide medication interactions

ordine shuddha guggulu capsules size

Domande test medicina 2017.

Da quante domande è composto il test di medicina 2017? Anche questo verrà confermato dal bando del Miur ma, se non ci saranno cambiamenti rispetto agli anni scorsi, la prova sarà composta da 60 domande a risposta multipla a cui dovrete rispondere in 100 minuti di tempo. I quesiti riguarderanno argomenti di biologia, chimica, fisica e matematica, cultura generale e logica. Se volete sapere che cosa studiare per prepararvi, trovate maggiori info nel paragrafo successivo.

Argomenti test medicina 2017.

Gli anni scorsi il Miur ha comunicato un elenco degli argomenti da studiare per il test, lista che è rimasta invariata anche l’anno scorso. L’elenco è suddiviso nelle sezioni di matematica e fisica, chimica, biologia, cultura generale e logica, ed è utilissima per iniziare a creare una tabella di marcia per la preparazione al test di ammissione di medicina 2017, prima di vedere gli argomenti ufficiali per la prova di quest’anno. Potete leggere la lista completa con cosa studiare sfogliando la nostra gallery: Argomenti del test di medicina e odontoiatria.

Test Medicina 2017: aule, sedi e orari della prova d'ingresso.

Simulazioni.

Dopo avervi parlato dello studio teorico, passiamo alla preparazione pratica per il test di medicina 2017. Abbiamo creato per voi delle simulazioni online gratuite basate sulle domande dei test degli anni precedenti. Se volete mettere alla prova la vostra preparazione affrontate le nostre simulazioni del test. Buona fortuna!

Articoli correlati.

IMAT 2018: informazioni sul test, i posti, graduatoria e news per la prova di Medicina in inglese.

Come funziona l'IMAT 2018, il test d'ingresso per accedere ai corsi di laurea di Medicina in lingua inglese… Continua.

Test medicina 2016: guida su punteggi, risultati e graduatoria.

Tutto sul test di Medicina 2016: guida e aggiornamenti dal Miur su soluzioni, risultati, punteggio minimo e graduatoria. Ecco cosa sapere… Continua.

diclofenac sodium gel generic buy online
come acquistare avalide 300/25mg

prezzo di shuddha guggulu reviews lincoln

Fulgul de zapada.

Pe obraz, pe nas, pe umar, Tot cad fulgii fara numar S-a oprit in palma unul, Iute, iute, inchid pumnul Desfac pumnul, Unde-i fulgul? Am in mana-un strop de roua, Sau un bob de apa, ploua? S-a topit in mana mea.

Pe obraz, pe nas, pe umar, Tot cad fulgii fara numar S-a oprit in palma unul, Iute, iute, inchid pumnul. Desfac pumnul Unde-i fulgul? Am in mana-un strop de roua, Sau un bob de apa, ploua? S-a topit in mana mea Ca o lacrima de nea.

Omul de zapada.

Sprijinit intr-un toiag Sta-n ograda un mosneag Poarta-n cap o oala veche Rasturnata pe-o ureche.

Noapte de iarna.

Astazi ziua-ntreaga A tot nins si-a nins. Parca mai aproape Casele s-au strins.

Eu sunt omul de zapada.

Eu sunt omul de zapada Asezat in colt de strada, Vantul si cu soarele Mi-au topit picioarele.

Ninge.

Ninge, bate vantul, S-albeste pamantul, Vezi numai zapada, Merg sanii pe strada. Pe geam dimineata Gasesti flori de gheata, Ai o sanioara, Fugi cu ea pe-afara, Iar cand stai din joc Bine-i langa foc.

Iarna ne-a sosit in zori.

Iarna a sosit in zori, La fereastra ne-a pus flori. A sosit cu gerul ei Cu zapada si polei!

Primii fulgi.

Iarna scutură zăpadă Peste pomi, câmpii şi case. Cad fulgi mari, cât porumbeii Şi fulgi mici, cât ghioceii. Caniche Pitic (Pudel) de vanzare.

Descriere: Bine proportionat, cu o constructie cuadratica, Poodle-ul Mini a fost obtinut prin micsorarea la scala a Poodle-ului Standard. Este o rasa inteligenta cu o dispozitie sportiva si foarte usor de dresat. Prin caracterul sau este incantator, jucaus, voios si bine intentionat. Acest catel se va adapta oricaror conditii din familie si va incerca sa faca orice pentru stapanul sau.

Alte denumiri: Caniche, Barbone.

Inaltime: 28-38 cm.

prescrizione prinivil 10mg
acquisto motrin and robitussin snopes

prescrizione shuddha guggulu benefits of turmeric

1. Norwegian College of Veterinary Medicine PO Box 8146 Dep., N-0033 Oslo T+(47) 22 96 45 00 F+(47) 22 59 73 09 www.veths.no.

3. Szkola Glówna Gospodarstwa Wiejskiego/Warsaw University of Life Sciences - SGGW Faculty of Veterinary Medicine, ul. Nowoursynowska 159, 02-776 Warszawa T+(48) 22 593 60 10 F+(48) 22 593 60 15 http://wmw.sggw.pl/

4. Uniwersytet Przyrodniczy we Wroclawiu/Wroclaw Faculty of Veterinary Medicine, ul. C.K. Norwida 31, 50-375 Wroclaw T+(48) 71 320 51 07 F+(48) 71 328 15 67 http://www.wet.up.wroc.pl/

1. University of Agricultural Sciences and Veterinary Medicine Bucharest 105 Splaiul Independentei Street, 5th sector, 050097, Bucharest T+(40) 21 411 2787 F+(40) 21 411 9802 / 411 9873 http://www.fmvb.ro.

3. University of Agronomy and Veterinary Medicine - Iasi Aleea Mihail Sadoveanu nr.8, 6600 Iasi T+(40) 32 142 440 F+(40) 32 140 820.

4. Faculty of Veterinary Medicine, Timisoara Calea Aradului nr.119, 1900 Timisoara T+(40) 56 141424 F+(40) 56 142821.

1. Veterinarski Fakultet - Beograd Bul. JA 18, 11000 Belgrade T+(381) 11 685936 F+(381) 11 685936 www.vet.bg.ac.yu.

1. University of Veterinary Medicine in Kosice Komenskeho 73, 041 81 Kosice T+(421) 55 63 301 27 F+(421) 55 63 356 41 www.uvm.sk/

1. Universitat Autònoma de Barcelona Facultat de Veterinària Facultat de Veterinaria, Edifici V, 08193 Bellaterra, Barcelona T+(34) 93 581 11 98 F+(34) 93 581 20 06 www.uab.es/fac-veterinaria.

1 0. Universidad de Zaragoza Facultad de Veterinaria Facultad de Veterinaria Miguel Servet, 177 50013 Zaragoza T+(34) 976 76 26 39 F+(34) 976 76 16 12 wzar.unizar.es/acad/fac/vete/unizar.html.

11. University Alfonso X (MADRID) El Sabio Facultad de Veterinaria, Campus de Villanueva de la Cañada, Madrid T +34 918 109 200 www.uax.es/english infoen@uax.esd.

prescrizione aldactone medication wikipedia

prescrizione shuddha guggulu benefits of turmeric

consegna revatio medication for ed

prescrizione shuddha guggulu benefits of turmeric

arjuna pillole di doping

come acquistare shuddha guggulu wikipedia the free

plendil in vendita motocross gear

dove posso comprare shuddha guggulu capsules size

2 Oltre 30 anni di esperienza.

L’esperienza di Alpha Test non ha eguali: oltre 2.500 corsi svolti e 3 milioni di libri venduti.

3 Prima società in Italia.

È la prima e più importante società in Italia specializzata nella preparazione ai test di ammissione.

4 Probabilità di successo X 7.

Per tutti i corsi Alpha Test la probabilità di successo dei partecipanti aumenta fino a 7 volte rispetto a quella degli altri candidati.

5 Didattica per i test.

Ha ideato per prima in Italia una didattica specifica per i test con programmi e materiale costantemente aggiornati in base alla natura dei test.

6 Esperienza docenti.

I docenti Alpha Test hanno competenze specifiche sulle singole materie e una esperienza unica in Italia nella didattica applicata ai test d’ingresso.

dove acquistare plavix medication coupons
dove acquistare atacand medication treatment

prescrizione shuddha guggulu benefits of turmeric

You are here.

Corso di Laurea in Biotecnologie per la Salute.

Il Corso di Laurea (CdL) in Biotecnologie per la Salute, insieme al Corso di Laurea Magistrale in Biotecnologie Mediche, e' inserito nell'ambito dei corsi di Biotecnologie di Area Medica, cui si rinvia per l'inquadramento del piano formativo complessivo.

A chi si rivolge.

Il Corso si rivolge a studenti interessati a conoscere i meccanismi molecolari coinvolti nel funzionamento di cellule, tessuti e organismi, a studiare le loro alterazioni in situazioni patologiche e ad applicare queste conoscenze nella produzione di beni e servizi diretti al mantenimento della salute. Per maggiori informazioni vai ai contenuti del Corso.

Il corso si propone di rendere i laureati capaci di operare come biotecnologo in diversi contesti, come laboratori di ricerca di base e applicata, centri diagnostici e industria biotecnologica. La figura professionale del biotecnologo è relativamente nuova, ma ormai ben definita a livello internazionale, e con caratterizzazioni diverse per area culturale.

Curricula.

Il corso e' articolato in quattro curricula, che si differenziano per alcune attività formative che si sviluppano negli ultimi tre cicli (o semestri) dei sei complessivi che costituiscono il piano di studio:

Curriculum Medico, centrato su applicazioni delle biotecnologie in fisiopatologia umana, nella diagnostica di laboratorio, nello sviluppo di trattamenti; Curriculum Farmaceutico, che si occupa di problematiche relative allo sviluppo e alla produzione di farmaci; Curriculum Alimentare, che studia metodiche per la selezione degli alimenti e per lo studio dei loro effetti sull'uomo e sugli animali; Curriculum Veterinario, che approfondisce problematiche biotecnologiche in campo di medicina veterinaria.

Accesso al Corso.

motrin spedizione internazionale standard
comprare medrol a buon mercator puzzle

shuddha guggulu pillole droga krokodil

1. Per l'a.a. 2013/2014, tenuto conto di quanto comunicato dalle amministrazioni interessate e nei limiti della capacità ricettiva delle singole scuole, è prevista l'assegnazione di posti riservati e in sovrannumero ai sensi della normativa vigente esclusivamente alle seguenti categorie:

a) Medici Militari. Possono concorrere per la riserva dei posti disponibili i candidati in possesso di formale atto di designazione da parte della Direzione Generale della Sanità Militare, per un contingente non superiore al 5% per le esigenze della Sanità Militare, individuato nell'ambito della programmazione di cui all'art. 35, comma 3 del D.Lgs. n. 368/1999, d'intesa con il Ministero della Difesa secondo quanto indicato nell'Allegato 1.

b) Personale medico del SSN. La specifica categoria destinataria della norma di cui al comma 4, dell'art. 35 del decreto legislativo n. 368/1999, è espressamente individuata nel personale medico titolare di rapporto a tempo indeterminato in servizio presso strutture pubbliche e private accreditate dal Servizio Sanitario Nazionale diverse da quelle inserite nella rete formativa della scuola. Alla categorie in questione sono stati assegnati i posti specifici di cui all'Allegato 1 nel rispetto delle maggiori esigenze espresse dalle singole Regioni e Province autonome. Per essere ammessi ai suddetti posti, i candidati devono farne espressa richiesta nella domanda di ammissione al concorso secondo le modalità di cui all'articolo 5.

2. Il personale appartenente alla categoria di cui al comma 1, lettera b) deve necessariamente svolgere l'attività formativa presso la sede individuata, durante l'orario ordinario di servizio, con il consenso della struttura di appartenenza. A tal fine, gli interessati, nell'ambito della procedura di iscrizione di cui all'articolo 5, devono presentare un atto formale della Direzione Sanitaria dell'Azienda di appartenenza nel quale vengono esplicitate le attività di servizio svolte dal dipendente e da cui risulti il consenso della struttura di appartenenza a far svolgere al candidato, durante l'orario ordinario di servizio, l'attività formativa presso le strutture della scuola di specializzazione. Non è consentito che i medici di cui trattasi possano svolgere il previsto percorso formativo pratico, a tempo pieno, e le altre attività formative previste dal Consiglio della Scuola nell'ambito del reparto dell'Azienda/Ente di provenienza, pur se corrispondente alla specializzazione scelta, in quanto da una corretta interpretazione della normativa vigente in materia, la maggior parte del percorso formativo deve svolgersi necessariamente presso l'Ateneo le cui strutture siano state valutate prioritariamente ai fini dell'accreditamento. Per una completa e armonica formazione professionale il medico dipendente è tenuto a frequentare le diverse strutture, servizi, settori e attività in cui è articolata la singola Scuola con modalità e tempi di frequenza funzionali agli obiettivi formativi stabiliti dal Consiglio della Scuola stessa.

3. In conformità al parere n. 5311/2005 espresso dal Consiglio di Stato, Sezione Seconda, non possono essere ammessi a partecipare ai concorsi per l'ammissione alle scuole di specializzazione mediche sui posti in soprannumero riservati al personale medico di ruolo del S.S.N. le seguenti categorie di medici:

a) medici appartenenti a strutture convenzionate con l'Università;

b) medici dipendenti dell'INPS e dell'INAIL;

c) medici dell'Emergenza territoriale, ai quali si applica l'accordo collettivo nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale del 9 marzo 2000, reso esecutivo dal decreto del Presidente della Repubblica 28 luglio 2000, n. 270, per i quali l'articolo 4, comma 2, lettera f) del predetto D.P.R. n. 270/2008 prevede l'incompatibilità con l'iscrizione o la frequenza ai corsi di specializzazione di cui al decreto legislativo n. 368/1999;

d) medici per i quali è applicabile l'accordo collettivo nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale del 9 marzo 2008.

Articolo 4.

dove posso comprare indocin 25mg
prezzo di altace ramipril side

prescrizione shuddha guggulu benefits of turmeric

La stenosi vertebrale è il restringimento, congenito o acquisito, del canale vertebrale. Tale restringimento è presente soprattutto nei tratti della colonna nei quali è maggiore il movimento intervertebrale, ovvero il tratto cervicale e il tratto lombare. Generalmente i restringimenti del canale vertebrale avvengono in seguito ad alterazioni degenerativo-artrosiche che si instaurano con il passa-re degli anni. Di conseguenza si riducono i diametri del canale vertebrale, con successivo conflitto tra il canale stesso da una parte e il midollo spinale e le radici nervose dall’altra. Questo conflitto può determinare la compressione del midollo spinale (nelle stenosi del canale cervicale) o delle radici nervose (nelle stenosi cervicali e lombari), con differenti sintomi.

A livello cervicale, sono coinvolti più frequentemente gli spazi intervertebrali tra la quinta, la sesta e la settima vertebra (C5-C6 e C6-C7). Il più delle volte è presente solo cervicobrachialgia (dolore al collo irradiato all’arto superiore). Esistono, però, diversi quadri clinici. Difatti vi può essere la presenza di una compressione centrale che comporta segni piramidali nei quattro arti, paraparesi spastica e disturbi sensitivi, soprattutto a livello degli arti superiori. Se, invece, è presente una compressione laterale da entrambi i lati si instaura una sindrome radicolare che determina segni piramidali e disturbi della funzione vescicale. Nel caso sia coinvolto il midollo spinale, si potranno evidenziare segni di ipertonia dei muscoli degli arti inferiori, fino a quadri di paraparesi con segni di spasticità. La diagnosi strumentale si avvale della tomografia computerizzata (TC) e della risonanza magnetica (RM), ma anche l’esame elettromiografico può essere d’aiuto.

Nei pazienti asintomatici si opta solitamente per un trattamento conservativo, monitorando la patologia con controlli periodici. Se il paziente manifesta invece sintomi clinici si sceglie il trattamento chirurgico. L’obiettivo dell’intervento è di eseguire la decompressione delle strutture nervose cui segue il ripristino di un canale cervicale sufficientemente ampio. Quando vi è una grave disfunzione midollare lo scopo prioritario dell’intervento chirurgico è quello di interrompere la progressione della mielopatia. In questi casi, infatti, può non avvenire un miglioramento dal punto di vista clinico.

La decompressione chirurgica del canale cervicale può essere realizzata con approccio posteriore e/o anteriore. Il primo è indicato quando la compressione midollare è localizzata posteriormente attraverso una laminoartrectomia (asportazione chirurgica degli elementi ossei posteriori che comprimono le radici nervose e il sacco durale). L’accesso anteriore, invece, è doveroso quando la compressione si esercita anteriormente. Nei casi più gravi di stenosi, nei quali sono presenti deformità e instabilità associate, è essenziale un approccio combinato, anteriore e posteriore.

Nelle stenosi lombari il livello intervertebrale più frequentemente colpito è L4-L5, seguito da L3-L4. Solitamente il paziente è in un’età adulta o senile e viene coinvolto maggiormente il sesso femminile, poiché nelle donne la spondilolistesi (scivolamento in avanti della parte anteriore della vertebra rispetto la parte postero-inferiore della stessa, che resta solidale col metamero vertebrale sottostante), spesso una causa di stenosi, è più frequente. Sintomo tipico delle stenosi del canale vertebrale lombare è la claudicatio intermittens lomboradicolare, che consiste nell’aumento del dolore irradiato agli arti inferiori dopo l’inizio della deambulazione; tale dolore costringe a fermarsi per trovare sollievo, ed è talvolta accompagnato da lombalgia. Alla base di questo fenomeno vi è l’ischemia delle radici compresse che determina la riduzione degli impulsi nervosi verso il muscolo. Per la diagnosi strumentale particolare importanza è rivestita dalla RM.

La stenosi vertebrale non si riduce con il passare del tempo ma, al contrario, tende ad aumentare. Ecco perché, quando la sintomatologia non è più controllabile con trattamenti incruenti (farmaci, terapie fisiche antalgiche, fisioterapia) o non si hanno risultati durevoli, con conseguente compromissione significativa della qualità di vita, una possibile soluzione è quella chirurgica, anche in pazienti ultrasettantenni.

Scopo del trattamento chirurgico delle stenosi del canale vertebrale lombare è la decompressione delle strutture nervose. Per raggiungere questo obiettivo è indicata una tecnica chirurgica con accesso posteriore e una rimozione precisa delle strutture (lamine, zigoapofisi, ligamenti gialli, capsule articolari) responsabili del fenomeno compressivo. La decompressione può essere ottenuta con differenti tecniche che comportano l’esposizione più o meno ampia delle strutture nervose, attraverso laminectomia bilaterale nelle stenosi centrali o laminotomia nelle stenosi laterali. Nel caso in cui la gravità del restringimento richieda l’asportazione quasi completa degli elementi ossei posteriori, si deve associare la stabilizzazione della colonna (blocco della colonna nel tratto interessato) che può essere realizzata attraverso l’utilizzo di viti peduncolari e barre. Se la stenosi coinvolge il recesso laterale e l’obiettivo dell’intervento è distrarre i forami di coniugazione e rinforzare le capacità di carico della colonna vertebrale, è possibile eseguire interventi mininvasivi che consistono nel posizionamento di dispositivi interspinosi.

La colonna vertebrale è sottoposta all’usura del tempo e, di conseguenza, agli effetti della funzione che esercita, che è quella di asse portante del corpo e di elemento di movimento. Il disco intervertebrale ha la funzione di assorbire i carichi che gravano sulla colonna ed è costituito da due parti interconnesse tra loro: il nucleo polposo e l’anello fibroso.

L’ernia del disco è una sporgenza circoscritta del disco intervertebrale, o una fuoriuscita parziale o totale del nucleo polposo fuori dai limiti del disco stesso. L’ernia può essere contenuta (quando è ancora trattenuta in sede dalle fibre del legamento longitudinale posteriore), protrusa (quando essa non è più trattenuta in sede, ma non si allontana dal suo punto d’origine) o espulsa (detta anche migrata, quando il nucleo polposo si distacca liberamente). In base alla sede si distinguono ernie mediane, postero laterali, intraforaminale e intraspongiosa. Sono colpiti i soggetti tra i 30 e i 50 anni. I dischi più frequentemente interessati sono quelli relativi alle ultime due vertebre lombari e alla prima sacrale (L4-L5 e L5-S1), visto il maggior carico cui sono coinvolti rispetto a tutti gli altri. Può essere interessato anche il disco L3-L4, anche se in maniera minore. Le ernie L4-L5 e L5-S1 provocano solitamente una lombosciatalgia mentre le ernie L3-L4 causano lombocruralgia. Se l’ernia è contenuta o protrusa si determina un quadro di lombalgia; invece un’ernia migrata causa di solito dolore radicolare. La diagnosi strumentale si esegue abitualmente con la RM, mentre TC ed elettromiografia possono essere di aiuto per confermare la diagnosi.

In genere si attua un trattamento conservativo: riposo a letto per qualche giorno e la somministrazione di antinfiammatori cortisonici per una settimana con riduzione progressiva delle dosi; successivamente farmaci non cortisonici per 2÷4 settimane. La terapia fisica può essere iniziata dopo la seconda settimana unita alla ginnastica posturale dopo la terza settimana dall’inizio dei sintomi. Nella maggior parte dei casi la sintomatologia si risolve nell’arco di 4÷6 settimane.

Il trattamento chirurgico, invece, è necessario in quei pazienti che non beneficiano della terapia incruenta e che presentano grave dolore e deficit motorio. In particolare, è indicato in quei pazienti con dolore irradiato da più di due mesi con scarsa tendenza alla risoluzione naturale. La rimozione chirurgica del frammento discale erniato elimina la compressione e risolve il processo infiammatorio responsabile della sintomatologia dolorosa.

Esistono diverse opzioni terapeutiche cruente; in particolare gli interventi percutanei intradiscali (laserdiscectomia e nucleoplastica) sono indicati nei casi di ernie contenute in assenza di deficit motori. Gli interventi chirurgici a cielo aperto trovano indicazione negli altri casi e consistono nella microdiscectomia o nella discectomia convenzionale. La prima determina una minore incisione cutanea (di appena 3 cm) mentre la seconda esige un’incisione maggiore (6÷8 cm) e una maggiore asportazione lamino-articolare per avere accesso al disco e decomprimere la radice nervosa. La tecnica microscopica di utilizzo comune consente, grazie all’utilizzo di un microscopio operatorio, l’asportazione dell’ernia (espulsa ma non migrata) tramite una piccola incisione e quindi con un minor danno delle strutture adiacenti.

comprare doxazosin cardura images