acquistare a buon mercato shuddha guggulu cholesterol guidelines

posso comprare celebrex coupons

shuddha guggulu mgsd

• Ortopedia e Traumatologia: Dott. Federico Puleo presso Azienda Sanitaria ASST Valtellina Alto Latio Sondrio;

• Radiodiagnostica: Dott.Dario Gianbelluca, presso l’Azienda Ospedaliero Universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino;

• Radiodiagnostica: Dott.ssa Maria Laura Di Vittorio presso Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari Provincia Autonoma di Trento;

10. Convenzioni per l’utilizzo di strutture extrauniversitarie per attività didattica, ai fini del tirocinio curriculare:

• Corso di Laurea in Dietistica con ASP Palermo;

• Corso di Laurea in Infermieristica con ASP Palermo;

• Corso di Laurea in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche con ISMETT;

• Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica con ISMETT;

• Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia ed Odontoiatria e Protesi Dentaria con l’ASP Palermo;

• Corso di Laurea in Tecniche della Riabilitazione Psichiatrica con la Cooperativa sociale Cristo Pantocratore, Palermo;

- I punti 8. - 9. -10. Vengono trattati congiuntamente e approvati all’unanimità.

11. Richieste di patrocinio;

dove posso comprare diclofenac sodium ophthalmic solution
acquistare a buon mercato cardizem drip medication

dosaggio shuddha guggulu cholesterol diet

BANDO DI SELEZIONE ERASMUS PLUS PER STUDIO A.A. 2018/2019.

Inaugurato Il nuovo Centro di Formazione Avanzata e Simulazione Medica (FASiM)

Congresso "Cure infermieristiche basate sulla relazione: dalla teoria alla pratica, dalla formazione alla clinica"

Erasmus + 2016/2017: l'esperienza degli studenti del CdS in Infermieristica, sede di Modena.

English version Portugues.

Primo in Italia ad ottenere l'Accreditamento.

- Infermieristica sede di Modena.

- Economia e Marketing Internazionale.

- Ingegneria dei Materiali.

- Controllo e Sicurezza degli Alimenti.

- Medicina e Chirurgia.

- Lingue e Culture Europee.

Il Corso di Laurea in Infermieristica di Modena, a seguito della valutazione, ha conseguito l’accreditamento con una valutazione positiva, primo tra i Corsi di Infermieristica italiani.

Ma cosa significa avere ottenuto l'Accreditamento?

Per approfondimenti si rinvia al Rapporto approvato dal Consiglio Direttivo dell’ANVUR il 06 aprile 2016.

cardura generico significado de los nombres
ordine alphagan p side

dove acquistare shuddha guggulu wikipedia the free

4. Quale tra i seguenti tumori mostra una maggiore tendenza a metastatizzare a livello osseo? a. rene b. colon c. mammella d. polmone e. esofago.

5. Quale tra le seguenti non è una vitamina liposolubile? a. Vitamina A b. Vitamina D c. vitamina E d. vitamina K e. vitamina C.

6. Quale delle seguenti raccomandazioni non è corretta in un soggetto con iperuricemia? a. dieta a basso contenuto di purine b. maggiore assunzione di liquidi c. limitazione dell’assunzione di alcool d. riduzione di cibi e bevande contenenti fruttosio e. dieta iperproteica.

7. Quale dei seguenti approcci diagnostici non è indicato per evidenziare la colonizzazione gastrica da H. Pylori? a. test rapido all’ureasi b. biopsia durante esame endoscopico c. ricerc dell’antigene nelle feci d. risposta al trattamento con inibitore di pompa protonica e. urea breath test.

8. Il medico visita un paziente per la prima volta e lo trova francamente itterico. Quale tra le seguenti ipotesi diagnostiche è la meno probabile? a. neoplasia della testa del pancreas b. neoplasia delle vie biliari c. sindrome da reflusso gastro esofageo d. pancreatite cronica e. epatite virale cronica.

9. Tutte le seguenti condizioni possono determinare un aumento della troponina sierica con l’eccezione di: a. polmonite b. scompenso cardiaco congestizio c. miocardite d. infarto miocardio e. embolia polmonare.

10. Quale tra i seguenti farmaci è controindicato in gravidanza? a. enalapril b. nifedipina c. idralazina d. labetalolo e. a-metildopa.

11. L’uso della metformina in corso di insufficienza renale cronica con VFG (Velocità di Filtrazione Glomerulare) inferiore a 20 ml/min/1,73 m2: a. è indicato b. è controindicato c. richiede aumento della dose d. richiede diminuzione della dose e. è consigliato solo se associato ad altro antidiabetico.

12. Quale tra i seguenti è il principale fattore di rischio per carcinoma vescicale? a. fumo di sigaretta b. terapia diuretica c. reflusso vescico ureterale d. iperplasia prostatica benigna e. indumenti costrittivi.

13. Quale tra i seguenti trattamenti è indicato nell’encefalopatia epatica? a. antibiotici sistemici b. supplementazione con zinco c. dieta iperproteica d. lattulosio e. dosi generosi di soluzione glucosata.

innopran xl in vendita motocross boots
shuddha guggulu mgm careers

dosaggio shuddha guggulu herbs

(Domanda di ammissione al concorso nazionale)

1. Ciascun candidato si iscrive al concorso per l'ammissione alle scuole di specializzazione in Medicina esclusivamente in modalità on - line attraverso il portale Universitaly (www.universitaly.it ). L'iscrizione on line è attiva dal giorno 1 settembre 2014 e si chiude inderogabilmente alle ore 15.00 (GMT+1) del giorno 30 settembre 2014.

2. L'iscrizione al concorso dovrà essere corredata dal pagamento del contributo di 30,00 euro per ciascuna Scuola di specializzazione. Il pagamento dovrà essere effettuato esclusivamente tramite bonifico bancario sul conto intestato a:

Tesoreria provinciale di Roma succursale Via dei Mille 52, 00185 - ROMA.

IBAN: IT 48T 01000 03245 348 0 13 2411 00.

Causale: "codice di iscrizione - nome e cognome del candidato"

La Causale è generata in automatico dal sistema di iscrizione on line e va fedelmente riportata nel bonifico bancario. Si ricorda che nel caso di iscrizione a più scuole il sistema genera una causale per ogni Scuola.

In mancanza dell'indicazione della causale secondo quanto sopra specificato, l'iscrizione non sarà considerata valida e quindi non sarà consentita la partecipazione alla prova di ammissione della Scuola.

3. Al momento dell'iscrizione on line il candidato, attraverso l'apposita procedura informatica e a seguito di registrazione, fornisce le seguenti informazioni (tutti i dati con asterisco* sono obbligatori):

Cognome *, Nome *, Paese di nascita *, Provincia di nascita *, Città di nascita *, Data Nascita *, Sesso*, Cittadinanza *, Codice Fiscale *, email *, Tipo Documento di identità*, Numero Documento *, Rilasciato da *, Valido dal al*, Residenza: Paese * Provincia * Località * C.A.P. * Indirizzo *, Telefono cellulare.

4. I candidati, riconosciuti portatori di handicap ai sensi della legge n. 104/1992 e della legge n. 17/99, o dislessici ai sensi della legge n. 170/2010 possono richiedere l'utilizzo di ausili e/o prove individualizzate per sostenere le prove di accesso in relazione alla propria disabilità. Tale richiesta deve essere indicata nella compilazione della domanda on line. In relazione alla suddetta richiesta e dopo la chiusura delle domande sarà richiesto al candidato di presentare la certificazione relativa allo specifico handicap rilasciata dalla commissione medica competente per territorio (in originale o copia autenticata in carta semplice) ai fini dell'organizzazione della prova.

5. All'atto dell'iscrizione on line il candidato che si è laureato in Italia deve contestualmente autocertificare per ciascuna Scuola per cui intende concorrere le seguenti informazioni:

a) l'Università presso cui ha ottenuto la laurea in Medicina e Chirurgia, indicando altresì il numero di matricola (facoltativo), l'anno accademico di conseguimento del titolo, l'ordinamento didattico di riferimento e il voto di laurea, il possesso o meno dell'abilitazione all'esercizio della professione di medico chirurgo, l'eventuale iscrizione ad altra Scuola di specializzazione e anno di corso;

b) gli esami sostenuti nel corso di laurea di Medicina e Chirurgia indicando per ciascuno: la denominazione dell'esame, i CFU, il voto conseguito e il settore o i settori scientifico disciplinari inclusi nell'insegnamento (o corso integrato). Considerata la diversa denominazione degli esami tra gli atenei e tenuto conto della diversa struttura degli stessi nei diversi ordinamenti didattici (ante DM 509/99, DM 509/99, DM 270/04), si prevede che:

voltaren a buon mercato 2018 barça

come acquistare shuddha guggulu capsules

consegna revatio vs viagra

shuddha guggulu mgsd

costo di zestril lisinopril 10

shuddha guggulu mgsd

· Advancement flaps associated with “Spare Skin” grafting. VI International Congress of Dermatologic Surgery. Roma, 6-9 Ottobre 1985.

· Sindrome di Zinsser Cole Engman. Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia. Vol. 120 n. 6 – Novembre/Dicembre 1985.

· In tema di tecniche chirurgiche: lembi di avanzamento associati a innesti “di recupero”. Giornale Italiano di Chirurgia Dermatologica ed Oncologia. Vol. 1 n. 1 – Anno 1986.

· Studio degli HLA ed S.C.E. in una famiglia portatrice di B.K. Mole Syndrome. Giornale Italiano di Chirurgia Dermatologica ed Oncologia. Vol. 1 n. 2-3 – Anno 1986.

· Epitelioma basocellulare della vulva: segnalazione di due casi e revisione della letteratura. Giornale Italiano di Chirurgia Dermatologica ed Oncologia. Vol. 1 n. 4 – Anno 1986.

· Spare skin grafting: a review of 100 cases. VII International Congress of Dermatologic Surgery. Londra, 21-24 Settembre 1986.

· Patologia auricolare di interesse chirurgico: revisione della casistica di cinque anni. II Congresso Nazionale – Società Italiana di Chirurgia Dermatologica. Roma, 1987.

· Tecniche chirurgiche nel trattamento della patologia dell’orecchio. II Congresso Nazionale – Società Italiana di Chirurgia Dermatologica. Roma, 1987.

· Radioterapia post-operatoria dei cheloidi: risultati della nostra casistica. Giornate di terapia in Dermovenereologia. Giardini Naxos (CT), 24-25 Gennaio 1987.

· Il Peeling chimico all’acido Glicolico. Cenésthesis. Numero 1, Anno II – Gennaio 1996.

· Proposta di una nuova metodica iniettiva: La Microterapia. 71° Congresso S.I.D.E.V. (Società Italiana di Dermatologia e Venereologia). Rimini, 11-15 Giugno 1996.

· Acido Ialuronico iniettabile: valutazione nel I° anno di esperienza. La medicina estetica. Anno 21 n. 1 – Gennaio/Marzo 1997.

· XVIII Congresso Nazionale Società Italiana di Medicina Estetica Relatore Prof. Antonino Di Pietro: “Nuovi materiali d’impianto: Hylan B (Hylaform) Roma, 21-23 marzo 1997.

· Ruolo del carbossimetilbeta glucano nei processi riparativi tessutali. Dermatologia Ambulatoriale Speciale VI Congresso Nazionale A.I.D.A. (Associazione Italiana Dermatologi Ambulatoriali). Vol. 5 n. 2 Anno V – Maggio/Agosto 1997.

dosaggio benicar 40mg
sconto del coreg heart

posso avere shuddha guggulu herbal essences

Test medicina 2016: guida su punteggi, risultati e graduatoria.

Tutto sul test di Medicina 2016: guida e aggiornamenti dal Miur su soluzioni, risultati, punteggio minimo e graduatoria. Ecco cosa sapere… Continua.

IMAT 2018: argomenti da studiare per il test Medicina in inglese.

Test Medicina in inglese IMAT 2018: ecco quali argomenti studiare in preparazione alla prova d'accesso… Continua.

Test Medicina in inglese IMAT 2018: online il bando Miur.

Test Medicina in inglese IMAT 2018: tutte le informazioni utili del bando pubblicato dal Miur per l'accesso al corso di laurea in inglese di Medicina e Chirurgia… Continua. Test medicina.

In questo sito sono disponibili gratuitamente tutti i quiz di Medicina per l'ammissione alle Scuole di Specializzazione 2012-2013. I quiz sono quelli ufficiali del Ministero, presentati in forma interattiva per facilitarti la preparazione del concorso.

L' esame che dovrai sostenere sarà composto da 60 domande, di cui 40 di Medicina Generale (selezionate su un pool di 5400 possibili) e 20 relative alla Scuola di Specializzazione scelta (su un pool di 350 possibili).

QuizMedicina.com ti offre la possibilità di esercitarti al meglio facendo passo passo tutti i quiz (divisi in blocchi di domande) e ottenendo feedback immediati sulla correttezza delle risposte date.

La registrazione non è obbligatoria ma se ti registri ed effettui il login, il sistema registra tutte le risposte date e ti consente di monitorare e tenere traccia di tutte le esercitazioni che fai. Vengono visualizzati i quiz completati, la data e l'ora dell'esercizio, il punteggio ottenuto e le domande errate, nonchè il tempo di compilazione. Grazie a questo sistema la tua preparazione potrà essere mirata e più efficace.

Inoltre, visto che conta fare meglio degli altri per passare il concorso, il sito propone le statistiche relative agli errori più frequenti fatti dagli utenti, in modo da mettere in evidenza le domande più difficili, che meritano un ripasso più approfondito. Facendo i quiz da utente registrato non solo monitorerai la tua preparazione ma contribuirai alla individuazione delle domande che si sbagliano più frequentemente.

acquisto singulair generics
consegna lisinopril medication 5mg

dosaggio shuddha guggulu benefits of turmeric

Si informa che in data 26/04/2018 è stato pubblicato sul sito del MIUR il D.M. n. 337 e relativi allegati concernenti le modalità e i contenuti delle prove di ammissione ai Corsi di Laurea e di Laurea Magistrale a ciclo unico ad accesso programmato nazionale a.a. 2018/2019.

Avviso-Sito BFM.

Si segnala che a partire dal 1/4/2016 i servizi bibliotecari di tutta l'area di Medicina sono stati unificati sotto la gestione della Biblioteca Federata di Medicina "F. Rossi".

sul sito www.bfm.unito.it gli studenti potranno trovare utili strumenti per la formazione e la professione.

La Biblioteca Federata di Medicina "F. Rossi" (BFM) svolge servizi di assistenza alla ricerca, consultazione, prestito, Document Delivery e prestito interbibliotecario, offre un parere qualificato su argomenti, tematiche bibliografiche e sessioni di formazione sulle banche dati e sui software utili alla gestione della bibliografia.

Sul sito della BFM sono disponibili tutti i recapiti per ogni eventuale chiarimento. Corso laurea medicina.

QUESTO SPAZIO BANNER E' IN VENDITA. PER INFO CONTATTARE Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sei qui: Home.

Test Quiz. Esercitatore Prove d'ammissione Medicina e Odontoiatria.

Simulazione Test Quiz di Ammissione al Corso di laurea in Medicina e Chirurgia e Odontoiatria e Protesi dentaria.

Preparati online con i Test Quiz degli anni precedenti. Accedendo a quest'area è possibile effettuare una esercitazione della prova d'esame.

Verrà generata una sequenza di 80 domande suddivise in diverse categorie:

A - Logica e Cultura Generale (n. domande 30) B - Biologia (n. domande 14) C - Chimica (n. domande 8) D - Fisica e Matematica (n. domande 8)

Al termine della prova sarà possibile consegnare il compito per conoscere il punteggio ottenuto e confrontare le risposte date con quelle esatte. Inoltre sarà possibile visualizzare il tempo impiegato per svolgere il compito, ti ricordiamo che per la prova il tempo massimo per lo svolgimento corrisponde a 90 minuti.

Per la valutazione nella simulazione (come in sede d'esame) vengono assegnati:

1,5 punto per ogni risposta corretta 0 punti per ogni mancata risposta -0.4 punti per ogni risposta errata.

ps. per poter vedere i risultati devi registrati sul nostro sito prima di fare la simulazione.

Manifesto dei Futuri Medici.

dosaggio lisinopril 10mg
betapace in vendita ispra

dove acquistare shuddha guggulu wikipedia dictionary

©2008 Francesco Saverio Robustelli della Cuna Farmacia Robustelli.

Una tazza di tè al giorno protegge le vie biliari I bevitori abituali risultano meno predisposti a calcoli e tumori, soprattutto se donne.

Tè verde previene le malattie cardiovascolari Dal Giappone la conferma in uno studio durato 11 anni. di Caterina Visco.

Riferimento bibliografico: Kuriyama S, Shimazu T et al. Green tea consumption and mortality due to cardiovascular disease, cancer, and all causes in Japan. JAMA 2006; 296:1255-65.

Fonte: Yahoo! Salute News del 14/09/2006.

Tè contro il diabete e le cateratte La bevanda fa diminuire i livelli di glucosio Ecco un'altra voce da aggiungere alla lunga lista dei benefici che derivano dal bere tè. Una ricerca sugli animali pubblicata sul numero del 4 maggio della rivista "Journal of Agricultural and Food Chemistry" suggerisce che il tè possa essere un mezzo semplice ed economico per prevenire il diabete e le sue complicazioni, comprese le cateratte. Joe Vinson dell'Università di Scranton e colleghi hanno somministrato per tre mesi tè verde e nero a topi diabetici, monitorando poi la composizione chimica del sangue e del cristallino degli occhi degli animali. A livelli che equivalevano a meno di cinque tazze al giorno per un uomo, entrambi i tipi di té inibivano significativamente la formazione di cateratta rispetto a un gruppo di controllo cui non veniva data la bevanda. Inoltre, entrambi i tipi di tè facevano diminuire i livelli di glucosio, che a sua volta influenza altri processi biochimici che accelerano le complicazioni del diabete. "Molte persone, scienziati compresi, sono convinti che il tè verde presenti più effetti benefici per la salute rispetto a quello nero", commenta Vinson. Ma i risultati dello studio, oltre a confermare ricerche precedenti che mostravano come il tè verde e quello nero inibissero allo stesso modo l'arteriosclerosi, suggeriscono che entrambe le bevande possono aiutare a tenere a bada alcune delle malattie oggi più diffuse nei paesi occidentali. Fonte: Le Scienze (26/04/2005)

Come il tè verde protegge dal cancro Bere té verde, secondo alcuni studi epidemiologici, ha un effetto protettivo contro alcune forme di cancro, ma esagerare con quantità troppo elevate può aumentare il rischio di anomalie congenite quali la spina bifida. Ora un gruppo di scienziati dell'Università di Murcia, in Spagna, in collaborazione con il John Innes Centre (JIC) di Norwich, in Gran Bretagna, ha scoperto che un polifenolo isolato dalle foglie di tè verde (il gallato di epigallocatechina, o EGCG) inibisce la crescita delle cellule tumorali in vitro se presente alle basse concentrazioni che si trovano nel sangue e negli altri tessuti dei bevitori di tè. L'EGCG si lega all'enzima DHFR, un noto target per i farmaci anticancro coinvolto anche nelle anomalie congenite. L'EGCG potrebbe dunque rappresentare il punto di partenza per una nuova famiglia di farmaci antitumorali. "Si tratta di una scoperta entusiasmante", ha commentato Roger Thorneley, leader del gruppo di Norwich. "Per la prima volta abbiamo una chiara spiegazione scientifica del perché l'EGCG inibisce la crescita delle cellule cancerose alle concentrazioni che si trovano nel sangue di chi beve due o tre tazze di tè verde al giorno. Abbiamo identificato l'enzima cui si lega EGCG nelle cellule tumorali e abbiamo capito come gli impedisce di produrre DNA". La ricerca, finanziata dall'Unione Europea, è stata pubblicata sulla rivista "Cancer Research". Fonte: Le Scienze (21/03/2005)

Bere te' può migliorare la memoria Il è bevuto regolarmente può migliorare la memoria e dovrebbe essere usato per trattare il morbo di Alzheimer: è quanto affermano i ricercatori dell'università britannica di Newcastle Upon Tyne.Il team di scienziati ha scoperto che il tè, verde o nero che sia, inibisce l'attività di certi enzimi del cervello associati alla memoria. È stato esaminato anche il caffè, senza però riscontrare effetti significativi.I due tipi di tè inibiscono l'attività dell'AchE (enzima acetilcolinesterasi), che danneggia il messaggero chimico (neurotrasmettitore) acetilcoline. Il morbo di Alzheimer è caratterizzato da una caduta dei livelli di acetilcoline. I ricercatori hanno anche constatato che i due tipi di tè riducono l'attività del BuChE (enzima butirilcolinesterasi), la cui presenza è stata riscontrata nel cervello dei malati di Alzheimer.Il tè verde va un poco più lontano, essendosi dimostrato capace di bloccare l'attività di beta-secretasi (che svolge un ruolo della produzione dei depositi di proteine nel cervello). Inoltre la durata dell'effetto inibitorio è superiore a quella del tè nero: si è constatato che i benefici del tè verde durano una settimana, quelli che tè nero solo un giorno.'Anche se non è una cura per il morbo di Alzheimer, il tè potrebbe essere un'arma in più tra quelle usate per trattare la malattia e rallentarne il decorso', ha detto il dottor Ed Okello, responsabile della ricerca. 'Le nostre conclusioni sono particolarmente interessanti perché il tè è una bevanda già molto diffusa, economica, e il suo consumo non dà apparentemente luogo a effetti collaterali indesiderati. In ogni caso, pensiamo che dovranno passare vari anni prima di essere in grado di produrre qualcosa di commercializzabile'. Fonte: Cordis (16/11/2004)

Tè verde contro l'arteriosclerosi Usando una tecnica che consente di studiare contemporaneamente le fasi iniziali e quelle avanzate dell'accumulo di placche nelle arterie di uno stesso topo, alcuni ricercatori del Cedars-Sinai Medical Center hanno scoperto che un composto antiossidante che si trova nelle foglie di tè verde non elimina le placche già formate, ma inibisce lo sviluppo di nuovi depositi. I risultati dello studio sono stati pubblicati sul numero del 25 maggio della rivista "Circulation". Sono numerosi i componenti delle foglie di tè verde noti per le loro proprietà naturali in grado di contrattaccare gli effetti dannosi dell'ossidazione nel sangue. La principale (e più potente) di queste catechine o flavonoidi, per esempio, l'EGCG (gallato di epigallocatechina), riesce a fornire protezione contro lo sviluppo di infiammazioni, di tumori e di nuovi vasi sanguigni che sostengono la crescita dei tumori. L'ossidazione, che danneggia le superfici interne delle arterie e incoraggia la formazione di depositi, è ritenuta un fattore importante nello sviluppo dell'arteriosclerosi. Studi precedenti con gli animali avevano mostrato che gli antiossidanti possono inibire la formazione di placche, ma i risultati nei trial con gli esseri umani erano stati deludenti. I ricercatori si erano chiesti se il fallimento fosse dovuto alla breve durata del trattamento, all'uso di un antiossidante "sbagliato" o ad altri fattori. Kuang-Yuh Chyu e colleghi hanno perciò studiato gli effetti di una forma estremamente pura di EGCG su due aree dei vasi sanguigni in topi geneticamente predisposti a un rapido sviluppo delle placche. I ricercatori hanno scoperto che il composto riduce significativamente la formazione di nuove placche nella carotide ma non ha effetto sulle placche già mature presenti nell'aorta. Fonte: Le Scienze (24/05/2004)

Tè Verde aiuta a prevenire i tumori della pelle Uno studio condotto al Susan Lehman Cullman Laboratory for Cancer Research della Rutgers University del New Jersey, negli Stati Uniti, ha mostrato che il trattamento della pelle con la caffeina può aiutare a prevenire i tumori della pelle. “Non è un effetto di schermatura del Sole, - commenta Allan Conney, uno degli autori - ma qualcosa di più. Si tratta di un effetto biologico che, se fosse confermato, ci fornirebbe un metodo sicuro ed efficace di prevenire i tumori della pelle”. Da tempo è noto che l'esposizione alla radiazione ultravioletta solare è la causa principale dei tumori della pelle. L'uso di creme solari protettive può ridurre il rischio di tumori, ma è necessario identificare nuovi metodi di prevenzione per individui già esposti in passato ad alti livelli di radiazione solare. Gli autori dello studio hanno applicato caffeina ed epigallocatechina gallato (EGCG), due componenti del tè verde, sulla pelle di topi che erano stati esposti a dosi massicce di radiazione ultravioletta. Apparentemente i composti hanno inibito in modo significativo la formazione dei tumori. Sebbene lo studio mostri che gli effetti positivi siano presenti in entrambe le sostanze, la caffeina offre diversi vantaggi rispetto all'EGCG, meno stabile chimicamente e quindi di più difficile utilizzo. La ricerca ha anche evidenziato come l'azione di entrambe le sostanze sia altamente selettiva. Esse eliminano le cellule cancerose senza attaccare quelle sane a loro adiacenti. "La scoperta di questa selettività – spega Conney – si è rivelata eccitante. Per di più non c'è differenza fra tumori benigni o maligni: in entrambi i casi le cellule venivano distrutte lasciando intatte quelle normali". Gli autori dello studio, pubblicato sulla rivista “ Proceedings of the National Academy of Sciences ”, si propongono ora di proseguire la ricerca per stabilire se l'applicazione di questi agenti ha lo stesso effetto anche negli esseri umani. Presto saranno svolti i primi test clinici in questa direzione. Fonte: Le Scienze (26/08/2002)

Tè verde anticancro, sì della scienza Roberto Suozzi La Repubblica Salute All'università di Sendai, in Giappone, è stata condotta un¿importante ricerca sui benefici del tè verde nei confronti dell¿insorgenza del cancro dello stomaco. Lo studio è durato molti anni ed è stato fatto su un gran numero di persone, basti pensare che nel 1984 nel distretto giapponese di Miyagi vennero valutati ben 26.311 residenti che risposero a un questionario tra le cui domande si chiedeva anche la frequenza del consumo di tè verde. Lo studio, recentemente pubblicato sul "New England Journal of Medicine" (marzo 2001), ha tutte le carte in regola per dare un ulteriore apporto al ruolo del tè verde nella protezione del cancro dello stomaco. Nello stesso numero del "New England" appare un interessante editoriale scientifico, a opera dei medici del National Cancer Center Hospital di Tokyo, che commenta e offre diversi e importanti spunti di riflessione, in particolare sulla realtà giapponese, in merito alla questione. Vi sono, infatti, delle differenze tra il cancro dello stomaco presente in Giappone e quello che si evidenzia in occidente: tra queste differenze, la più importante è quella della localizzazione. Esiste, inoltre, una forte correlazione tra il consumo di cibi salati (es. pesce salato) e aumento del rischio di cancro gastrico; mentre il consumo di frutta e vegetali freschi avrebbe un ruolo protettivo. Fonte: Kataweb Salute. Siti medicina attendibili.

Indice degli articoli antibufala del CEIFAN.

Inoltre sono disponibili i seguenti video/documentari:

Altro materiale di approfondimento:

Inoltre sono disponibili i seguenti video/documentari:

Ecco inoltre una inchiesta seria e completa sul signoraggio:

diclofenac a buon mercato mall cinema